/ Sport acquatici

Che tempo fa

Cerca nel web

Sport acquatici | 21 aprile 2018, 22:00

La Torino '81 gioca un primo parziale da urlo, ma poi si piega di fronte all'impeto dell'uragano Brescia

I gialloblu partono molto bene nel primo periodo, ma l'espulsione di Daniel Presciutti alla metà della seconda frazione rende più semplice il compito dei bresciani che alla fine si impongono 7-19

La Torino '81 gioca un primo parziale da urlo, ma poi si piega di fronte all'impeto dell'uragano Brescia

 

La Reale Mutua Torino ’81 Iren non può nulla contro la corazzata AN Brescia. Al Palazzo del Nuoto il match termina 7-19.

Il punteggio sembrerebbe raccontare una partita a senso unico dall’inizio alla fine, ma non è stato così. I gialloblu sono stati autori di un primo parziale straordinario, chiudendo addirittura in vantaggio 2-1.

Verso la metà del secondo periodo, però, l’espulsione di Daniel Presciutti e la maggiore intensità in fase offensiva dei lombardi non ha lasciato scampo ai padroni di casa che terminano la prima metà di gara sotto di cinque reti (3-8).

Le ultime due frazioni vedono Brescia in totale controllo della gara, a tale punto da chiudere il match con addirittura dodici reti di vantaggio.

Le restanti quattro gare di regular season vedranno la Torino ’81 affrontare tre sfide alla portata contro Trieste in trasferta nel prossimo turno e contro Bogliasco e Firenze in casa (queste due gare saranno inframezzate dalla trasferta di Savona). Saranno importanti per preparare i ragazzi di Simone Aversa ad affrontare al meglio i play-out che si andranno a giocare in Sicilia quest’anno, nell’impianto che ospita le gare casalinga dell’Ortigia.  

Dopo un minuto e venti dall’inizio del match è la Torino ’81 a passare in vantaggio con una conclusione potente e precisa di Gandini che beffa Del Lungo, 1-0. Alla metà di questo primo parziale Matteo Aldi compie un autentico miracolo su un tiro da distanza molto ravvicinata tentato da Janovic, lasciando invariato il punteggio. La formazione di coach Aversa dimostra di essere entrata in vasca molto determinata e a 180 secondi dal termine di questo periodo si porta addirittura sul 2-0 con un diagonale imprendibile di Gaffuri. Brescia reagisce immediatamente dopo la rete subìta e con Janovic pesca una traversa dopo un ottimo pallonetto. A meno di un minuto dallo scadere Vukcevic è il più lesto a buttare in rete una palla vagante controllata malamente da un suo compagno e accorcia le distanze, 2-1.  

In avvio di secondo periodo la formazione di casa parte da subito con l’uomo in meno per un fallo al termine della prima frazione e Brescia è abile ad approfittarne con la marcatura di Paskovic per il momentaneo pareggio, 2-2. I gialloblu, però, sono in totale trans agonistica fino a questo momento e grazie a un tiro di rigore trasformato alla perfezione da Gandini si riportano in vantaggio, 3-2. I ritmi si alzano ulteriormente e i leoni bresciani non ci stanno: Manzi, dopo circa un minuto dalla rete subìta dalla sua squadra riporta l’equilibrio battendo Aldi, 3-3. Il sorpasso lombardo è firmato trenta secondi dopo da Muslim, abile a trovare impreparata per la prima volta in questa partita la formazione di casa, 3-4. A due minuti dal termine della prima metà di match è ancora la compagine allenata da coach Bovo ad allungare il vantaggio grazie alla rete di Vukcevic, ancora una volta grazie a una situazione di superiorità numerica. Nell’azione successiva alla rete viene, poi, fischiato un tiro di rigore in favore degli ospiti che lascia alquanto perplessi per la scelta i gialloblu: Rizzo trasforma battendo Aldi alla sua destra, 3-6. Lo stesso Rizzo, a sessanta secondi dal fischio di fine parziale beffa ancora una volta l’estremo difensore della Torino ’81, 3-7. Janovic, poi, a due secondi dal termine trova una giocata dal coefficiente elevato e allunga la striscia positiva dei suoi compagni chiudendo i primi due parziali sul momentaneo 3-8.  

Nella terza frazione è ancora la squadra di coach Bovo a trovare per prima la via del gol con Janovic. In questo momento i gialloblu, autori di un avvio di gara mostruoso, non riescono a trovare le giuste contromisure per arginare i bresciani che trovano ancora una rete con Rizzo. Il giocatore con la calottina numero 6 mette a segno così la sua personale tripletta, 3-10. C’è gloria anche per Nicholas Presciutti, abile a farsi trovare libero di fronte ad Aldi, 3-11. La Torino ’81 non riesce a reagire e Brescia continua a macinare gioco, trovando venti secondi dopo un’altra segnatura, questa volta con l’altro Presciutti in forza nella squadra ospite, Christian. E´ ancora il capitano dei leoni bresciani, dopo il gol precedente, a portare a dieci le reti di distacco dai torinesi, 3-13. I vice-campioni d’Italia trovano anche la rete del 3-14 con Guidi, ma l’ultima emozione di questo terzo periodo la regala la Torino ’81 con la rete di Gandini, anche lui a quota tre reti in questo match.  

Ad aprire le danze in questo ultimo tempo sono ancora i giocatori con la calottina scura e nello specifico Muslim che con una “beduina” lascia pietrificato Aldi, 4-15. I gialloblu, però, vogliono reagire e provare a chiudere con qualche rete in più all’attivo e con Gaffuri trovano la rete del 5-15. A poco più di quattro minuti dal termine del match sono ancora i ragazzi di coach Bovo a segnare con Nicholas Presciutti, 5-16. Negli ultimi minuti c’è gloria anche per il giocatore con la calottina numero 2 tra le fila bresciane, Stefano Guerrato. I gialloblu, però, continuano a provarci e trovano la marcatura, la prima di questa gara, di Ivan Vuksanovic, 6-17. Le reti di Guidi e Manzi per Brescia e di Gaffuri (tripletta anche per lui) fissano il punteggio sul definitivo 7-19.  

TABELLINO

TORINO ’81 - BRESCIA   7-19

TORINO ’81: Aldi, Pavlovic, Gandini 2, Gattarossa, Maffè, Oggero, Novara, Vuksanovic 1, Presciutti D., Audiberti, Gaffuri 3, Giuliano, Raschini. Coach: Aversa.

BRESCIA: Del Lungo, Guerrato 1, Presciutti C. 2, Manzi 2, Paskovic 1, Rizzo 3, Muslim 2, Guidi 2, Presciutti N. 2, Bertoli, Janovic 2, Vukcevic 2, Morretti. Coach: Bovo.

ARBITRI: Guarracino - Pascucci

NOTE: parziali 2-1, 1-7, 1-6, 3-5

Espulsi nel secondo tempo Daniel Presciutti (Torino ‘81) per brutalità e Bertoli (Brescia) per mancata uscita dopo fallo grave.

Superiorità numeriche: Torino ‘81 2/9 + un rigore, Brescia 4/13.

Uscito per limite di falli Guerrato (Brescia) nel quarto tempo.

 

Andrea Colella

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium