/ Arti marziali

Che tempo fa

Cerca nel web

Arti marziali | martedì 13 marzo 2018, 09:01

Ragazze torinesi protagoniste al Grand Prix Slovakia di karate (Foto)

Nella specialità del kumite categoria Under 21 hanno riportato medaglie in tutte le categorie in cui sono scese sul tatami

Ragazze torinesi protagoniste al Grand Prix Slovakia di karate che si è disputato questo fine settimana a Bratislava. Nella specialità del kumite categoria Under 21 hanno riportato medaglie in tutte le categorie in cui sono scese sul tatami.

Medaglia d'oro per Nicole Murabito vincitrice nella categoria di peso più leggera (50 kg), di tutti e tre i combattimenti disputati.

Nella 55 kg Sara Fenoglio dopo aver perso al primo turno contro l'ucraina che poi vincerà il torneo, nei ripescaggi per il bronzo ha però dato il meglio di se stessa vincendo entrambi i combattimenti. Percorso analogo nella 61 kg per Irene Vanzetti, sconfitta di misura 2-3 dall'atleta della repubblica ceka si è rifatta nei due match successivi in cui ha eliminato le padrone di casa rispettivamente 2-1 e 2-0 grazie a belle tecniche di braccia.

La 68 kg è stata l'unica categoria che non ha visto torinesi sul tatami mentre nella +68 è stata Linda Stasi a conquistare una bella medaglia d'argento battuta solo in finale dalla croata Lucija Lesjak che la settimana scorsa si era imposta nella seconda prova della Karate Serie A.

Da segnalare la grande giornata di Nicole Murabito che oltre a sbaragliare la concorrenza tra le under 21 è riuscita a vincere anche una medaglia di bronzo nella categoria seniores. L'unico ma strepitoso acuto per i maschietti è arrivato sempre tra gli Under 21 con la vittoria travolgente di Danilo Greco, un successo da cui ripartire dopo la delusione della mancata convocazione agli europei.

Bella soddisfazione per il capo delegazione Vincenzo Lacassia che ha fatto da coach ad un gruppo di giovani e vincenti atleti che si fanno valere anche all'estero in gare impegnative e al cospetto delle scuole dell'est sempre difficili da affrontare e superare.

W.A.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore