/ Basket

Che tempo fa

Cerca nel web

Basket | 23 aprile 2018, 22:45

Basket, Fiat Torino: crisi senza fine, contro la Reggiana arriva la settima sconfitta consecutiva

Record negativo per i gialloblù che superano il record negativo di sei sconfitte della stagione 92/93

Basket, Fiat Torino: crisi senza fine, contro la Reggiana arriva la settima sconfitta consecutiva

Ennesima sconfitta per la Fiat Torino che, a questo punto, saluta quasi definitivamente i sogni playoff.

La squadra di Galbiati gioca una buona partita per tre quarti, conducendo a lungo, ma senza mai trovare il colpo di grazia. Nell'ultimo quarto una difesa eccessivamente disattenta apre le porte alle scorribande avversarie, che portano a casa il bottino pieno. Da segnalare per la Reggiana le prestazioni dell'implacabile cecchino Markoishvili, con 24 punti a referto e un 7/7 dall'arcom e di Reynold, con una doppia doppia da 29 punti e 18 rimbalzi.

CRONACA

Parte forte la Fiat che si porta subito in vantaggio con il gioco da tre di Mbakwe e il centro di Mazzola. Della Valle prova ad accorciare, ma Torino prova subito la fuga con Sasha Vujacic (4-7). La Grissin Bon accorcia con la bomba di Markoishvili, Torino prova ad allungare il gap con Washington, ma Reggio trova pareggio e primo vantaggio con l’ex gialloblù Chris Wright. Botta e risposta dall’arco di Markoishvili e Colò (15-16), con la Reggiana che cerca di raccogliere le idee con il timeout di coach Menetti. I padroni di casa sono troppo imprecisi sotto canestri e la Fiat ne approfitta con Mbakwe per allungare (16-20). Sul finale Reggio Emilia accorcia con la schiacciata di Reynolds, ma è Vujacic dalla lunetta a chiudere il parziale sul 18-21.

Torino più reattiva in avvio di secondo quarto, con Pelle e Jones che spingono il vantaggio a nove lunghezze (20-29). Reggio Emilia prova a reagire e si porta a -6 con Della Valle e White, ma Torino è attenta e con Andre Jones che mantiene i gialloblù a distanza di sicurezza (27-34) quando mancano 3.40’ alla sirena dell’intervallo lungo. La Fiat prova a prendere ancora il largo con Garrett, ma la Reggiana entra in ritmo ed inizia il Markoishvili-show: due triple del georgiano - e un appoggio di White - portano i padroni di casa a -2 (34-36) con 2’ ancora da giocare. Coach Galbiati chiama un timeout, ma all’uscita dalle panchine è ancora il cecchino Markoishvili a colpire, segnando il sorpasso biancorosso (37-36). Lo svantaggio rivitalizza la Fiat Torino che con un colpo di reni si riporta in vantaggio con Garrett e Pelle (37-42); la Grissin Bon non ci sta e negli ultimissimi istanti del primo tempo segna il -2 con Wright (40-42).

Ancora una partenza sprint per Torino che con Colo, Garrett e Washington si porta a +11 dopo 3’ (42-53). Come nella prima parte di partita, nello svantaggio si rivede la Reggiana, che con un super Reynolds  e Della Valle accorcia fino a -6 (50-56). L’Auxilium, ancora una volta, non riesce ad infliggere agli avversari il colpo di grazia agli avversari, che prendono coraggio e lanciati dal duo Reynolds-Della Valle si riportano a -3 a 2’ dalla fine della terza frazione (57-60). Sul finale del quarto l’inerzia è completamente in mano ai padroni di casa: Torino non segna più e gli uomini di Menetti ne approfittano per fare il buono e cattivo tempo, chiudendo il terzo quarto +5 (65-60). Parte male l’ultima decina per gli uomini di Galbiati; black out dei gialloblù che subiscono le triple di White e Wright, scivolando a -8, a 7’ dalla fine della partita (72-64). Sul massimo svantaggio arriva la reazione d’orgoglio dell’Auxilium: Colo e Garrett portano i gialloblù a contatto con i padroni di casa. Torino, però, non riesce a dare continuità all’attacco e la difesa è disastrosa: Markoishvili, Wright Reynolds dominano nell’area gialloblù e Torino perde la settima partita consecutiva. Risultato finale 89-82.

GRISSIN BON REGGIO EMILIA-FIAT TORINO 89-82 (18-21, 22-21; 25-18, 24-22)

Salvatore Macheda

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium