/ Basket

Che tempo fa

Cerca nel web

Basket | giovedì 14 giugno 2018, 17:28

L’Aux CUS vince anche la gara di ritorno sul Carmagnola e conquista la promozione in serie D

Una vera e propria marcia trionfale quella dei gialloblu di Sandro Petruzzi, che nelle ultime 13 partite giocate, tra regular season e playoff, hanno raccolto 12 vittorie e una sola sconfitta (quella che li ha costretti a gara3 della semifinale con lo 011 Torino)

L’Aux CUS vince anche la gara di ritorno sul Carmagnola e conquista la promozione in serie D

L’Aux CUS vince anche la gara di ritorno sul campo dei Delfini Carmagnola, chiude la serie di finale in 2 sole partite e conquista la promozione in serie D.

Una vera e propria marcia trionfale quella dei gialloblu di Sandro Petruzzi, che nelle ultime 13 partite giocate, tra regular season e playoff, hanno raccolto 12 vittorie e una sola sconfitta (quella che li ha costretti a gara3 della semifinale con lo 011 Torino).
Inizio di gara deciso di entrambe le contendenti: 4-5 al 2’. A fare la prima mossa sono gli ospiti: le triple di Racca Fantolino e Ripepi (13+11 rimb.) costringono i padroni di casa al time-out sul 4-13 del 5’.

La sosta sortisce gli effetti desiderati, visto che per 7 minuti i cussini non trovano più la via del canestro: la risalta dei Delfini è lenta ma si concretizza al 12’ con 3 di Cavaglià: 13-13.
Grande equilibrio fino al riposo, a cui le squadre vanno sul punteggio di 21-24 dopo una bomba di Racca proprio sulla sirena di metà gara.

Ancora incertezza per i primi 4 minuti del terzo quarto: due volte Racca e una Ripepi colpiscono il bersaglio grosso (27-30), quindi, dopo altri due canestri di Racca, è un tecnico per proteste fischiato ai locali a fare da spartiacque.

Racca non è preciso dalla lunetta però Fantolino completa l’allungo con il 27-37 del 27’.

Il 32-44 è di Pezzella da oltre la linea arcuata, poi dopo il quarto fallo di Ripepi, l’Aux CUS tocca di nuovo il +12, stavolta a gioco fermo, con Marchisio (1 su 2) e Celada (2 su 2): 35-47 alla mezzora.
Nel primo minuto dell’ultimo periodo gli ospiti raggiungono il +14 con due liberi di Catozzi.
Passano pochi secondi e il vantaggio assume proporzioni decisive grazie alle iniziative del 2001 Marchisio e ancora di Catozzi: 35-53.

I Delfini hanno un piede nella fossa ma non mollano, risalendo dal 42-58 del 34’ al 49-58 del 36’ con una striscia di Rosa (9 punti di fila). L’Aux CUS rintuzza con Ripepi e un libero di Poggio: 49-61.
A 1’16” dal termine Celada, fondamentale il suo contributo a rimbalzo (11 alla fine), fallisce due liberi, sul secondo errore Ripepi è più lesto di tutti, raccoglie il rimbalzo e mette dentro il 49-63.
Ad una 40ina di secondi dalla sirena i padroni di casa tornano sotto la decina con Lovato, poi è solo festa gialloblu.

Gara1
AUXILIUM CUS TORINO-I DELFINI CARMAGNOLA 72-53

Parziali: 24-12, 39-29,55-40

TORINO: Marchisio 5, Poggio 3, Ripepi 6, Mellano 2, Petitti 4, Catozzi 7, Pezzella 5, Celada 9, Racca 12, Fantolino 17, Tirone, Terzi 2. All. Petruzzi.

CARMAGNOLA: Guglielmelli 3, Pecchio S., Mudadu n.e., Canone 14, Bolfo 2, Marongiu, Cavaglià 4, Candela 10, Lovato 6, Amedei 2, Rosa 8, Becchio 4. All. Pecchio M.

Gara2
I DELFINI CARMAGNOLA-AUXILIUM CUS TORINO 57-65

Parziali: 8-13, 21-24, 35-47

TORINO: Marchisio 6, Poggio 1, Ripepi 13, Mellano, Petitti, Catozzi 4, Pezzella 5, Celada 8, Racca 14, Fantolino 7, Tirone, Terzi 7. All. Petruzzi.

CARMAGNOLA: Guglielmelli, Pecchio S., Canone 2, Bolfo 3, Marongiu 2, Cavaglià 3, Candela 14, Grispan, Lovato 8, Amedei , Rosa 17, Becchio 8. All. Pecchio M.

R.G.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore