/ Motori

Che tempo fa

Rubriche

Cerca nel web

Motori | mercoledì 11 ottobre 2017, 13:00

Stagione positiva per Lorenzo Veglia: il torinese archivia il tricolore GT 2017 sul podio di “Pro-Am”

Il giovane pilota di Leinì archivia la programmazione 2017, sul tracciato del Mugello, mancando per un solo punto la vittoria di classe e concludendo in seconda posizione di “Pro-Am” il Campionato Italiano GT 2017

Lorenzo Veglia

E’ un bilancio consuntivo altamente soddisfacente, quello analizzato da Lorenzo Veglia all’arrivo dell’ultimo appuntamento valido per il Campionato Italiano Granturismo, affrontato per la prima volta in carriera al volante della Lamborghini Huracàn GT3 messa a disposizione dal team Antonelli Motorsport.

Il pilota di Leini si è reso protagonista sul tracciato dell’Autodromo del Mugello, “teatro” dell’ultima manche tricolore, alternandosi al volante con il compagno di squadra Kikko Galbiati. Un fine settimana che lo ha visto concludere nella top ten entrambe le prove di qualificazione, con una sesta piazza nella prima sessione ed una nona nella seconda.

A tradire il driver piemontese è stato però un contatto con un diretto avversario avvenuto nelle fasi finali di Gara 1, quando si trovava in quinta posizione. Una variabile che ne ha causato il ritiro e che, alla resa dei conti, gli ha negato la leadership definitiva di campionato nella classe “Pro-Am”, mancata di un solo punto a margine della sesta posizione conquistata in Gara 2.

Soddisfatto dell’esito stagionale Lorenzo Veglia, atteso per la prima volta nella bagarre GT3 del Campionato Italiano Granturismo.

Un debutto con la vettura che ha generato ampi consensi al riguardo delle performance espresse durante l’intera stagione: “Una stagione senz'altro soddisfacente sotto molti aspetti – ha commentato Lorenzo Veglia – la prima con una vettura GT3, una vettura senz'altro difficile da gestire, specialmente dal punto di vista tecnico e di setup ma che mi ha regalato grandi sensazioni, tanto che spero di proseguire con questa anche nella prossima stagione. Sono contento del mio processo di crescita perchè il Tricolore GT è un campionato di livello, di alta qualità. Abbiamo vissuto gare esaltanti, altre dove sono stati commessi alcuni errori ma alla resa dei conti il bilancio è positivo. Mancare la vittoria di Pro-Am dispiace, soprattutto perché mi è sfuggita per un solo punto ma prendiamo tutto il positivo di questa seconda piazza, dal quale dobbiamo ripartire nella stagione a venire”.

R.G.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore