/ Ciclismo

Che tempo fa

Cerca nel web

Ciclismo | 24 maggio 2018, 09:32

Giro d’Italia: domani si corre la Venaria-Bardonecchia, ultimo arrivo in salita

Gli orari del passaggi lungo i 184 durissimi chilometri

Giro d’Italia: domani si corre la Venaria-Bardonecchia, ultimo arrivo in salita

Si corre domani la 19^ tappa del Giro d’Italia, Venaria Reale-Bardonecchia: 184 durissimi chilometri.

E' l'ultimo arrivo in salita.

Si parte alle 11.40 dalla città situata alla confluenza del Ceronda e del fiume Stura di Lanzo ad una quota di 264, unica in Italia - insieme a Ceresole Reale - a poter fregiarsi del titolo Reale e famosa per la Reggia, una delle Residenze Sabaude parte del sito seriale Unesco iscritto alla Lista del Patrimonio dell’umanità dal 1997.

Si parte quasi immediatamente in salita scalando il Colle del Lys da Viù per discendere nella valle della Dora Riparia e portarsi a Susa per la scalata del Colle delle Finestre.

Il Colle delle Finestre (Cima Coppi) presenta pendenza praticamente costante al 9.2% dall’inizio alla fine (breve strappo a Meana di Susa max 14%) e per i primi 9 chilometri è asfaltato, mentre i successivi 9 km sono sterrati fino in vetta. Durante la prima parte della salita si incontrano 29 tornanti in meno di 4 km (fino alla vetta sono 45 tornanti).

La successiva discesa è molto impegnativa, ristretta ed esposta nella prima parte fino a Pian dell’Alpe.

Una volta rientrati nella  Statale 23, la salita riprende con pendenze accessibili fino all’arrivo. Segue la salita lunga e pedalabile fino al Gran Premio della Montagna di Sestriere.

Una discesa veloce fino a Oulx prima del falsopiano che porta a Bardonecchia (Traguardo Volante) e poi la salita finale fino allo Jafferau.

Gli ultimi 7 chilometri sono tutti in salita ripida attorno al 9/10% con punte superiori fino al 14% nella prima parte.

Da segnalare una strettoia a Maillaures a circa 6 chilometri dall’arrivo nel tratto più ripido.

La linea di arrivo è disegnata su un breve rettilineo di 50 metri (larghezza 6 metri).

Walter Alberto

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium