/ Calcio

Che tempo fa

Cerca nel web

Calcio | 21 febbraio 2018, 14:25

Eccellenza B, ultime 7 giornate: cuneesi e torinesi, è il ritmo che cambia. Noia e il risveglio del Rivoli

Il centrocampista: "Guai a guardare i risultati delle rivali. Pensiamo a noi e a portare a casa il massimo dei punti"

Noia e ai lati Bottone e Grancitelli (Rivoli)

Noia e ai lati Bottone e Grancitelli (Rivoli)

ATLETICO TORINO-RIVOLI 0-2 - Eccellenza B

Atletico Torino: Dinaro, Coppola, Soranna, Zanon, Puccio, Graziani, Cavarero, Di Matteo, Celia, Curto, D'Ippolito. Subentrati: La Monica, Trisolino, Morali, Tufano, De Bianchi. All.: Camposeo.

Rivoli: Baldi, Drago, Mulatero, Lombardo, Grancitelli, Soresini, Zichitella, Noia, Bottone, Rignanese, Cirillo. Subentrati: Dilonardo, Gerbaudo. A disp.: Scardino, Valerio, Marino, Pantaleo, Palermo. All.: Nisticò.

Reti: 32' st Noia, 35' st Bottone.

Il risveglio del Rivoli: il club di via Isonzo non è più ultimo e tanto basta dopo parecchi mesi in apnea. Sorpassato l'Asca il prossimo obiettivo è quello di riprendere Atletico Torino (sconfitto 0-2 domenica scorsa) e Albese. 

Oggi parola a Mattia Noia, centrocampista esperto e di qualità: "In questo momento non guardiamo i risultati delle rivali. Conosciamo troppo bene la nostra forza e dobbiamo continuare a dimostrare il valore sul campo e non a parole. A mio avviso dipende tutto da noi stessi. Portare una salvezza a Rivoli in questo momento vorrebbe dire compiere un miracolo sportivo, ma squadra, mister e staff sono all'altezza della situazione. Dopo la partita contro l'Asca abbiamo pareggiato in 10 contro 11 a Pinerolo, poi abbiamo raccolto poco facendo bene contro le prime tre Cheraschese, Dronero e Saluzzo. Gli episodi ci hanno girato le spalle. Infine abbiamo vinto con grande personalità contro l'Atletico Torino. In altre condizioni di classifica avremmo potuto segnare più gol, ma ora la pressione è alta. La festa negli spogliatoi comunque è durata meno di cinque minuti, perchè avevamo già la testa alla gara con l'Olmo...".

Ancora Noia: "Ci sono 30 punti a disposizione, tutto può succedere e onestamente ne ho viste tante nel mondo del calcio. Per cui ci credo. L'ambiente è sereno, il presidente Scozzaro è sempre con noi, c'è in ogni allenamento e a cena. La sua voglia di fare calcio è spettacolare e fa bene a questa piazza, che dopo un'eventuale salvezza potrà togliersi tante soddisfazioni guardando al futuro. Qui non manca proprio nulla, ci alleniamo quattro volte alla settimana e soprattutto in questo periodo diamo più dell'anima, perchè sappiamo di non poter più sbagliare. Dopo l'Olmo arriveranno molti altri scontri diretti. Ripeto, la situazione è nelle nostre mani, sempre che davanti non le vincano tutte. Speriamo di no...".

Questa, intanto, la situazione del girone di ritorno: le cuneesi viaggiano più o meno allo stesso ritmo, così come le torinesi Denso, Union, Pinerolo, Alpignano e Rivoli che ad eccezione del Chisola (miglior torinese nei due gironi di Eccellenza) continuano a procedere un po' più a rilento.

GIR. RITORNO

P

G

PRO DRONERO

17

7

SALUZZO

16

7

OLMO

15

7

CHERASCHESE

14

7

FOSSANO

14

7

ALFIERI ASTI

13

7

CORNELIANO R.

10

7

CHISOLA

10

7

SAVIO ROCCHETTA

9

7

DENSO

9

7

UNION BUSSOLENO

7

7

ALPIGNANO

7

7

PINEROLO

7

7

RIVOLI

7

7

BENARZOLE

6

7

ALBESE

4

7

ATLETICO TORINO

4

7

ASCA

1

7

Michele Rizzitano

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium