/ Sport acquatici

Sport acquatici | 26 maggio 2018, 17:00

Sfuma il primo match point per la salvezza: domani pomeriggio la Torino '81 non potrà più sbagliare

Una sconfitta netta per i gialloblu che nella giornata di domani avranno ancora la possibilità di ottenere la salvezza nella finale che li vedrà affrontare la perdente dell'altra sfida tra Bogliasco e Trieste

Sfuma il primo match point per la salvezza: domani pomeriggio la Torino '81 non potrà più sbagliare

 

La Reale Mutua Torino ’81 Iren non sfrutta il primo match point per la salvezza e cade sotto i colpi della Lazio. La squadra di coach Sebastianutti, nelle acque della Piscina “Paolo Caldarella”, si impone sui torinesi con il punteggio finale di 14-5.  

I capitolini, come detto più volte, partivano con i favori del pronostico, ma difficilmente ci si poteva aspettare un epilogo simile. Le nove reti di differenza tra le due compagini sono molte, ma evidenziano alla perfezione quanto si è visto in vasca durante questa gara. Ha vinto la squadra che ha avuto un rendimento più continuo in tutta la regular season e che affrontava questi play-out forte anche del “ruolo” di testa di serie. Pur essendo rimasto a secco Cannella, uno dei giocatori migliori che ha in rosa la formazione bianco-celeste, gli altri suoi compagni (Leporale su tutti) hanno disputato un match perfetto, senza sbavature. L’alta percentuale realizzativa dei laziali, in situazione di superiorità numerica, ha reso ancora più netta questa vittoria.  

Dall’altra parte, invece, la Torino ’81 dovrà cercare di ritrovare la giusta cattiveria agonistica e la massima concentrazione in vista della finale che si giocherà domani pomeriggio contro la perdente della sfida tra Bogliasco e Trieste. I giocatori guidati da coach Simone Aversa non sono riusciti a ripetere quanto di buono fatto alla Monumentale la scorsa settimana nell’ultimo match valevole per la prima fase del campionato. I gialloblu non sono riusciti a essere incisivi in fase offensiva e in difesa hanno lasciato troppo spazio di manovra ai bianco-celesti che, come nella passata stagione, sono riusciti a imporsi e a ottenere, così, la salvezza.  

Nulla, per il momento, è deciso: nella giornata di domani, però, servirà tutto il carattere dei torinesi per affrontare il secondo match point che varrà un’intera stagione. La pressione sarà alta sui ragazzi di coach Aversa, ma lo stesso allenatore avrà il compito in queste ore di stemperare l’ambiente per permettere ai propri giocatori di trovare la migliore condizione mentale per scendere in vasca con gli occhi della tigre.  

Il match si sblocca dopo poco più di un minuto dall’inizio: è la Lazio a passare in vantaggio con Leporale, abile a sfruttare la situazione di superiorità numerica concessa dalla Torino ’81. I ragazzi di coach Simone Aversa, però, trovano il pareggio dopo appena trenta secondi dalla rete subìta con la marcatura di Presciutti, anche in questo frangente sfruttando l’uomo in più concesso dagli avversari, 1-1. Dal secondo minuto fino al quinto il tabellino vede i bianco-celesti prendere il largo grazie alle segnature di Maddaluno, Di Rocco e Spione per il momentaneo 4-1. I gialloblu, a meno di due minuti dal termine, riescono a trovare la seconda rete del loro match con un capolavoro di Francesco Gaffuri, 4-2. Il primo parziale si chiude con il secondo gol di Spione, a un giro e mezzo di lancetta dalla chiusura dei primi otto minuti di gioco, 5-2.  

La seconda frazione si apre nel segno della Torino ’81: Giuliano, con una conclusione potente e precisa indirizzata sotto l’incrocio dei pali, accorcia le distanze sfruttando al meglio la superiorità numerica, 5-3. La Lazio, però, non vuole permettere ai torinesi la rimonta e con Leporale riporta a tre le reti di vantaggio, 6-3. Anche il giocatore con la calottina numero 3 è stato attento a sfruttare al meglio l’uomo in più. A tre minuti dall’inizio di questo secondo periodo, però, i gialloblu devono subire ancora altre due reti da parte di Leporale che sale così a quota quattro reti in questo incontro e permette alla sua squadra di condurre 8-3. I piemontesi provano a trovare una reazione per rientrare in partita, ma devono ancora cedere sotto i colpi dei bianco-celesti: la conclusione del giocatore con la calottina numero 6, Di Rocco, batte il custode della porta dei piemontesi. La sua rete chiude, in termini realizzativi, la prima metà di gara sul momentaneo punteggio di 9-3.  

La terza frazione è la più avara di reti: bisogna attendere circa cinque giri di orologio per vedere la prima, messa a segno ancora una volta dalla Lazio con Alessandro Vitale, 10-3. Ancora Vitale e poi Tulli mettono definitivamente in ghiaccio questo match e permettono alla formazione di coach Sebastianutti di chiudere il terzo periodo sul momentaneo 12-3.  

Ancora Tulli è il protagonista della rete che apre le danze anche in quest’ultimo parziale, 13-3. La Lazio, questo pomeriggio, ha avuto una media realizzativa molto alta quando si è trovata ad attaccare in situazioni di superiorità numerica. La rete di Gandini per i gialloblu prova a scuotere i torinesi, non tanto per tentare un quanto mai improbabile recupero, ma per terminare questo match con la giusta concentrazione in vista della decisiva sfida di domani pomeriggio. Una perla di Giorgi, un pallonetto costruito alla perfezione, porta il punteggio sul 14-4. L’incontro si chiude definitivamente con un’altra rete di Gandini che fissa il punteggio sul 14-5.  

TABELLINO

LAZIO - TORINO ’81   14-5

LAZIO: Correggia, Tulli 2, Colosimo, Spione 2, Gianni, Di Rocco 2, Giorgi 1, Cannella, Leporale 4, Vitale 2, Maddaluno 1, Ferrante, Mariani. Coach: Sebastianutti.

TORINO ’81: Aldi, Pavlovic, Gandini 2, Azzi, Maffè, Oggero, D’Souza, Vuksanovic, Presciutti 1, Novara, Gaffuri 1, Giuliano 1. Coach: Aversa.

ARBITRI: Bianco L. – Bianco D.

NOTE: parziali 5-2, 4-1, 3-0, 2-2

Maddaluno (Lazio) uscito per limite di falli nel terzo tempo.

Mariani (Lazio) in porta nel quarto tempo.

Aldi (Torino ’81) para un rigore a Colosimo nel quarto tempo.

Superiorità numeriche: Lazio 4/6 + un rigore, Torino ’81 3/10.  

Qui sotto troverete il programma per domani.  

Domenica 27 maggio:

ore 13.00 Finale 3° posto su WP Channel

ore 14.30 Finale play-out su WP Channel - Reale Mutua Torino ’81 Iren - Perdente semifinale 2

ore 16.00 Finale scudetto su Rai Sport + HD

 

Andrea Colella

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium