/ 

Che tempo fa

Cerca nel web

| venerdì 02 giugno 2017, 09:44

Pallanuoto, buone prestazioni per Torino '81 e Dinamica Torino nei concentramenti nazionali Under 20 e Under 17

La Torino '81, campione regionale Under 20, è stata protagonista a Bogliasco, mentre l'Under 17 della Dinamica ha chiuso al quinto posto

Pallanuoto, buone prestazioni per Torino '81 e Dinamica Torino nei concentramenti nazionali Under 20 e Under 17

Terminati al primo posto i campionati regionali under 20 e under 17, nelle ultime due settimane i giovani pallanuotisti di Torino 81 e Dinamica Torino si sono tuffati nelle fasi successive degli stessi campionati, strutturate in concentramenti nazionali. Da domenica 21 a martedì 23 maggio, all'indomani della Final Six e dei play out di serie A1 disputati al Palazzo del Nuoto, si sono svolti i quarti di finale del campionato under 20. La Torino 81, campione regionale, ha giocato alla piscina Vassallo di Bogliasco (Genova) e affrontato – nell'ordine – i padroni di casa del Bogliasco 1951, Piacenza PN, Roma Nuoto, Azzurra Nuoto Prato e PN Trieste. Ha chiuso al quarto posto con due vittorie contro Piacenza e Prato e tre sconfitte, terminando così la propria stagione. Da domenica 28 a martedì 30 maggio si sono invece disputate le semifinali del campionato under 17 B e a rappresentare il Comitato FIN Piemonte e Valle d'Aosta c'era la Dinamica Torino, vincitrice del campionato regionale di categoria. Alla piscina comunale di Cremona i rossoblu hanno incontrato i liguri dell'Arenzano, il Nuoto Livorno, i laziali dell'Aquademia, Pescara N e PN e PN Bergamo. Hanno concluso il torneo al quinto posto e con 4 punti, frutto del successo contro l'Arenzano e del pareggio contro Bergamo.
 
È stato sicuramente un buon test per la Torino 81, seguita nel corso della stagione dal giocatore dell'A1 Ivan Vuksanovic e guidata nell'occasione da Marco Regoli e Simone Aversa, tecnico della prima squadra. Il team si è presentato a Bogliasco con un gruppo composto da under 20 ma anche da diversi under 17; del team facevano parte anche tre giocatori abituati ai campionati senior: Giacomo Novara e Vittorio Audiberti, inseriti nel roster dell'A1, e Fabio Gattarossa, in A1 per la prima parte del campionato e poi da gennaio in B con la Dinamica Torino. Da segnalare che molti under 20 del vivaio della Torino 81 non hanno partecipato al concentramento nazionale poiché tesserati per la Sa-Fa 2000, con cui hanno preso parte al campionato regionale di categoria e alla serie C. “Questo non ci ha permesso di avere la rosa al completo ma ha permesso ai ragazzi di giocare molte più partite durante l'anno” spiega coach Simone Aversa, “la fase nazionale è stata un'esperienza formativa soprattutto per i nostri under 17, perché affrontando squadre forti si prende coscienza di quale sia il livello al quale tendere”

Piacenza e Prato si sono rivelate avversarie alla portata, le altre tre decisamente più competitive. Bogliasco è una formazione storicamente forte anche a livello giovanile e solitamente in lotta per il podio nazionale. Schiera oltretutto alcuni elementi che militano in A1 e che fanno parte delle nazionali giovanili. Discorso simile per la Roma Nuoto, che può contare su atleti che giocano in A2 e che nei prossimi giorni affronteranno i playoff con l'obiettivo della promozione. Liguri e laziali si sono piazzati ai primi due posti del concentramento seguiti da Trieste, altra realtà forte nel panorama italiano. Quarta la Torino 81, che nelle ultime due partite ha dovuto rinunciare all'infortunato Giacomo Novara; quinta e sesta Piacenza e Prato.
 
La fase nazionale si è rivelata un buon torneo anche per l'under 17 della Dinamica Torino, guidata dall'ex giocatore di A1 e nazionale Giacomo Ninfa e arrivata a Cremona con un gruppo composto da 13 giocatori di cui ben 9 under 15. Gli stessi che hanno già vinto il campionato regionale della propria categoria – a due giornate dal termine – e che a luglio giocheranno la fase nazionale under 15. Nonostante l'età media inferiore alle avversarie la Dinamica ha vinto all'esordio contro Arenzano e perso di misura contro la capolista Livorno, subendo il gol decisivo nelle fasi finali dell'incontro. “Nei match contro Aquademia e Pescara abbiamo poi accusato un po' di stanchezza per le tante sfide ravvicinate” è l'analisi del tecnico, “è comprensibile, visto che i ragazzi hanno incontrato avversari più grandi e più forti fisicamente. Sono molto soddisfatto per come hanno giocato, dimostrando di non essere inferiori agli altri dal punto di vista tecnico”. Hanno poi chiuso il torneo pareggiando contro Bergamo e piazzandosi al quinto posto.
 
Dopo l'A1 tra Catania, città in cui è nato nel 1988, e Firenze, Giacomo Ninfa è passato alla Torino 81 in A2 e quindi alla Dinamica in B, ritirandosi dalla pallanuoto “giocata” al termine della scorsa stagione. Da quest'anno allena i giovani della Dinamica, che stanno per entrare nel momento clou del campionato under 15 e che l'anno prossimo si ripresenteranno in under 17 con grande motivazione e un po' di esperienza in più.

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore