/ Sport invernali

Sport invernali | 19 marzo 2018, 12:03

Olimpiadi Invernali 2026, Malagò: “Potrebbero emergere altre candidature”

Ora sono “cambiate le regole del gioco” ed è necessario “fare una valutazione serena perché sarebbe paradossale giocare la carta sbagliata”

Giovanni Malagò

Giovanni Malagò

C’è un interesse diffuso” per le Olimpiadi 2026 e dopo la manifestazione d’interesse inviata ieri da Torino al Coni, potrebbero emergere “altre candidature”.

Sembra non voler perdere occasione per tenersi alla larga gli “odiati” 5 Stelle – dopo lo sgarbo subito con il “no” della sindaca Raggi in occasione del “no” alla candidatura di Roma ai Giochi Olimpici estivi del 2024 - il Presidente del Comitato Olimpico Giovanni Malagò, ai microfoni della trasmissione Italia nel Pallone su Radio 2, in risposta ad una domanda sulla candidatura ai giochi olimpici del capoluogo piemontese.

Gli ultimi giorni, dopo il tentennare della sindaca del capoluogo Chiara Appendino e la fronda interna apertasi all’interno del gruppo di maggioranza pentastellato che siede in Consiglio Comunale sono stati inanellati di stoccate e distinguo che a Torino non sono sfuggiti a nessuno, con il Comitato Olimpico, che già il 15 gennaio aveva  affidato alla WePLAN Srl  “l’analisi di fattibilità della candidatura di Milano ai Giochi Invernali 2026” al costo di 38mila euro.

Aldilà di tante parole ed altrettanta protervia.

Siamo molto felici  - ha dichiarato Malagò - che ora c’è competizione e probabilmente altri territori del Paese che si vorranno fare avanti”.

Il Presidente del Coni ha ricordato come ora “siano cambiare le regole del gioco” e che è dunque necessario “fare una valutazione serena perché sarebbe paradossale giocare la carta sbagliata”.

 

W.A.

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium