/ Atletica

Che tempo fa

Cerca nel web

Atletica | 24 maggio 2018, 11:28

A Savona tutto ok per Manenti, Ojiaku e Tricca

Al VIII Meeting Internazionale di Savona Davide Manenti 20.55 (+0.1) sui 200 metri; per Michele Tricca gara solitaria sui 400 metri (46.42). Kevin Ojiaku sfiora gli 8 metri

Davide Manenti

Davide Manenti

Al VIII Meeting Internazionale di Savona – Memorial Giulio Ottolia si va veloce anche grazie allo spostamento delle prove dello sprint nel rettilineo opposto all’arrivo per correre a favore di vento.

Sui 200 metri il torinese Davide Manenti (Aeronautica) conferma di essere già in buona condizione fermando il cronometro a 20.55 (+0.1): migliorato il 20.58 corso a Nembro (BG) in occasione della prima fase del CdS. Lo standard per gli Europei di Berlino è a soli 5 centesimi (20.50).

Nel salto in lungo esordio stagionale positivo per Kevin Ojiaku (Fiamme Gialle). Il canavesano atterra a 7,94 metri con vento regolare (-0.7) sfiorando il pass per gli Europei (8 metri); nella sua serie altri due salti oltre i 7,80 (7,89 con vento -0.9 e 7.86 con vento -1.0).

Sui 400 metri esordio stagionale per Michele Tricca (Fiamme Gialle) che torna ad esprimersi su buoni livelli. 46.42 il crono del segusino, frutto di una gara condotta in solitaria che vede alle sue spalle, piuttosto lontano, Amel Tuka a 47.19. "Come prima uscita non è male - le parole di Tricca - anche se ammetto di non essere completamente soddisfatto, avrei preferito qualche decimo in meno ma in una gara con maggiore concorrenza il tempo si potrà limare il tempo. Sono però contento di come ho impostato la gara e della preparazione. L'obiettivo è la staffetta e continuiamo a lavorare in quest'ottica." Alle sue spalle Brayan Lopez (Athletic Clib 96 Alperia) chiude in 47.40 mentre Alberto Nardi (Atl. Canavesana) corre in 47.80, secondo tempo in carriera.

Bamba Niang (CUS Torino) 48.11, Roberto De Maria (CUS Torino) 49.69, e Simone Massa (Atl. Roata Chiusani) con 50.07 completano il quadro dei piemontesi sul giro di pista.

Nel getto del peso il vercellese Lorenzo Puliserti (La Fratellanza 1874) lancia 14,95 mentre Luca Scaparone (Atl. Fossano '75) realizza nel giavellotto 62,13 metri.

L’allieva Rebecca Menchini (Atl. Stronese) ferma il cronometro sui 100 metri a 11.80 ventoso in batteria: eolo soffia a +2.8 e non consente l’omologazione del primato personale. Qualificatasi per la finale 2 la biellese, reduce dal Brixia Meeting, preferisce non prendere il via e risparmiare le energie in vista del Golden Gala di giovedì prossimo dove sarà al via dei 200 metri. Vento regolare per Virginia Schieda (Atl. Pinerolo) che in batteria si esprime in 12.01 (+1.2); 12.20 (+0.9) per Martina Stanchi (S.A.F.Atletica Piemonte).

Nel giavellotto Zahra Bani (Fiamme Azzurre) lancia 55,28 metri aggiudicandosi la gara e il record del meeting; bene alle sue spalle la junior Sara Zabarino (ACSI Italia Atletica) con 51,77 metri.

Sui 200 metri femminili Martina Amidei (CUS Torino) chiude con 24.19 (+1.1); sui 400 metri Aurora Casagrande Montesi (CUS Parma) ferma il cronometro a 55.23 mentre, nella serie 2, Eleonora Ardissone (CUS Torino) corre in 58.13. Sui 100hs Noemi Cairo (S.A.F.Atletica Piemonte) corre in 14.42 (+2.0).

R.G.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium