/ Toro

Che tempo fa

Rubriche

Cerca nel web

Toro | lunedì 13 novembre 2017, 07:37

Domani il Filadelfia potrebbe già riaprire al pubblico

Dopo il botta e risposta tra il Toro e la dittà costruttrice, domani nuova riunione della Commissione di Vigilanza. Che potrebbe concedere l'ok, alla luce delle "lievi criticità" rilevate, che la Costruzioni srl si è detta già pronta a risolvere

Dopo che la Commissione Vigilanza del comune di Torino ha rilevato delle criticità nel rinato stadio Filadelfia, negando l'accesso al pubblico sulle tribune, c'è stato nel fine settimana appena concluso un vivace botta e risposta tra il Toro e la ditta costruttrice dell'impianto.

La società presieduta da Urbano Cairo, in una nota ufficiale, ha sottolineato che "pur di consentire l’accesso al pubblico e ai propri tifosi, il Torino FC finora ha sostenuto rilevanti costi aggiuntivi per ovviare alle problematiche strutturali evidenziate dalla Commissione. Riguardo ai rilievi dal punto di vista gestionale degli impianti, il Torino FC comunica di aver utilizzato le società che hanno realizzato lo stadio Filadelfia".

Insomma, un attacco neppure troppo velato a chi ha realizzato l'impianto, seguito da una frase finale che rincara ancora la dose: "Il Torino FC ha fatto e continuerà a fare, in qualità di affittuario, tutto quanto necessario per arrivare alla risoluzione di tutte le criticità evidenziate, che comunque non sono riconducibili alle sue responsabilità".

A stretto giro di posta, è giunta la replica da parte della CS Costruzioni, la ditta responsabile dei lavori di ricostruzione del Fila che, tramite l'amministratore Carlo Fornaca, ha espresso il suo punto di vista, rimarcando di essersi attenuta scrupolosamente al progetto: "CS Costruzioni Srl dichiara di aver eseguito i lavori di costruzione dello stadio Filadelfia nel pieno rispetto del progetto validato, del contratto sottoscritto tra le parti e delle norme applicabili alla data del rilascio del permesso di costruire".

"In merito alle criticità individuate dalla Commissione di Vigilanza, definite di lieve entità dal Comune di Torino tramite comunicato diffuso dal Gabinetto della Sindaca, nell’interesse della committenza CS Costruzioni Srl si rende disponibile a eseguire eventuali opere integrative nel caso in cui queste vengano commissionate".

Dopo due giorni di pausa, il Torino da domani tornerà ad allenarsi al Fila. Normalmente la prima seduta della settimana vede sempre la presenza dei tifosi sugli spalti, ma al momento mancano certezze. Le porte, per il pubblico, torneranno ad essere aperte solo dopo l'ok della Commissione di Vigilanza. Che, guarda caso, per il 14 novembre ha già convocato i tecnici che hanno progettato ed seguito i lavori e coloro che curano la gestione dell’impianto.

La soluzione, probabilmente, è dietro l'angolo, visto che le "lievi criticità" rilevate (all’impianto elettrico e al sistema antincendio) non sembrano un ostacolo insormontabile e, soprattutto, non necessitano di lunghi lavori per mettere definitivamente in regola l'impianto. E riaprire così le porte ai tifosi del Toro.

Massimo De Marzi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore