/ Altri sport

Altri sport | 20 giugno 2018, 09:00

Domenica 24 giugno, in concomitanza con la Festa di San Giovanni, a Torino si corre il massacrante “Salgari Wild Trail”

Le iscrizioni - direttamente al Salgari Campus, nei giorni festivi dalle 11 alle 18 presso la segreteria del campo o direttamente on line - si chiuderanno a 100 partecipanti (tra concorrenti individuali maggiorenni e altri divisi in squadre auto-formate di tre persone, di età minima 14 anni)

Domenica 24 giugno, in concomitanza con la Festa di San Giovanni, a Torino si corre il massacrante “Salgari Wild Trail”

Domenica 24 giugno, in concomitanza con la Festa di San Giovanni si correrà a Torino il “Salgari Wild Trail”, prova eco-sportiva sui rivi e i sentieri salgariani della collina torinese

E’ una prova dedicata a tutti gli appassionati di escursionismo, di sport d’avventura e di chiunque ami coniugare la propria fitness con gli ambienti naturali incontaminati. Alcuni di questi sopravvivono anche in aree interstiziali della nostra collina e vanno  preservati per la loro valenza storica culturale. Le pratiche sportive messe in campo da questo “contest”, con il format “Wild Trail” nuovo, sperimentale e non specialistico, riguardano varie discipline Outdoor: trekking, trail-running,  spartan racing, surviving, canyoning, orienteering, nordikwualking, scouting, roving, hiking ed eco-running.

Il teatro di gara del “Salgari Wild Trail” riguarda per i primi 5 chilometri l’intero alveo del Rio di Reaglie, che sfocia nel Po in zona Madonna del Pilone (VII° Circoscrizione) a pochi metri dalla vecchia abitazione del romanziere d’avventura più prolifico e famoso al mondo, Emilio Salgari (Verona 1862- Torino 1911). Dopo aver camminato sul greto per meno di un chilometro, i concorrenti si cimenteranno in prove di abilità “a tema” e poi proseguiranno nell’alveo di questo ruscello di piccola portata, praticabile e suggestivo, tra macchie di bambù, forre e pietraie, fino alla sua sorgente (al confine tra Torino e Pino, nella confluenza fra il Rio dell’Inferno e il Rio della Maddalena).

L’appuntamento per il raduno dei concorrenti sarà tra le ore 9,00 e ore 9,30 sulla riva del Po all’angolo tra Viale Michelotti e Via S. Sebastiano Po, di fronte alla Scuola Internazionale Europea A. Spinelli.

La partenza è prevista  alle ore 10

La prima metà del percorso sarà dunque sul greto del Rio di Reaglie, con prima tappa al Salgari Campus per alcune prove speciali di destrezza. La seconda metà del tracciato toccherà poi sentieri boschivi, sconosciuti ai più, che portano all’Eremo dei Camaldolesi e, dopo un solo breve e inevitabile attraversamento di strada asfaltata, altri cammini sterrati consentiranno di correre  per gli ultimi chilometri fino al Colle della Maddalena con traguardo al Faro della Vittoria.

Il percorso si concluderà al Salgari Campus e potrà facoltativamente proseguire per tutto il Rio di Reaglie, ma in caso di ritiro i partecipanti dovranno essere autonomi per il trasferimento al Salgari Campus, tramite loro assistenti, dove potranno effettuare i vari percorsi eco-dinamici e attendere la premiazione.

La premiazione, dopo un rinfresco, è prevista alle ore 15,30 circa presso il Salgari Campus. Saranno premiati in base al tempo impiegato (più bonus per le prove di abilità) i primi tre agonisti individuali e le prime tre squadre (con attestati e premi di valore proporzionale al totale degli incassi di iscrizione e/o al contributo degli sponsor).

Le classifiche saranno individuali e di squadra. In palio ci saranno attrezzature sportive, benefit o bonus su servizi, soggiorni e viaggi a tema.

A richiesta si potranno accogliere anche partecipanti non competitivi che saranno accompagnati da esperti lungo lo stesso tragitto, a scopo solo esperienziale.

Si consigliano calzature adatte, un eventuale ricambio delle stesse ed una torcia elettrica per affrontare la prima parte del percorso al buio.

Le iscrizioni possono essere effettuate direttamente al Salgari Campus, nei giorni festivi dalle 11 alle 18 presso la segreteria del campo o direttamente on line cliccando sul modulo apposito nella pagina dedicata e inviandolo tramite e-mail a: salgaritrail@gmail.com oppure per informazione chiamare al numero 3938609020.

Per la prima edizione 2018 le iscrizioni si chiuderanno a 100 partecipanti (tra concorrenti individuali maggiorenni e altri divisi in squadre auto-formate di tre persone, di età minima 14 anni).

Le quote di partecipazione richieste, comprensive di copertura  assicurativa e di varie dotazioni, sono: 30 euro per gli individualisti, 75 euro per ogni squadra di tre partecipanti.
gratuità o contributo libero per i partecipanti non agonisti, per gli anziani e i minori (ai quali però non verrà dato il kit di gara).

Pacco gara: per tutti i partecipanti zainetto tecnico, maglietta dell’evento e forniture degli sponsor

I concorrenti agonisti dovranno possedere un certificato medico di idoneità per attività sportive.

I vari ostacoli “eco-dinamici” allestiti sul tracciato saranno tutti intuitivi e superabili da persone in buona forma fisica: salite, discese e passaggi su funi e reti, superamento di palizzate, semplici tiri con arco e/o giavellotto, problem solving di orientamento, guadi su tratti anche fangosi, passaggi su attrezzi che richiedono destrezza ed equilibrio. La mancata o scorretta effettuazione degli ostacoli comporterà dei punteggi supplementari sul tempo totale impiegato a discrezione dei commissari assistenti.

Per gli agonisti sarà obbligatorio sottoscrivere il regolamento e indossare la maglietta con il pettorale in dotazione. Sarà loro fornito anche uno zainetto di gara con dotazioni minime (cartina del percorso e oggetti sponsorizzati come bevande isotoniche, buono Decathlon di 20 euro, etc.).

A loro cura e discrezione saranno: calzature robuste idonee a percorso boschivo e per metà fangoso/acquatico (consigliato un ricambio di riserva); una torcia elettrica per il primo tratto al buio in tunnel; un telefono cellulare sempre attivo; guanti da lavoro; altro di utile ma non ingombrante (borraccia, alimenti energetici, elementi igienici, etc.)

PARTENZA PER GLI AGONISTI INDIVIDUALI:

Ore 10.00. Tempo massimo di arrivo al Salgari Campus 30 min. Seguiranno prove di abilità fuori tempo. Tempo massimo di arrivo alla tappa n. 4: 90 min. Dalla tappa 4 al Faro della Maddalena (5 km) la gara sarà a cronometro lungo sentieri con chiusura del tempo massimo entro 2 ore. Chi non raggiungerà la tappa n°4 e quella finale entro i tempi stabiliti sarà escluso dalla classifica.

PARTENZA PER LE SQUADRE AGONISTICHE:

Ore 10,15. Tempo massimo di arrivo al Salgari Campus 45 min. Seguiranno prove di abilità fuori tempo. Tempo massimo di arrivo alla tappa n. 4: 2 ore. Dalla tappa 4 al Faro della Maddalena (5 km) la gara sarà a cronometro lungo sentieri con chiusura del tempo massimo entro 2 ore e mezza.

Chi non raggiungerà la tappa n°4 e quella finale entro i tempi stabiliti sarà escluso dalla classifica. I componenti delle squadre non dovranno distanziarsi di oltre 5 mt e dovranno arrivare insieme alle tappe (pena la squalifica). Avranno prove speciali di abilità al Salgari Campus diverse dagli agonisti.

PARTENZA PER IL GRUPPO DI NON AGONISTI:

Ore 10.30. Conclusione al Salgari Campus o facoltativamente alla tappa n. 4 .

Walter Alberto

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium