/ Calcio

Che tempo fa

Rubriche

Cerca nel web

Calcio | mercoledì 20 settembre 2017, 07:00

Barriera di Milano: conclusa la quarta edizione del Mercadante CUP

Il torneo che coinvolge i più piccoli e ospita anche squadre professioniste da tutta Italia

È volta al termine la quarta edizione del Mercadante CUP, il torneo ideato dall’ex calciatore di serie A Simone Loria insieme ai suoi collaboratori, e che, come ha spiegato quest’ultimo, prevede “una fase dilettantistica, per i primi tre giorni di torneo, grazie alla quale due calciatori per ogni categoria hanno l’opportunità di giocare poi, nella fase finale, con i professionisti”. “Lo scopo”, ha continuato Loria, “è quello di fare una festa per i bambini, affinché questi si divertano a giocare, in un impianto – il nostro – bello e stimolante. Non abbiamo grandi aspettative: vogliamo, e speriamo, solo che i genitori, i ragazzi e i tifosi partecipino all’iniziativa e ne siano soddisfatti. Quanto ai risultati, per quanto riguarda la nostra società, su tre categorie sono passate alla fase finale i 2006 e i 2008: sono contento perché le nostre squadre hanno giocato molto bene. Nella nostra società, poi, il premio di giocare con i professionisti facciamo in modo che si guadagni sul campo e non di diritto: questo è sicuramente l’aspetto principale”.

Società che, nonostante abbia pochissimi anni di vita, appare in continua ascesa, come afferma il presidente della stessa Beppe Russo, ex dirigente al Vanchiglia per più di dieci anni: “Ho creduto nel progetto. Sono entrato in questa società su invito di Marco Gatti, responsabile della logistica della FCA, che ha aiutato Simone Loria per quanto riguarda il discorso dilettantistico. Avevano bisogno di aiuto e ho, quindi, iniziato a fare parte della società con molto piacere. Credo fortemente nella scuola calcio: non abbiamo prime squadre, solo un gruppo Allievi fb, ma il nostro intento è lavorare principalmente sui piccolini. Di questi, Simone è davvero innamorato: conosce tutti i tesserati, i genitori, le famiglie, e ci tiene davvero”.

“Sono quasi tre anni che sono al Virtus Mercadante (con questo nome da meno di due anni)”, ha continuato Russo, “e mi ci trovo benissimo. Siamo in costante evoluzione: siamo partiti con un piccolo bar e ora abbiamo creato una cucina, un forno da pizza, un dehor, per cui sta diventando un impianto importante. È sicuramente il nostro punto di forza, insieme ai collaboratori coinvolti: gli istruttori sono perlopiù under 25; un altro 20% è costituito da coloro che hanno già più esperienza e trasmettono le loro conoscenze ai primi, ed è ciò che, forse, attira anche molti bambini. Sono, infatti, circa 280 i tesserati, e grande è la richiesta”. “È un bel gruppo”, ha concluso, “che ha molte possibilità di crescita, se solo ricevessimo più aiuto”. Sono molte, infatti, le lamentele circa il poco sostegno da parte del Comune ma soprattutto della Circoscrizione 6: “Sono molteplici i disagi, primo tra tutti l’erba che deve essere tagliata e sta crescendo in maniera sproporzionata, con il rischio di far cadere la recinzione. Scarso il contributo alla manutenzione”. In attesa anche i 56 posti delle tribune, non ancora consegnate dal Comune.

 

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore