/ Ciclismo

Che tempo fa

Cerca nel web

Ciclismo | lunedì 23 aprile 2018, 17:04

Presentata a Pollenzo la ventiseiesima edizione della Granfondo Internazionale Bra Bra Specialized Dalle Langhe al Roero

Ad una settimana dalla data di svolgimento dell’evento, in programma domenica 29 aprile, sono 1900 i ciclisti iscritti alla manifestazione di cui ben 177 stranieri

Un momento della presentazione con, a sinistra, il ciclo sindaco di Bra Sibille e, a destra, Sandro Stevan coordinatore del comitato organizzatore della manifestazione

Doveva essere la prestigiosa location in cui festeggiare le nozze d’argento tra il mondo delle due ruote amatoriali e la Granfondo Internazionale Bra Bra Specialized Dalle Langhe al Roero, per poi far ritorno a Bra, storica location della manifestazione.

E’ stato sufficiente un solo week end per creare un legame indissolubile che Laozi, leggendaria figura della filosofia cinese inserirebbe tra i “legami più profondi che non sono fatti né di corde, né di nodi, eppure nessuno li scioglie”. Due storie speculari costituite principalmente di emozioni che si collegano al cuore, quelle della manifestazione braidese, espressione della passione per lo sport delle due ruote di un intero comune i cui percorsi si sviluppano nell’incantevole territorio delle Langhe e Roero, e della città romana di Pollentia (Pollenzo), cara a Carlo Alberto di Savoia, Re di Sardegna, che promosse una grande trasformazione di questo borgo tra il 1832 e 1848, oggi sede dell’Università degli Studi di Scienze Gastronomiche, gestita sotto l’egida di SlowFood.

Si riparte da Pollenzo e non poteva che essere così – sottolinea Bruna Sibille ciclo sindaco di Bra che ha aperto gli interventi alla cerimonia di presentazione dell’evento braidese tenutasi nella sala azzurra dell’Albergo dell’Agenzia - quando lo scorso anno si decise lo spostamento da Bra a Pollenzo della manifestazione dissi a Massimo Borrelli, assessore ad attività ed impianti sportivi, commercio e mercati, turismo e promozione del territorio, guardate che se andiamo a Pollenzo, poi da Pollenzo non si torna più a Bra. E così è stato. E’ impossibile resistere al fascino di questo borgo immerso nel verde del nostro territorio. Una scelta importante e positiva per un evento a cui sono particolarmente legata. Una storia che ho vissuto intensamente negli ultimi quindici anni che segnano il mio impegno attivo nell’amministrazione del comune, ma anche grazie alla mia passione per il ciclismo. La Bra Bra è la più importante manifestazione sportiva del nostro territorio che rappresenta anche un evento culturale, turistico utile a far conoscere il nostro territorio. Io sarò al via, in qualità di Sindaco, ma anche di appassionata di ciclismo che ha percorso migliaia di chilometri lungo le nostre strade e oggi continua a farlo in sella ad una e-bike nei pochi ritagli di tempo libero”.

Un territorio straordinario e particolarmente amato dai turisti stranieri come evidenzia Luigi Barbero, presidente dell’Ente Turismo Alba Bra Langhe e Roero: “La Granfondo Bra Bra Specialized Dalle Langhe al Roero è un importante evento sportivo, ma anche una iniziativa che ha un forte risvolto turistico. Noi stiamo analizzando i dati delle presenze sul nostro territorio della stagione 2017 e posso anticipare che abbiamo registrato una consistente crescita di arrivi (+ 7,2%) e di presenze turistiche (7%). Cresce la presenza dei turisti stranieri, ma anche quella dei nostri connazionali, dopo alcuni anni di flessione. E’ soprattutto il mercato nord europeo a far crescere le presenze sul nostro territorio, la sola Danimarca ha fatto segnare un +16% lo scorso anno. Anche la presenza di turisti provenienti da oltre oceano ha visto una percentuale di crescita che sfiora il 16%. I primi sette mercati di riferimento del turismo fanno segnare invece una crescita del 10% presenze, turisti che vogliono godersi il territorio e vivere le emozioni di una vacanza magica alla scoperta delle bellezze naturali ed architettoniche e le eccellenze enogastronomiche. Sono aumentate anche i giorni di permanenza, grazie soprattutto al maggior afflusso di turisti statunitensi e dei paesi nord europei. Sono dati che sottolineano l’efficacia delle politiche turistiche attuate nel territorio. Un territorio che ha dimostrato di saper far rete e sfruttare le sinergie derivanti dall’opera delle diverse realtà che vi operano. Andando ad analizzare in maniera più approfondita i dati della stagione 2017, si evince che gli incrementi di presenze e permanenza sul territorio provengono prevalentemente da un nuovo prodotto turistico che è il turismo outdoor. Questa crescita è il frutto di un percorso promozionale iniziato qualche anno fa e che oggi vede aumentare la presenza di turisti stranieri provenienti da diverse nazioni i quali uniscono al piacevole soggiorno la pratica dell’attività sportiva all’aperto”.

Massimo Garavelli, responsabile mercato Nord Ovest Specialized Italia sottolinea l’importanza di eventi come la Granfondo Bra Bra Specialized Dalle Langhe al Roero, che ha visto crescere partecipando a tutte le venticinque edizioni che si sono svolte: “Io nelle ultime cinque domeniche ho partecipato ad altrettanti eventi ciclistici e voglio complimentarmi con il comitato organizzatore di questa manifestazione e l’amministrazione che lo sostiene per il loro operato. Il territorio in Italia lo abbiamo in diversi posti, il cibo e il vino altrettanto, ma se non hai un gruppo coeso di persone che lavora per promuovere ed organizzare nel migliore dei modi questi eventi, poi finiscono. La Granfondo Bra Bra Specialized è invece un evento che avrà lunga vita per la passione e dedizione con cui è organizzata”.

Sandro Stevan responsabile del comitato organizzatore della Granfondo presenta le novità della ventiseiesima edizione in programma domenica 29 aprile: “Da anni i numeri sono dalla nostra parte consolidandoci tra le migliori 15 Gran Fondo in Italia su circa 200. Le circa 1850 iscrizioni che sono finora pervenute ci danno una presenza di atleti provenienti da 16 nazioni diverse oltre l’Italia, e da 15 regioni italiane rappresentate. Contiamo di aumentare ancora questa presenza su ogni fronte. 

E’ importante sottolineare che la nostra manifestazione è diventata il principale punto fermo nel circuito ciclistico amatoriale Coppa Piemonte, che con gli attuali 932 abbonati è in maniera indiscussa il circuito ciclistico leader in Italia, oltre ad essere prova valida del Campionato Italiano Gran Fondo e Medio Fondo ACSI, ente a cui siamo affiliati.

La prima novità dell’edizione 2018 è la riconferma della location, la spettacolare tenuta Carlo Albertina di Pollenzo, sede dell’Agenzia di Pollenzo e dell’Università degli Studi di Scienze Gastronomiche, già insignita quale Patrimonio Unesco.

Tanti sono stati gli attestati di apprezzamento dei partecipanti lo scorso anno su questa location che ci hanno spinto a proporre e siglare una partnership più duratura con il managemet dell’Agenzia di Pollenzo e delle strutture presenti, con la firma di un protocollo d’intesa che ci permetterà per i prossimi tre anni di essere presente a Pollenzo.

Grazie quindi alla collaborazione da parte dell’Agenzia di Pollenzo, dell’Università e dell’Albergo dell’Agenzia, avremo a disposizione la struttura per tutte le operazioni preliminari, gli chef del ristorante didattico prepareranno il menù della cena di gala del sabato sera e del Pasta Party del dopo corsa.

La seconda novità è il proseguimento con ottimi risultati del legame instaurato con la Specialized, famosa marca americana produttrice mondiale di biciclette ed accessori, che dal 2014 è nostra Title Sponsor, con il quale è stato rinnovato per il prossimo triennio il legame di partnership.

Ricordo che fin dalla prima edizione del 1992 la Specialized è stata presente alla BRA BRA nel ricco montepremi tramite i suoi articoli, e dopo tanti anni è entrata come principale partner, affiancando lo storico main sponsor Atlante Ciclismo, qui rappresentato dal Rag. Fogliato.  

Tra gli ospiti illustri che arriveranno a Bra in occasione del nostro evento, il più importante sarà sicuramente il Campione Olimpico di Atlanta 96, lo svizzero Pascal Richard, vincitore della prima medaglia d’oro Olimpica riservata ai ciclisti professionisti, oltre a numerosissime vittorie tra cui tappe al Giro d’Italia e al Tour de France, e prima ancora Campione del Mondo di Ciclocross.

Viene confermata la “Bra Bra Baby” piccola gimkana dedicata ai bambini dai 4 ai 11 anni, con l’intento di far avvicinare i bambini a questo sport, a cui omaggeremo una t-shirt ed una medaglia ricordo, che si svolgerà da quest’anno sulla pista di ciclismo gestita dall’Associazione Alba Bra Langhe e Roero, nell’intento di far conoscere ai bambini e genitori questa importante realtà presente nel nostro territorio.

Fulcro di tutta la manifestazione sarà la piazza centrale dove verrà allestita una postazione video per le interviste che verranno trasmesse in diretta fin dal sabato pomeriggio, oltre ad una esibizione di Spinning, musica dal vivo e un aperitivo offerto dall’organizzazione a tutti presenti”. 

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore