/ Sport acquatici

Che tempo fa

Cerca nel web

Sport acquatici | domenica 15 luglio 2018, 09:00

Disabili al battesimo del remo sulle rive del Po: il CUS Torino aiuta lo sport per tutti (Foto)

La cooperativa sociale La Bottega sta partecipando a diverse iniziative con il centro universitario per favorire il tempo libero e lo svago dei diversamente abili. Un progetto inserito nella campagna di raccolta fondi “Il Club dei 100”

Disabili al battesimo del remo sulle rive del Po: il CUS Torino aiuta lo sport per tutti (Foto)

Il Dragon Boat è una barca di antiche origini orientali, molto facile da utilizzare. Si pagaia esattamente come dentro una canadese, mentre il tempo viene scandito da un tamburo a prua. Sul lato opposto, a poppa, siede il timoniere. A bordo possono salire venti persone. Liberamente.

E proprio per solcare la corrente della piena accessibilità allo sport senza limiti, questa imbarcazione così originale è stata protagonista di una giornata sul Po con La Bottega e CUS Torino. Una vera e propria amicizia tra le due realtà già consolidata da molti anni, grazie ai servizi di pulizia che la cooperativa per ragazzi disabili svolge nei centri sportivi sul territorio torinese.

Un rapporto ancora più stretto e saldo da quando, a novembre del 2017, è stata lanciata la raccolta fondi per il progetto “Il Club dei 100”, per permettere ai diversamente abili di vivere il proprio svago quotidiano “liberi al 100%”, come recita lo slogan della campagna. La cura del tempo libero per perseguire appieno il benessere complessivo di ciascuno: questa la missione da compiere in un anno di attività.

Così La Bottega, con sede a Grugliasco, ha pensato bene di rivolgersi a CUS Torino come interlocutore privilegiato all'interno del progetto. E a inizio 2018 ne è nata una collaborazione proficua all'insegna dello sport accessibile a tutti, come motore di emancipazione e dignità sociale.

Dopo l'approvazione entuasiasta del presidente Riccardo D'Elicio e del direttore generale Andrea Ippolito, si è arrivati alla prima manifestazione, la corsa in rosa “Just the woman I am”. Una nutrita partecipazione per far correre a braccetto beneficenza e divertimento.

Ed ecco poi un'altra occasione, a fine giugno, una giornata di sport condiviso presso l'impianto CUS di corso Sicilia 50, a Torino. Un “battesimo del remo” reso possibile grazie alla disponibilità di Laura Moriondo, responsabile delle attività per disabili, che ha accolto 15 ragazzi provenienti dai due centri diurni della Bottega, “CapoLavoro” a Grugliasco e “Il Barattolo” a Rivoli.

Grande l'emozione per i partecipanti, dapprima un po' spaventati al pensiero di cadere in acqua, poi sempre più entusiasti remata dopo remata. Una bella occasione di spensieratezza in un contesto naturale, privo di ostacoli, totalmente accessibile.

Ma non è finita qui. Il sodalizio con CUS Torino continuerà dopo l'estate: è prevista infatti una giornata di arrampicata in una della palestre attrezzate in città, mentre a settembre il fiduciario di Slow Food Oliviero Alotto correrà per La Bottega una maratona di 500 km in Emilia-Romagna. Un evento che verrà presentato al pubblico il prossimo 24 luglio.

Intanto la piattaforma “Rete del dono” rimarrà aperta per la raccolta fondi fino al 27 novembre 2018 su www.retedeldono.it

Con la speranza che siano ancora molti i sorrisi meravigliati di fronte alla bellezza del divertimento senza costrizioni.

Manuela Marascio

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore