/ Altri sport

Che tempo fa

Rubriche

Cerca nel web

Altri sport | mercoledì 04 gennaio 2017, 11:29

Il CUS Ad Maiora inizia l'anno in casa: la maschile ospiterà il Biella e la femminile la Benetton

La gara si terrà domenica alle 14,30

Riprenderà domenica al centro sportivo Angelo Albonico il percorso delle due squadre seniores del CUS Ad Maiora Rugby 1951. La maschile di serie B alle 14,30 affronterà il Biella, in un derby piemontese molto atteso, mentre alle 12,30 la femminile di A sarà opposta alla Benetton Treviso nel primo turno del girone di ritorno.

La compagine guidata da coach Lucas D'Angelo e dal suo vice Roberto Marchiori, che è al comando del girone 1, ha svolto lunedì la prima sessione di lavoro in campo dopo lo stop natalizio. «Durante le due settimane di pausa – racconta il tecnico – ci siamo allenati quattro volte, due individualmente e due in gruppo, in modo da arrivare in condizioni accettabili alla ripresa dell'attività. Questo periodo è servito ai diversi staff della società per valutare i punti forti e le debolezze del nostro programma e per apportare le modifiche del caso. Questo lavoro ha coinvolto la prima squadra, ma anche l'Under 18 territoriale e l'Under 16 Elite, oggetto di monitoraggi attenti e specifici. Venendo ai seniores, finora i risultati sono stati positivi, però dobbiamo imparare ad adeguarci di più alle difficoltà delle partite e a creare maggiori difficoltà agli avversari. Spero che domenica confermeremo lo stesso ritmo che abbiamo espresso nella prima parte di campionato e aggiungeremo un qualcosa in più che abbiamo allenato e spesso non siamo riusciti ad attuare in partita. Quando ce l'abbiamo fatta, i riscontri sono stati confortanti».

A Grugliasco il banco di prova sarà molto impegnativo, essendo il Biella la terza forza del girone, a sei punti dagli universitari e a uno dal Piacenza. «La società - osserva D'Angelo – ha progetti ambiziosi e la più struttura più bella del Piemonte. Con la loro dirigenza e gli allenatori abbiamo costruito degli ottimi rapporti e anche agli atleti si conoscono molto bene. Sarà una sfida bella da giocare, con il vero spirito rugbystico, durissimo e leale». I gialloverdi di Callum McLean finora hanno conquistato sei vittorie e ceduto solo al CUS Milano (13-20), al Monferrato (19-21) e al VII (22-30). «Hanno avuto un percorso abbastanza lineare – afferma il coach – con qualche intoppo, come abbiamo avuto tutti. Sono una compagine pericolosa, che quando è in giornata può battere chiunque. Per questo dovremo andare in campo pronti a disputare la nostra miglior partita».

Le ragazze di Wady Garbet e Antonio Campagna hanno ripreso la preparazione in gruppo ieri sera. «Nelle ultime due settimane – spiega Garbet – le abbiamo lasciate libere di ricaricare le batterie, dopo il buon lavoro svolto nel 2016. Tutte hanno comunque dovuto svolgere durante le vacanze delle schede individuali, per mantenersi in forma. Questo intervallo è stato utile perché, oltre a staccare un po' la spina, abbiamo potuto recuperare qualche infortunata. Il gruppo si allargherà e aumenterà la concorrenza interna per guadagnarsi il posto in squadra. Tutte daranno il massimo per esserci. Nel corso del girone d'andata, con cinque vittorie su nove partite e il quinto posto in classifica, abbiamo ottenuto dei buoni risultati. Abbiamo seminato molto e la speranza è di raccogliere ancora qualcosa in più nel ritorno. Mi piacerebbe che esprimessimo meglio il nostro gioco con il nostro ritmo, senza doverci adeguare alle avversarie. Dovranno essere loro a trovare le soluzioni per batterci. In parte siamo già riusciti nel nostro intento, ma vorrei vedere ulteriori progressi su questo fronte, attraverso la capacità di trasferire la domenica in partita ciò che facciamo durante la settimana».

All'andata le biancoblù hanno già battuto la Benetton per 15-12. «È stata una gara equilibrata – ricorda il tecnico – e mi aspetto lo stesso anche questa volta. Le venete hanno fatto la storia di questo sport e anche se la loro stagione non si sta rivelando molto positiva, rappresentano sempre delle avversarie pericolose. C'impegneremo al massimo in settimana per preparare la sfida e sarà fondamentale andare in campo con il giusto approccio e non allentare mai la concentrazione. Nella seconda parte della regular season avremo ben sei gare in casa e solo due in trasferta. Dovendo viaggiare meno, arriveremo più riposati alle sfide. Dovremo sfruttare il più possibile questo calendario, a partire dal primo impegno di domenica».

cs

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore