/ Atletica

Che tempo fa

Cerca nel web

Atletica | mercoledì 13 giugno 2018, 09:00

Golden Gala di Ginevra, i risultati dei piemontesi

Davide Re vola sui 400 metri, Michele Tricca avvicina il suo primato personale

Davide Re

Davide Re

Davide Re (Fiamme Gialle) si conferma sempre più padrone dei 400 metri. Impegnato nella seconda gara stagionale a Ginevra sabato scorso, dopo l’esordio al Golden Gala, l’imperiese tesserato per il CUS Torino, ha stabilito il suo nuovo primato personale sul giro di pista: 45.31 che migliora il 45.40 ottenuto la scorsa stagione al Terminillo, e che lo fa salire al quinto posto nelle liste italiane alltime della specialità a soli 19 centesimi dal record di Matteo Galvan (45.12 nel 2016). Quando mancano due mesi alla rassegna continentale di Berlino (6-12 agosto), Re diventa anche il quarto europeo dell’anno.

“Siamo ad inizio stagione - le parole di Davide Re - e questa era solo la mia seconda gara. Ho fatto 2 su 2 nel senso che l’obiettivo dell’esordio a Roma era confermarmi subito al livello del 2017, qui avevo nel mirino il personale. Doppia spunta verde per entrambi. Il record italiano? Sarei un folle a non pensarci, ma guardando alla dimensione stratosferica raggiunta dall’élite internazionale bisogna puntare a scendere ben oltre... Oggi ho provato a fare una distribuzione più scriteriata rispetto ai miei standard: di solito parto più tranquillo e poi riesco a chiudere bene. Stavolta, invece, ho voluto forzare i passaggi intermedi: la mia allenatrice ha preso 21.3 ai 200 e 32.4 ai 300 metri. Crono manuali e molto ufficiosi ovviamente, ma il finale a Ginevra è stato un inedito per me. Che imbarcata gli ultimi 50 metri, questa però era l’occasione giusta per provarci e spingermi oltre i miei limiti. Ora bisogna lavorare per fare ancora meglio”.

Si comporta bene anche il segusino Michele Tricca (Fiamme Gialle) che in un’altra serie corre in 46.23 per la sua seconda prestazione di sempre, poco distante dal personale di 46.09 datato 2011.

Sui 400hs 49.89 per Josè Bencosme De Leon (Fiamme Gialle) che non migliora il primato stagionale fermo a 49.65. Sui 200 metri 24.26 (-0.3) per Martina Amidei (Cus Torino).

R.G.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore