/ Calcio

Che tempo fa

Rubriche

Cerca nel web

Calcio | martedì 05 dicembre 2017, 11:03

Juve, gli ottavi di Champions passano da Atene. Allegri: "Vinciamo o rischiamo di andare a casa"

Alle 20.45 la sfida in casa dell'Olympiacos: assente Chiellini, in dubbio Buffon e Pjanic. Il tecnico bianconero avverte: "la qualificazione è il primo obiettivo stagionale"

Paulo Dybala

Dopo la vittoria di Napoli, la Juventus di Massimiliano Allegri si rituffa nell'atmosfera della Champions League. L'ultima giornata della fase a gironi vale il passaggio agli ottavi di finale, contro i greci dell'Olimpiacos vietato sbagliare.

"Il "San Paolo" non ci ha fatto svoltare la stagione, è stato solo un risultato importante - ha dichiarato l'allenatore bianconero nel corso della conferenza stampa pre-partita - siamo andati quasi da vittima sacrificale, ma ora bisogna proseguire senza entusiasmi o depressioni. Con l'Olympiacos è più difficile perché in campionato c’è sempre tempo per recuperare, qua no. È il primo obiettivo stagionale e non avremo altre chance: o vinciamo o rischiamo di andare a casa".

I black out che abbiamo avuto servono, ma ora bisogna crescere a livello tecnico - ha proseguito Allegri - tra l’altro non possiamo scherzare: ricordo quando andammo a Siviglia per l’ultima partita con mentalità allegrotta e perdemmo il primo posto del girone. Servirà grande attenzione, pazienza e rispetto. Bisogna vincere senza pensare a quel che succederà a Barcellona (dove i padroni di casa sfideranno lo Sporting, ancora in corsa per un sorpasso ai danni della Juve ndr)”.

Chiellini non convocato a causa di una gastroenterite, Buffon e Pjanic a rischio per affaticamento muscolare. Allegri però ripone la massima fiducia nella sua rosa, al di là di possibili assenze:

"Non voglio rischiare nessuno - ha affermato il mister livornese - ma non è mai un fatto di modulo ma di caratteristiche di giocatori. Higuain? Gioca perché sta bene e questo è un test importante per Dybala: deve pretendere di più, deve tornare a fare prestazioni del livello che gli competono indipendentemente dal gol".

In conferenza era presente anche Andrea Barzagli. Ecco quanto dichiarato dall'esperto difensore della Vecchia Signora:

"Le vittorie come quelle di Napoli fanno bene - ha confidato il numero 15 - perché la nostra forza è soprattutto il gruppo e la mentalità è sempre stata la stessa, ce l’abbiamo nel Dna". 

Un elogio poi a Benatia, compagno di reparto che sta vivendo un ottimo momento di forma: "A volte non è convinto lui di quanto sia forte e importante per noi".

Ma cosa cambiato nella squadra rispetto ad inizio stagione?

"Adesso facciamo una corsa in più che magari inconsciamente non facevamo - ha spiegato Barzagli - stiamo facendo difensivamente un grande lavoro collettivo, aiuta tutta la squadra vedere gli attaccanti che faticano".

In conclusione, massimo rispetto per l'Olympiacos: "Se ci sono insidie, saremmo folli a caderci. Anche all’andata è stata dura perché loro sono fisici e si chiudono bene".

PROBABILI FORMAZIONI

OLYMPIACOS (4-2-3-1): Proto; Koutris, Cissè, Engels, Diogo; Romao, Odjidja-Ofoe; Sebà, Fortounis, Pardo; Ansarifard.

ALLENATORE: Takis Lemonis.

JUVENTUS (4-3-2-1): Szczesny; De Sciglio, Barzagli, Benatia, Alex Sandro; Khedira, Marchisio, Matuidi; Dybala, Douglas Costa; Higuain.

ALLENATORE: Massimiliano Allegri.

Roberto Vassallo

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore