/ Calcio

Che tempo fa

Cerca nel web

Calcio | 24 maggio 2018, 08:25

VERSO LA FINALE PLAYOFFS - Carmagnola-Pancalieri: la carica di Carluccio, l'entusiasmo di Cambria

Carluccio del Carmagnola, Cambria del Pancalieri Castagnole

Carluccio del Carmagnola, Cambria del Pancalieri Castagnole

DOMENICA LA FINALE PLAYOFFS DI PROMOZIONE C: Carmagnola-Pancalieri Castagnole

QUI PANCALIERI CASTAGNOLE

Sono le 17.30 di mercoledì 23 maggio. Christian Cambria, l'anima, il cuore, il leone del Pancalieri Castagnole, riceve una notizia che si infila nel caos di una classica giornata lavorativa: "Reclamo accolto, squalifica ridotta da sei giornate a due". Cambria era stato espulso in Carignano-Pancalieri del 6 maggio (litigio con un avversario) ed è stato costretto nelle ultime settimane a guardare i compagni giocare dalla tribuna, in punizione. Ieri, però, nell'ultimo comunicato Lnd il Giudice sportivo scrive che queste sei giornate sono una pena spropositata anche perchè si tratta di "...un fatto tra  giocatori ed il successivo  alterco con il direttore di gara, ancorché da stigmatizzare, si è mantenuto entro confini accettabili e non è sfociato nei soliti insulti pesanti o peggio in aggressioni fisiche. Il ricorso è fondato e merita di essere accolto".

Sentiamo Cambria per telefono: potrà giocare la partita più importante di sempre del Pancalieri Castagnole e quindi impazzisce di gioia, come un bambino che vede il pallone dopo un giorno a scuola e il pomeriggio passato a fare i compiti.

Signore e signori, ecco in cinque righe che cosa rappresenta il calcio per centinaia di migliaia di calciatori dilettanti in Italia: la gioia, l'attesa, l'adrenalina. E tanto, tanto, altro. Dice tutto proprio Cambria, una punta che nelle ultime stagioni si è trasformata in centrocampista di qualità: "In queste settimane mi sono sentito un leone in gabbia. Per me poter tornare a disposizione di mister Viale e poter giocare questo match storico per la società è una cosa importantissima, perchè condividere le battaglie assieme ai miei fantastici compagni è un'emozione unica. Nel primo turno playoffs abbiamo vinto 0-1 a Revello e dopo il gol di Barison tutti sono venuti ad esultare in tribuna dov'ero posizionato io. Una situazione che mi ha dato brividi veri...Ho visto da fuori i miei compagni sacrificarsi come non mai e correre come dei pazzi. Stare fuori e non poter dare una mano, non poter condividere quelle fatiche, è stato davvero brutto. Tanti giovani mi vedono come un punto di riferimento e mi hanno detto di non mollare in queste settimane durante le quali ritenevo davvero eccessive le sei giornate di squalifica. Il Giudice sportivo fortunatamente mi ha dato ragione e io ora sono ancora più carico...".

Infine, un commento sul Carmagnola: "Una squadra forte e completa, che rispettiamo. Il Pancalieri Castagnole, però, ha dimostrato in tutto il campionato e negli scontri diretti di andata e ritorno, terminati 0-0 e 2-2, di potersela giocare alla pari con il Carmagnola. Tutto può succedere in 90 o 120 minuti, anche se loro hanno a disposizione due risultati su tre. Anzi, forse per noi psicologicamente è meglio sapere che possiamo solo vincere. Giocheremo senza paura una finale playoffs mai raggiunta prima nella storia della società. Siamo fiduciosi...".

QUI CARMAGNOLA

Nella rosa del "Carma" è arrivato il primo gol stagionale per un giocatore molto importante per mister Milani: Lorenzo Carluccio. Primo gol che arriva...al 1° turno playoffs: un 4-0 che parla da solo al Pedona. Una prestazione stellare per Perrone, Coulibaly, Chirulli, Caserio e compagni. Ecco che aria tira a Carmagnola.

Carluccio, classe '95, ex centrocampista riadattato terzino: "Domenica dal 20' abbiamo giocato in 10 contro 11. In quel momento del rosso a Vailatti vincevamo 1-0 contro il Pedona, che è stato a lungo in testa al campionato, e abbiamo segnato altri tre gol in inferiorità numerica. E' stata una partita incredibile, unica e perfetta...Certamente la migliore della nostra stagione. Abbiamo dimostrato in campo una convinzione mai avuta prima, figlia anche di cinque vittorie consecutive nel finale di campionato. Siamo in fiducia totale, in grande condizione fisica e mentale e secondo me questo è proprio il momento giusto per affrontare una finale playoffs". Il Pancalieri Castagnole è avvertito...

A proposito del "Panca": "Stiamo preparando la partita nei dettagli, ma la giocheremo senza fare troppi calcoli o pensieri. Il Pancalieri Castagnole è una bella squadra ed ha soprattutto un reparto offensivo molto forte. Giocatori come Barison, Aiello e il mio ex compagno di squadra Cabiddu sono di primissimo livello e possono risolvere la gara con una giocata, come già successo nel 2-2 della gara di ritorno in campionato. Cabiddu fece un eurogol che ricordo ancora...Sono convinto però che il Carmagnola si esprimerà al meglio, con grande grinta fin dall'inizio. Mister Milani è bravo a valorizzare le nostre qualità e noi siamo pronti a dare tutto. Voglio vivere un'altra domenica di gioie calcistiche dopo il gol al Pedona, il passaggio in finale del Carmagnola e la contemporanea gioia per l'Inter, squadra per cui tifo, qualificatasi all'ultimo momento per la prossima Champions...".

Michele Rizzitano

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium