/ Ciclismo

Ciclismo | 19 marzo 2018, 12:57

E’ morto Sebastiano “Nino” Dabbene, direttore sportivo e vice presidente del Comitato regionale della Federazione Ciclistica Italiana

Dopo una dura lotta contro il male che troppo spesso ancora non perdona

Sebastiano “Nino” Dabbene

Sebastiano “Nino” Dabbene

Il mondo del ciclismo piange la tragica scomparsa di Sebastiano “Nino” Dabbene, direttore sportivo e vice presidente del Comitato regionale della Federazione Ciclistica Italiana. Aveva 67 anni.

Il vicepresidente Nazionale Rocco Marchegiano, che con Nino Dabbene ha condiviso almeno  gli ultimi 15 anni del Comitato piemontese, così lo ricorda: “In questo momento non ci sono parole o messaggi, ma va obbligatoriamente ricordato chi è stato per  il ciclismo piemontese Nino: sempre presente a fianco dei Giovanissimi in Piemonte e in italia,  Dirigente fidato e solare,paziente, infaticabile, lontano dal coltivare l’orticello personale o di amici,  difficilmente sostituibile. Personalmente voglio ricordare  una frase riservata espressa quando venni eletto come vice presidente a Roma: mi disse il Comitato senza di te non sarà più lo stesso… Gli risposi che era l’esatto contrario; proprio di Te il Comitato non può – e fatalmente non potrà –  fare a meno e poi tu hai Gianni e Tiziana e io non avrò più Voi, e per me sarà difficile”.

Anche Gianni Vietri, attuale Presidente regionale lo ricorda con profonda commozione: “Ci ha lasciato dopo una dura lotta contro un male incurabile. Tutti lo ricorderanno come quel Dirigente sempre sorridente e disponibile con tutti e premuroso nei confronti dei ragazzini. Il mondo del ciclismo giovanile è sempre stato il suo piccolo grande mondo. Come Dirigente mancherà tantissimo al movimento piemontese, ma ci mancherà di più l’Uomo  buono, sempre propositivo e innovativo, una guida ed un esempio per tutti Noi. Ciao Nino non ti dimenticheremo!”.

Cordoglio per la grave perdita è stato espresso anche dall’assessore regionale allo Sport Giovanni Maria Ferraris, che ha ricordato: “Abbiamo perso un amico e grande uomo di sport, che con passione ha saputo trasmettere a molte giovani generazioni il suo amore per il ciclismo e per la vita. A lui il mio personale ringraziamento per aver contribuito, con l’impegno quotidiano, alla crescita dello sport piemontese”.

A Lella ed Elisa le sentite stanno giungendo in queste ore le condoglianze di tutto il Comitato Regionale.

Il Rosario e il Funerale saranno celebrati rispettivamente lunedi alle ore 19 e martedi alle ore 10.30 nella Chiesa parrocchiale di San Giovanni a Savigliano (CN)

Walter Alberto

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium