/ Atletica

Che tempo fa

Cerca nel web

Atletica | 22 maggio 2018, 14:03

Brixia Meeting di Bressanone: il Piemonte chiude sesto

Vittorie individuali per Rebecca Menchini, Assia El Maazi, Davide Favro e Lorenzo Pusceddu. Crida si migliora ancora sui 100hs

Rebecca Menchini

Rebecca Menchini

Il Piemonte si conferma al Brixia Meeting.

Sesto posto con 472 punti, quarta regione italiana alle spalle di Lombardia (559 pt), Veneto (513 pt) e Lazio (499,5 pt); migliorato il punteggio rispetto allo scorso anno, quando chiuse con 436 punti. Terzo posto nella classifica femminile, con 248 punti alle spalle di Lombardia (268,5 punti) e Baden (267 punti), ottavo in quella maschile con 224 punti.

Nel bottino complessivo di quest’anno quattro successi individuali (Rebecca Menchini sui 100m, Assia El Maazi sui 2000 siepi, Davide Favro nel triplo e Lorenzo Pusceddu nel lungo), tre secondi posti (Rebecca Menchini sui 200m, Veronica Crida sui 100hs, Arianna Capobianco sui 400hs) e altrettanti terzi posti (Veronica Crida nel lungo, Alessia Titone nella marcia, Sara Verteramo nel peso) per un’edizione 2018 che si chiude per la nostra regione con il sorriso.

Abbiamo confermato la crescita dello scorso anno è un sesto posto per il Piemonte, quarto tra le squadre italiane, che è un risultato ottimo – sostiene il FTR Clelia Zola – .  L’incontro per rappresentative regionali ha un programma completo nell’arco di una giornata, è chiaro che possono esserci anche controprestazioni nel bilancio complessivo. Ma quello su cui vale la pena soffermarsi sono le belle vittorie di giovani talenti che ci auguriamo nei prossimi appuntamenti possano conquistare la maglia azzurra negli incontri internazionali estivi di categoria”.

ALLIEVE. Sfreccia Rebecca Menchini (Atl. Stronese) sulla pista che lo scorso anno la vide segnare il primato personale sui 100 metri con 11.86. Quest’anno Bressanone le regala la vittoria sui 100 metri a suon di primato stagionale nonostante si sia indurita nei 30 metri finali (11.91 con vento contrario -0.7) e il primato personale sui 200 metri: 24.08 (+0.7) con cui migliora il 24.31 corso la settimana scorsa a Biella. Per lei un miglioramento di circa un secondo sul mezzo giro di pista dall’anno scorso, risultato che la induce a pensare ad un doppio impegno sullo sprint ai Campionati Italiani di Rieti. Oggi è seconda solo all’azzurra Dalia Kaddari.

Vittoria, come da pronostico, per Assia El Maazi (S.A.F.Atletica Piemonte) sui 2000 siepi, specialità nella quale è campionessa italiana in carica. 7:08.48 il suo crono finale, risultato di una gara tattica, che si è decisa nel giro finale con El Maazi capace di reagire all’attacco della veneta Margherita De Mattia a cui era appaiata al momento di affrontare l’ultima barriera.
Primato personale migliorato di un centesimo per Veronica Crida (UGB) sui 100hs. 13.73 (+0.2) per la biellese che nello stadio di casa una settimana fa aveva corso in 13.74. Davanti a lei solo Veronica Besana con 13.46.

Nel lungo poi atterra a 5,88 metri (-0.2), primato stagionale all’aperto.

Sui 400hs Arianna Capobianco (Atl. Stronese) è seconda con 1:03.59. Sul podio salgono anche Alessia Titone (S.A.F.Atletica Piemonte) nella marcia 5000 metri con 25:38.57 e Sara Verteramo (CUS Torino) nel getto del peso dove realizza 14,93 metri; la torinese porta poi a casa anche il sesto posto nel disco con 38,49 metri.

Completano i risultati i settimi posti di Elisa Tosetto (S.A.F.Atletica Piemonte) nell’alto con 1,75m e di Sara Perolio (Zegna) nel giavellotto con 39,70 metri. Ottava piazza per Giulia Martiano (ASD Borgaretto 75) sui 400 metri con 57.95, per Melodie Gai (CUS Torino) nell’asta con 3,30 metri e per Valentina Paoletti (Atl. Roata Chiusani) nel triplo con 11,74 metri (+0.5). 11mo posto sugli 800 metri per Noemi Bouchard (Atl. Saluzzo) con 2:23.03 mentre sui 1500m Sveva Musso (ASD Dragonero) è 12ma con 4:55.31. Nel martello 24,33m e 14mo posto per Alessia Frasconà (Atl. Venaria Reale). Sui 100 metri extra 12.79 (+1.2) per Eleonora Cimino (Atl. Stronese) mentre la 4x100 (Cimino, Capobianco, Tosetto, Maritano) con 49.77 è 15ma.

ALLIEVI. Spiccano le vittorie nei salti dei portacolori dell’Atl. Canavesana Davide Favro nel triplo e Lorenzo Pusceddu nel lungo. Per Favro, alla seconda gara stagionale outdoor nel triplo, 14,43m (-0.0) e due salti a 14,33 metri, entrambi con vento contrario (-0.4 e -1.8). Per Pusceddu la vittoria arriva con 6,97 metri (-0.7), terza misura in carriera; per lui nella prova di oggi anche un salto, il primo, a 6,90 metri (+1.7).

Ben si comportano i portacolori della GAV Giorgio Isacco, quarto sui 400 metri con 49.74, primato personale, e Lorenzo Caretti, quinto sui 1500 metri con 4:11.22.

Completano i risultati: 11.43 (+0.1) sui 100 metri di Matteo Carrettoni (S.A.F.Atletica Piemonte), ottavo; 22.78 (+0.1) sui 200 metri per Michele Bottino (CUS Torino) sui 200 metri, 11mo; 15.11 (+0.9) sui 11hs per Francesco Tesio (S.A.F.Atletica Piemonte), 12mo; 57.76 sui 400hs per Davin Focilla (S.A.F.Atletica Piemonte), settimo; 2:00.76 per Umberto Brero (Atl. Alba) sugli 800 metri, 11mo, stesso piazzamento per Giacomo Bruno (Atl. Pinerolo) sui 2000 siepi con 6:37.40; ottavo Giorgio Gueli (Atl. Canavesana) sui 5000 metri di marcia; sesto Alessandro Massa (Atl. Roata Chiusani) nell’alto con 1,85 metri; ottavo Francesco Pugno (S.A.F.Atletica Piemonte) nell’asta con 4,10 metri; nei lanci ottavo Matteo Pautasso (CUS Torino) con 14,45 metri nel peso, 15mo Mattia Rocco (Atl. Castell’Alfero) nel martello con 30,83 metri, 13mo Marcello Ravetta (Atl. Canavesana) nel disco con 36,82 metri, 10mo Christian Marino (Atl. Castell’Alfero) nel giavellotto con 49,91 metri. Decimo posto per la staffetta 4x100 (Tesio, Isacco, Carrettoni, Bottino) con 43,73 metri.
A Bressanone si è disputata anche una prova extra sui 400hs femminili vinta dalla novarese Linda Olivieri (Atl. Monza) con 58.31.

 

G.R.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium