/ Calcio

Che tempo fa

Cerca nel web

Calcio | lunedì 16 aprile 2018, 08:15

VANCHIGLIA IN ECCELLENZA! - Trionfo dopo 103 anni. Numeri, parole e...scaramanzie

Dopo due piazzamenti fuori dai playoffs con 46 punti nel 2016 e 2017 ecco il terzo, storico, tentativo riuscito...

Estasi Vanchiglia

Estasi Vanchiglia

Non era mai successo in 103 anni. In via Ernesto Ragazzoni a Torino il Vanchiglia, fondato nel 1915, brinda per la prima volta nella sua storia all'Eccellenza. Lo ha fatto dopo un campionato stravinto e stradominato, che ancora non si è chiuso (mancano 4 partite). Lo ha fatto con numeri da record in ogni reparto, col migliore attacco, con la miglior difesa, con due giocatori verso il titolo di capocannoniere (Cravetto e D'Onofrio), con un'imbattibilità mantenuta da inizio settembre all'11 marzo (primo ko 4-0 con la Santostefanese) e con una campagna acquisti roboante, la cui qualità ha messo in fila con distacchi abissali tutte le rivali. Applausi per il ds Cuccarese.

NUMERI

Il Vanchiglia ci aveva provato già nel 2015/2016, ma arrivò soltanto un 7° posto a 46 punti. C'erano Bo, Bonansinga e Moreo, c'era Genzano ora all'Ivrea, Rognetta del Pianezza, l'eterno portiere Piarulli, Schepis, Scrivano, Barrella, Bruno oggi al Mirafiori, Gaetano Marra...

Campionato 2016/2017, altro tentativo stavolta nel girone B dominato da Union Susa e San Maurizio Canavese. Ancora 46 punti, un 5° posto ma...niente playoffs: abissale il distacco dal San Maurizio, che annulla le gare playoffs. E' l'anno di Di Benedetto, Trotta, Talamo, Di Nunno, Bonsanto, Schepis oltre alle solite colonne come Bo, Moreo e Bonansinga. In attacco spunta Denis D'Onofrio, che arrivato dal Brandizzo inizia decisamente ad ingranare a metà stagione...Sfuma la finale di Coppa davanti ad un grande pubblico: passa il Chisola in semifinale. Ma è lì che nasce la fame di vittoria.

In estate 2017 arrivano i pezzi da novanta: Talarico, Cravetto, Ahmed, Cervino, Ferone...Esplode la qualità di Denis D'Onofrio (16 gol come Cravetto) e arrivano subito 8 vittorie di fila. Soltanto Bsr Grugliasco, Cit e San Giacomo riescono ad imporre il pareggio al Vanchiglia, che non ha mai mezza rivale alle spalle in fuga in cima alla classifica. Altre cinque vittorie di fila tra gennaio e febbraio contro Arquatese, Canelli, Rapid, Acqui e Pro Collegno. Infine, uno 0-0 con la Cbs, il successo col Barcanova e due stop più che legittimi contro Santostefanese e Mirafiori. In mezzo ancora vittorie con Savoia e Bsr Grugliasco. Prima della storica domenica in casa Cit Turin...

Tra le scaramanzie spicca la diplomazia di quest'anno di mister De Gregorio, che non voleva esporsi dopo le delusioni dello scorso anno neanche dopo i vantaggi chilometrici in classifica. Più volte da noi intervistato De Gregorio non ha mai voluto pronunciare la parola "Eccellenza". C'è poi la strana moda di Cervino che in ogni foto di squadra si è fatto sempre fotografare con la testa girata da un'altra parte...Epico! Approfondiremo presto la questione...

INTERVISTE

Mister Antonio De Gregorio alla fine della partita del salto di categoria, un 1-1 in casa Cit Turin (gol di Cravetto e Manusia): "Sono felicissimo. E' stato un campionato speciale e forse irripetibile. Nessuna partita è stata mai scontata, proprio come oggi, ma siamo rimasti sempre in testa e oggi possiamo fare festa. Avevo detto molte settimane prima che avremmo festeggiato qui al Cit Turin, me lo sentivo...Questo trionfo nasce da lontano e credo sia iniziato con la semifinale di Coppa Piemonte persa l'anno scorso contro il Chisola. Lì tutta la dirigenza, che ringrazio per essermi stata sempre vicina, ha vissuto un momento molto delicato e ha patito quell'eliminazione con qualche lacrima. Ebbene, oggi quelle lacrime sono soltanto di gioia...Ci siamo ripresi tutto con gli interessi".

Edoardo Zaccarelli vince subito il campionato col Vanchiglia: "L'avevo detto subito che la prima sensazione era quella di essere arrivato in una grande famiglia. E' un grande traguardo, quello conquistato da questo unitissimo e straordinario gruppo. Tutti abbiamo sofferto e lottato insieme. Con fatica e sudore, su tutti i campi, ci siamo meritati questa festa. Vorrei rimanere qui il più a lungo possibile".

Il ds Salvatore Cuccarese festeggia e si toglie anche qualche sassolino dalle scarpe: "Ci abbiamo lavorato due anni ed ecco l'Eccellenza, finalmente. Un grazie soprattutto al presidente, al quale va la nostra dedica, per i suoi sacrifici e a tutti i ragazzi. Sono felice che qualche dirigente oggi non sia qui a festeggiare con noi...Forse abbiamo vinto proprio perchè è andato via e perchè faceva il gufo. Bravi tutti, un immenso grazie a chi ha condiviso questa avventura con me da protagonista, sapendo vincere e perdere con la giusta cultura dello sport".

Luca Ferone, pilastro del centrocampo, festeggia come Cervino e Cravetto dopo aver vinto il campionato di Promozione col Brandizzo due anni fa: "Sono stracontento per la società, per il mister e tutti i compagni. Quest'anno sono stato un po' sfortunato, mi sono rotto il gomito e una costola, ma quando ero in campo ho dato tutto. Dedica particolare? Sicuramente al presidente, una bellissima persona. In questo ambiente ce ne sono pochi di presidenti come lui...".

Bomber "Bobo" Cravetto: "Sono orgoglioso di aver contribuito a questo storico traguardo. I campionati si vincono in difesa e in attacco. Questo Vanchiglia è stato super in tutti i reparti". Il granitico centrale Agatino Di Benedetto: "Per me un'emozione ancora più grande perchè ho dato al Vanchiglia i primi calci al pallone...".

Michele Rizzitano

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore