/ Ciclismo

Ciclismo | 12 giugno 2018, 09:28

Dalla Regione 1milione e 300mila euro per la “Via della pietra”, la ciclabile Bricherasio-Saluzzo

Finanziato il progetto che ha visto coinvolti 9 Comuni, due Unioni di Comuni, Provincia di Cuneo e Itt. Tra questi, anche Bricherasio, Campiglione Fenile e Bibiana

Dalla Regione 1milione e 300mila euro per la “Via della pietra”, la ciclabile Bricherasio-Saluzzo

La pista ciclabile “Bricherasio-Saluzzo” si farà.

L’opera rientra infatti nella graduatoria dei progetti finanziati resa nota dalla Regione Piemonte, nell’ambito del bando “Progetti ciclabili sicuri”.

Su un costo totale di oltre 2milioni e 300mila euro, dalla Regione arriverà un contributo superiore al 58%, e pari a 1.397.975 euro.

C’è soddisfazione dunque sia per gli Enti pubblici coinvolti nell'operazione, che – va ricordato – ha ottenuto l’appoggio della Provincia di Cuneo ed anche il sostegno di partner privati, come l’Itt di San Martino di Barge.

Prende vita quindi il progetto che prevede un tracciato ciclabile di oltre 30 chilometri, prevalentemente pianeggiante e con pendenze di gran lunga contenute, adatto quindi anche alle famiglie, e capace di collegare due territori su province diverse ma comunque omogenei.

Partendo da Bricherasio, verranno toccati i comuni di Campiglione Fenile, Bibiana, Bagnolo Piemonte, Barge, Envie, Revello, Castellar e Saluzzo, ricollegandosi a progetti e ciclabili già esistenti.

La ciclabile “Via della pietra”, così è stata rinominata, sarà una sorta di “struttura principale” che i Comuni, a loro volta, potranno sviluppare, con percorsi interni ad ogni singolo paese.

Nella conferenza stampa di presentazione era stato annunciato l’utilizzo, in parte, del sedime ferroviario ormai in disuso, compresi i sottopassi che renderanno possibili, e decisamente più sicuri, gli attraversamenti con le strade comunali e provinciali. Dove non ci saranno infrastrutture già realizzate, invece, si è pensato ad attraversamenti con semafori a chiamata.

Previste, inoltre, aree servizi dedicate ai bikers, che sorgeranno a Bricherasio, Barge, Bagnolo Piemonte e Campiglione.

La parte restante dei costi, non coperta dai fondi regionali, verrà così suddivisa: 801mila euro saranno a carico dei Comuni coinvolti, 130mila giungeranno dalla Provincia di Cuneo, 130 dalla Città Metropolitana di Torino e 50mila dall’Itt.

Nicolò Bertola

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium