/ Altri sport

Che tempo fa

Rubriche

Cerca nel web

Altri sport | sabato 08 luglio 2017, 12:44

(VIDEO) Biella ha dato l'arrivederci ai Giochi Nazionali Estivi Special Olympics

Si è svolta ieri sera, in un ambiente bellissimo, la cerimonia di chiusura dei XXXIII Giochi Nazionali

“A Biella i Giochi non sono chiusi, sono solo sospesi perchè torneranno”. Con questa frase il sindaco Marco Cavicchioli ha salutato ufficialmente i XXXIII Giochi Nazionali Estivi Special Olympics Biella. La cerimonia di chiusura si è tenuta allo stadio La Marmora Pozzo la sera di venerdì 7 luglio.

Sul palco: il direttore regionale Special Olympics Piemonte Charlie Cremonte, il direttore provinciale e vice presidente Col Biella Susanna Rovere, il vicepresidente nazionale di Special Olympics Italia Alessandro Palazzotti, la senatrice biellese Nicoletta Favero, l'assessore allo Sport della Regione Piemonte Giovanni Maria Ferraris e il sindaco biellese Marco Cavicchioli.

A presentare la serata il giornalista Cristiano Gatti coadiuvato dal regista Gigi Piana, curatore della cerimonia di apertura. In apertura si sono esibiti i Sonoria, gruppo musicale dell'artista Riccardo Ruggeri; in chiusura i Time Travel.

Una settimana che Biella non dimenticherà facilmente. Lo dicono i numeri: 1.500 atleti italiani, 80 atleti europei (provenienti da Germania, Austria, Finlandia, Cipro, Canada, Portogallo e Repubblica di San Marino), 250 dirigenti e tecnici, più di 1.000 volontari, 1.200 familiari, circa 4.500 persone coinvolte, 670 le visite effettuate con il Programma Salute. Grande successo ha anche avuto il Programma Famiglie con un'area relax allestita presso il Villaggio Olimpico: uno spazio dove genitori, fratelli e sorelle hanno potuto rilassarsi e scambiare opinioni ed esperienze, proprio come avviene in un Family Campus.

“Grazie agli atleti che in questi giorni hanno dato il massimo - ha dichiarato il direttore regionale Special Olympics Piemonte Charlie Cremonte -. È stata una settimana fantastica. Grazie alla Regione e al Comune che ci hanno messo in condizione di realizzare questo evento che resterà un fantastico ricordo per Biella per tantissimi anni. Grazie a tutte le aziende che ci hanno supportato. Un enorme abbraccio a tutti coloro che ci hanno aiutato in questi giorni. Grazie a tutti e arrivederci”.

Il vicepresidente nazionale Special Olympics Alessandro Palazzotti ha chiamato tutto lo staff sul palco: “Da domani nostalgia e lacrime ma sappiamo che ci ritroveremo. Tanta gioia!”

L'assessore regionale Giovanni Maria Ferraris: “Voi siete il vero orgoglio di questo Piemonte che vince con lo sport e che vince con amore. Vi aspetto a Bardonecchia per le gare invernali. Special Olympics resta in Piemonte”.

La senatrice Nicoletta Favero: “Grande emozione e commozione. In questi giorni a Biella è stata sventolata la bandiera dell'amicizia”.

Nel corso della serata sono state premiate le 7 delegazioni estere e il team “Andromeda” di Reggio Calabria in rappresentanza di tutte le delegazioni italiane. Infine il cerimoniale di chiusura con la consegna della bandiera e il passaggio della torcia ai prossimi comuni che ospiteranno i Giochi: Bardonecchia per l'edizione invernale e Montecatini per quella estiva.

“Due cose si possono fare con una bandiera. O sventolarla in alto o stringerla con passione sul proprio cuore”: con questa frase Charlie Cremonte ha consegnato la bandiera bianca di Special Olympics all'assessora Helga Bracali del comune di Montecatini.

La fiamma olimpica è stata trasferita dal braciere alla torcia. A portarla di corsa verso il palco il 14enne Andrea Spezzano, l'atleta più giovane dell'Asad Biella, accompagnato da Paolo Vialardi, fondatore di Biella Running e responsabile della Torch Run. La torcia è quindi passate nelle mani dell'assessore alla Cultura di Bardonecchia Chiara Rossetti fino all'atleta piemontese Davide Raffa che ha iniziato la sua corsa simbolica verso i Giochi Invernali di Bardonecchia.

Solo a quel punto il tripode, realizzato dalla Bonino Carding Machine, è stato spento. Come già annunciato rimarrà allo stadio La Marmora Pozzo di Biella: verrà posizionato all'ingresso principale, proprio vicino al monumento del generale Alfonso La Marmora.

GUARDA IL VIDEO CON LE IMMAGINI PIU' BELLE DELL'EVENTO

 

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore