/ Sport invernali

Sport invernali | 18 marzo 2018, 06:00

Pericolo valanghe “Marcato” per diffusa instabilità della neve recente e strati fragili preesistenti

Per la giornata di lunedì non sono attese variazioni di rilievo del grado di pericolo

Pericolo valanghe “Marcato” per diffusa instabilità della neve recente e strati fragili preesistenti

La nuova neve presenta un legame ancora scarso con il manto nevoso preesistente, pertanto il grado di pericolo si mantiene 3-Marcato sulla maggior parte di settori. In corrispondenza dei picchi di precipitazione più intensi sono da attendersi numerose valanghe spontanee, di piccole e medie dimensioni, a debole coesione e a lastroni soffici, in particolare oltre i 1800-2000 metri.

Il distacco provocato degli strati superficiali di neve recente è possibile con debole sovraccarico su numerosi pendii ripidi in corrispondenza di creste, canali e cambi di pendenza, indipendentemente dall'esposizione. Sui versanti in ombra oltre i 2000-2200m permane la possibilità di sollecitare gli strati deboli interni al manto nevoso, dando origine a valanghe a lastroni in singoli casi anche di grandi dimensioni.

Su Alpi Liguri e nelle zone prealpine sudoccidentali, meno interessate dalle nevicate, è attesa una progressiva riduzione del numero e della dimensione dei luoghi pericolosi.

Per la giornata di lunedì non sono attese variazioni di rilievo del grado di pericolo.

(Fonte Arpa Piemonte)

W.A.

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium