/ Ciclismo

Che tempo fa

Rubriche

Cerca nel web

Ciclismo | martedì 18 luglio 2017, 20:55

La Sei Giorni di Torino incorona Elia Viviani e Francesco Lamon (FOTOGALLERY)

I due si sono imposti al termine di sei giorni spettacolari, che hanno rilanciato il Velodromo Francone dopo alcuni anni di assenza dalle gare

Si è conclusa con il trionfo del campione olimpico Elia Viviani e il suo compagno di squadra Francesco Lamon, la Sei Giorni di Torino, che ha anche assegnato punti importanti per la qualificazione al Mondiale. Tanti gli appassionati che in questi giorni hanno applaudito i ciclisti dagli spalti del Velodromo di San Francesco al Campo, con particolare attenzione nei confronti di Elia Viviani, che è stato ovviamente il personaggio più atteso.

Oltre a Viviani e Lamon, vincitori della Sei Giorni, si sono messi in mostra anche i fratelli greci Volikakis, capaci di far registrare il record della pista nel Flying Lap in ben quattro occasione. Successo kazako, invece, nella Gara a Punti, con un bravissimo Sergey Shatovkin.

I presenti hanno anche applaudito Fabio Felline, accorso a salutare il pubblico a pochi giorni di distanza dal suo ritirno nel Tour de France.

Un bellissimo ritorno per il Velodromo Francone, messo a nuovo dopo un’importante ristrutturazione, che gli ha consentito dopo diverso tempo di ospitare delle gare. Oltre alla Sei Giorni di Torino si sono disputati, infatti, anche i Campionati Italiani Paralimpici e la Turin International Track, con ingresso sempre gratuito. Un evento importante che ha rilanciato il ciclismo su pista a Torino e in Italia, grazie alla partecipazione di una quindicina di nazioni e la stella olimpica Viviani.

CARRELLATA SUI CICLISTI PRIMA DEL VIA

UN ALTRO RECORD PER I FRATELLI VOLIKAKIS NEL FLYING LAP

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore