/ Juve

Che tempo fa

Cerca nel web

Juve | domenica 13 maggio 2018, 22:52

Roma e Juve non si fanno male, all'Olimpico è ancora festa bianconera: la Signora è campione d'Italia!

Alla squadra di Allegri basta il pareggio, con il giallorossi finisce 0-0: è il settimo titolo consecutivo, il quarto dell'era Allegri

L'Olimpico di Roma celebra una nuova impresa della Juventus: nell'impianto della capitale la compagine di mister Allegri pareggia 0-0 contro la Roma e dopo la Coppa Italia festeggia anche lo Scudetto. Una formalità la gara contro gli uomini di Di Francesco, praticamente un fastidio da togliersi in fretta all'insegna del "volemose bene". Poche le emozioni sul campo, serviva solo non perdere: così è stato ed ecco che la bacheca juventina riceve un nuovo regalo. Per la cronaca, da segnalare il successo per 2-0 del Napoli in casa della Sampdoria. Un risultato utile solo per gli almanacchi, per lo Scudetto ormai non c'è più nulla da fare: il trionfo è bianconero.

LA PARTITA

Szczesny in porta; De Sciglio, Rugani, Benatia e Alex Sandro in difesa; Matuidi e Pjanic a formare la cerniera di centrocampo; Bernardeschi, Dybala e Mandzukic a supporto di Higuain. Sono questi gli uomini scelti da Allegri (schierati con il 4-2-3-1) per la sfida alla Roma. Per quanto riguarda i giallorossi, Di Francesco opta per un 4-3-3 formato da Alisson tra i pali; Florenzi, Fazio, Juan Jesus e Kolarov sulla linea difensiva; Nainggolan, De Rossi e Pellegrini a metà campo; Under, Dzeko ed El Shaarawy in avanti.

La posta in palio è praticamente nulla: la squadra di casa, complice la sconfitta di ieri dell'Inter è matematicamente qualificata per la prossima Champions, la Juve (forte della differenza reti migliore rispetto al Napoli) sa invece che per lo Scudetto è solo questione di matematica. Non c'è dunque da stupirsi nel constatare che il primo tempo scivoli via senza particolari emozioni, eccezion fatta per un paio di iniziative non concretizzate dal team capitolino (con Dzeko, Naingollan e Pellegrini) e per un tiro di Dybala ampiamente a lato al minuto 34. Si va dunque al riposo sullo 0-0.

In avvio di ripresa gol annullato alla Juventus: al 48' Alex Sandro serve Dybala che supera Alisson, la posizione del numero 10 bianconero è però giudicata irregolare e la rete viene dunque vanificata dall'intervento del direttore di gara. Al 65' Roma pericolosa con una botta di Kolarov, la difesa ospite si salva in corner. Appena tre giri d'orologio dopo, colpo di scena: brutto fallo di Naingollan ai danni di Dybala, il centrocampista belga (ammonito al 63') riceve il secondo giallo e termina anzitempo la sua gara. L'espulsione del giocatore giallorosso segna di fatto la conclusione delle ostilità (ammesso che siano state tali): il clima diventa sempre più un "volemose bene" collettivo e al 92' esplode la festa bianconera: per la settima volta consecutiva la Juventus è campione d'Italia.

IL TABELLINO

ROMA-JUVENTUS 0-0

ROMA (4-3-3): Alisson; Florenzi, Fazio, Jesus, Kolarov; Lo. Pellegrini (dal 28' s.t. Gonalons), De Rossi (dal 37' s.t. Strootman), Nainggolan; Under (dal 36' s.t. Schick), Dzeko, El Shaarawy. (Skorupski, Lobont, Capradossi, Manolas, Silva, Lu. Pellegrini, Gerson, Perotti).

ALLENATORE: Eusebio Di Francesco.

JUVENTUS (4-2-3-1): Szczęsny; De Sciglio, Rugani, Barzagli, Alex Sandro; Pjanic, Matuidi; Bernardeschi (dal 22' s.t. Douglas Costa), Dybala, Mandzukic (dal 36' s.t. Bentancur); Higuain. (Buffon, Pinsoglio, Chiellini, Benatia, Marchisio, Khedira, Howedes, Asamoah, Licthsteiner, Sturaro).

ALLENATORE: Massimiliano Allegri.

ARBITRO: Tagliavento di Terni.

NOTE: Espulso Nainggolan (R) al 23' s.t. per doppia ammonizione.

Ammoniti: Pjanic (J), Alex Sandro (J).

Roberto Vassallo

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore