/ Calcio

Che tempo fa

Rubriche

Cerca nel web

Calcio | martedì 10 ottobre 2017, 13:01

Cirio: "Via i cassonetti di immondizia sotto alla targa delle vittime della tragedia dell'Heysel"

"E' indecoroso": l'eurodeputato albese ha scritto una lettera al sindaco di Bruxelles

Uno squallore. Un becero e totale irrispetto di quei 39 tifosi della Juventus che in quella che avrebbe dovuto essere un’altrimenti sana serata di sport e di tifo da consumarsi a Bruxelles hanno invece perso la vita schiacciati da una calca inenarrabile di tifosi “impazziti” e senza alcun controllo.

Accadde il 29 maggio del 1985, a Bruxelles, poco prima dell'inizio della finale di Coppa dei Campioni tra Juventus e Liverpool. Nei mesi scorsi il Parlamento Europeo aveva deposto davanti alla targa che ricorda quei tragici fatti due corone di fiori per non dimenticare le 39 vite spezzate ed una rosa bianca per Erika Pioletti, la giovane donna vittima del panico che ha travolto Piazza San Carlo, a Torino, durante la finale di Champions League, ad inizio giugno scorso.

In quel luogo venne affissa una lapide, con incisi i nomi di tutte le vittime: “Per anni qui a Bruxelles si è voluto dimenticare – disse in quella circostanza l’eurodeputato Alberto Cirioquasi a negare le responsabilità per quanto era successo. Il nostro impegno sarà quello di ricordare. Perché ciò che è avvenuto recentemente a Torino (Piazza San Carlo: ndr) dimostra, purtroppo, che il tema della sicurezza negli eventi sportivi è ancora oggi di forte attualità”.

Passatala festa, poi, ecco l’immancabile “gabbatura” del Santo, con una serie di cassonetti dell'immondizia posizionati – con la sensibilità di un elefante - sotto la targa di commemorazione delle 39 vittime della tragedia dell'Heysel.

Ed ecco allora l'eurodeputato albese Alberto Cirio scriveretto al primo cittadino di Bruxelles, Philippe Closeper, per chiedere che vengano rimossi

"Sotto la lapide commemorativa sostano i cassonetti dell'immondizia: oltre a ritenerlo indecoroso – scrive Cirio - penso sia una mancanza di rispetto nei confronti delle vittime e dei loro famigliari".

"Sono certo che vorrà adottare gli accorgimenti opportuni – prosegue l'eurodeputato, che ha organizzato le ultime due cerimonie di commemorazione della tragedia – per garantire il giusto rispetto ad un monumento che ricorda un momento così tragico della nostra storia sportiva recente".

Alberto Cirio chiede quindi che quel deposito di rifiuti, sia trasferito altrove, allegando una foto pubblicata dal gruppo Facebook "Quelli di... via Filadelfia" e rilanciata da altri siti del tifo juventino.

Walter Alberto

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore