/ Volley

Volley | 22 marzo 2018, 06:30

Il Cus Collegno combatte e ci crede fino alla fine, ma non basta: Cuneo porta a casa tre punti

La formazione di coach Marchiaro lotta per tutto il match, ma non riesce a evitare la sconfitta. Cuneo, dal canto suo, ha giocato una partita attenta ed esce dal Pala Alpignano con il massimo bottino e mantiene il primato in classifica

Il Cus Collegno combatte e ci crede fino alla fine, ma non basta: Cuneo porta a casa tre punti

Il derby della quattordicesima giornata di ritorno tra Barricalla Cus Collegno Volley e Ubi Banca San Bernardo Cuneo si chiude 3-1 in favore della seconda.                 

Una gara spettacolare quella andata in scena al Pala Alpignano, giocata punto su punto per tre set e mezzo. Alla fine ad avere la meglio è stata la squadra guidata da coach Pistola, subentrato in panchina a Cuneo a partire dalla fine di gennaio. Le giocatrici ospiti arrivavano a questo match con il morale alle stelle, dopo sei vittorie consecutive dove avevano concesso le briciole alle avversarie.  

Il Barricalla Collegno, dal canto suo, ha affrontato senza paura le prime in classifica cercando, come in ogni gara disputata in questa stagione, di imporre il proprio gioco. La sfortuna ha voluto che le cussine non siano riuscite a sfruttare tre set point nel primo gioco e abbiano perso così 27-25. La reazione è stata degna di una grande squadra, ma non è bastato. Cuneo nel terzo, ma soprattutto nel quarto set ha cercato di limitare gli errori e di provare a incidere maggiormente al servizio e la gara ha preso la direzione desiderata.  

Il Cus Collegno esce con zero punti da questo derby, ma con la consapevolezza di poter dire ancora molto in queste ultime tre gare di campionato, a partire dall’ostica trasferta in terra sarda contro Olbia, in programma per domenica 25 marzo.  

Il primo set vede una partenza con il botto delle ragazze di coach Pistola: dopo pochi scambi, infatti, si trovano in vantaggio prima 1-4 e poi 5-11. Coach Marchiaro decide di correre subito ai ripari chiamando il primo time out a disposizione. La reazione delle cussine è immediata e con un mini parziale di 3-1 si portano sotto di quattro lunghezze, 8-12. Coach Pistola segue le orme del suo collega avversario e chiama a sé le sue ragazze. Il time out, però, non ha l’effetto sperato e Collegno si porta sotto di una sola lunghezza grazie a un doppio muro di una stratosferica Valentina Pastorello. Dopo un ottimo avvio di gara per Cuneo in questo momento l’inerzia del set sembra pendere dalla parte del Cus Collegno: un errore di Vanzurova, uno di Borgna in ricezione e un attacco vincente di Fiorio permettono il sorpasso e il primo tentativo di allungo, 15-13. Una serie di punti di Agostinetto e Schlegel mantengono il vantaggio delle cussine, ma sul 18-17 un attacco di Vanzurova e un ace di Cuneo firmano il controsorpasso, 18-19. Un mani fuori di Schlegel e un muro in solitaria della stessa spagnola, oltre a un errore di Borgna in attacco regalano due punti di vantaggio al Barricalla Collegno. Coach Pistola opta per un cambio: fuori un’imprecisa Borgna e dentro Valentina Re. Due punti di Agostinetto rispondono ai due punti di Vanzurova prima e Mastrodicasa poi, 23-21. Cuneo ottiene il punto successivo e mette pressione a Collegno che, però, con Fiorio trova due set point. Il primo lo annulla una onnipresente Vanzurova che raggiunge quota 10 punti in questo match e il secondo viene assegnato dal primo arbitro, il signor Moratti, su discutibile infrazione, nello specifico doppio tocco, della regista cussina Elisa Morolli, 24-24. In questa situazione di totale equilibrio è ancora la formazione di casa a ottenere il terzo set point su errore di Cuneo in battuta. Ci pensa Guidi, il neo acquisto del mercato invernale, a pareggiare i conti. Un errore del Barricalla Collegno e un punto di Valentina Re chiudono questo pirotecnico primo gioco in favore di Cuneo che si è trovata a dover annullare ben tre set point alle cussine, 25-27.  

Nel secondo parziale è l’equilibrio a fare da padrone, soprattutto nelle prime battute. Per vedere il primo allungo bisogna aspettare la metà del set quando un errore in battuta di Segura e un diagonale stretto di Marta Agostinetto permettono alle ragazze di coach Marchiaro di portarsi sul momentaneo 13-11. Un lob della solita Vanzurova e un errore al servizio di Poser riportano l’equilibrio. Le due squadre continuano a studiarsi senza permettere all’avversaria l’allungo decisivo. In questo secondo set, però, il Cus Collegno sembra essere sceso sul taraflex con una determinazione ancora più forte rispetto al primo e i risultati si vedono sulla situazione di 19-19. Un altro errore in battuta di Maria Segura, croce e delizia di Cuneo (autrice di grandi attacchi, ma anche di diversi errori in battuta) e un muro fuori di Fiorio regalano il doppio vantaggio 21-19. Un attacco di Poser, uno di Agostinetto e l’ennesimo errore al servizio regalano due set point nuovamente alle cussine, come nel primo set. Il primo viene annullato da un attacco della nazionale spagnola Segura, ma il secondo questa volta viene sfruttato alla perfezione da Agostinetto che senza paura attacca e va a segno, 25-23 e 1-1 nel computo totale dei set.  

Il terzo si apre con un mini vantaggio di due punti delle ragazze di Marchiaro e con Michela Brussino nel sestetto di partenza al posto di Pastorello. Anche in questo frangente è la parità a fare da protagonista per buona parte del set. Nessuna delle due squadre sembra intenzionata a lasciare punti all’altra. Si segnalano, però, diversi errori al servizio commessi dalle cuneesi (saranno cinque al termine di questo parziale). Il Cus Collegno si porta avanti nel punteggio sul 18-16. Il time out chiamato doverosamente da coach Pistola riporta l’equilibrio e si arriva sul 20-20. Marchiaro opta per un cambio: rifiata Schlegel e al suo posto entra Ylenia Migliorin. Un muro imponente di Cuneo porta al sorpasso, 20-21. Time out per Marchiaro, ma al rientro in campo un errore in attacco delle cussine allunga la striscia di punti di Cuneo e costringe Marchiaro a chiamare subito un secondo time out che, però, non avrà l’effetto sperato. Cuneo ne approfitta e un attacco di Segura e Vanzurova regalano 4 set point, 20-24. Il primo è cancellato dalla Schlegel, ma alla seconda occasione una fast di Guidi chiude i giochi, 21-25.  

Il quarto set vede una partenza con il botto delle ospiti che si portano sul 5-8. Coach Marchiaro prova a mischiare le carte e mette in campo la Poser al psoto della Schlegel. Cuneo, però, sembra volere chiudere la pratica prima che il Cus Collegno possa tornare a farsi sotto nel punteggio. Una grande Mastrodicasa, anche lei autrice di una gara di livello assoluto al centro, incrementa il vantaggio, 5-9. Vokshi prende il posto di Agostinetto dopo un altro errore in attacco commesso dalle padrone di casa e al suo ingresso Cuneo sbaglia il servizio, 6-10. Altri due punti incrementano il vantaggio delle giocatrici guidate da coach Pistola e costringono Marchiaro al time out. Al rientro in campo Brussino, Vokshi e Fiorio siglano tre punti consecutivi e coach Pistola predica calma alle sue ragazze, richiamate con un time out. Il vantaggio di circa tre punti si mantiene per tutto l’arco del set. Sul 15-18 Cuneo prova la fuga decisiva prima con Segura e poi con Vanzurova, 15-20. Gli ultimi punti del set sono concitati: Vanzurova, ancora lei, consegna 5 match point e porta a casa il punto numero 25 della sua grande gara. Vokshi annulla il primo con un sontuoso attacco, ma come in occasione del terzo set anche in questa situazione è sufficiente il secondo per chiudere il match. Una ricezione imperfetta di Segura sorvola di poco la rete e cade nel campo del Cus Collegno cogliendo impreparate le stesse giocatrici di casa che non riescono a intercettare la sfera e consegnano così di diritto la vittoria alle ospiti, 20-25 e 1-3 nel computo finale dei set.  

Barricalla CUS Collegno Volley - Ubi Banca San Bernardo Cuneo 1-3

(25-27; 25-23; 21-25; 20-25)

BARRICALLA CUS COLLEGNO VOLLEY: Vokshi 5, Poser 7, Fiorio 16, Gobbo3, Lanzini (L), Schlegel 7, Courroux, Agostinetto 17, Morolli 3, Pastorello 5, Brussino 4, Migliorin, n.e. Fragonas, Colamartino (L2). All.: Michele Marchiaro. Vice All.: Fulvio Bonessa

UBI BANCA SAN BERNARDO CUNEO: Mastrodicasa 15, Sasso, Dalia, Caforio (L), Guidi 9, Re 11, Bruno, Baiocco, Borgna 3, Vegezzi, Aliberti, Vanzurova 25, Segura 17, Bonifazi. All.: Andrea Pistola. Vice All.: Domenico Petruzzelli

ARBITRI: Frederick Moratti - Pierpaolo Di Bari

DURATA SET: 28’, 27’, 26’, 25’.  

MURI: Collegno 10, Cuneo 6.

Andrea Colella

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium