/ Ciclismo

Ciclismo | 19 agosto 2018, 07:00

Dopo due anni torna la Venaria-Sestriere: la prima davanti alla Reggia

La gara è in programma oggi, 19 agosto, e porta con sé importanti novità, come la città di partenza. Divieti di sosta e chiusura al traffico, intanto, per alcune vie della “Reale”

Dopo due anni torna la Venaria-Sestriere: la prima davanti alla Reggia

La gara ciclistica per juniores Venaria-Sestriere torna domani, 19 agosto, dopo due anni di assenza, con i suoi 110km di percorso che sfideranno i migliori atleti della regione a salire fino al Colle del Sestriere, a oltre 2000 m di altitudine. La prima novità, che arriva insieme al ritorno di questa importante competizione, riguarda la città di partenza.

Non è più Pinerolo, come in passato, ma Venaria. I partecipanti si ritroveranno nel piazzale di fronte alla Reggia alle 9.30, da lì, alle 12, partiranno ad andatura “turistica” alla volta di Collegno, dove alle 12.30 partirà ufficialmente la parte agonistica della competizione (in via Martiri del XXX Aprile).

Gli atleti correranno verso Pianezza, poi Alpignano, Caselette e Milanere, quindi Almese, Condove e San Didero, salendo gradualmente lungo la Val di Susa. Ed è questa la seconda novità della competizione, come ha sottolineato il sito “Tuttobiciweb”, perché a differenza delle precedenti edizioni Sestriere sarà raggiunta dal versante valsusino, aumentando decisamente la difficoltà del percorso.

L’arrivo sul colle dei primi atleti è previsto verso le 15.30 di domani. Tra loro ci sono già due campioni in carica della categoria Juniores, Samuele Rubino e Andrea Piccolo, che se la vedranno con avversari del calibro di Alessandro Fancellu, brianzolo, e Karel Vacek, ceco. Perché, in effetti, sarà nutrita anche la presenza straniera, con una buona selezione francese e svizzera.

Il team vincitore si aggiudicherà l’8° G.P. Nino Defilippis, intitolato al celebre ciclista torinese, che fino allo scorso anno veniva assegnato durante la gara Allievi che partiva da Torino per arrivare a Berzano San Pietro (At). La società con la miglior classifica nei primi 10 riceverà la targa dell’Associazione Piemontese Corridori Ciclisti, mentre saranno assegnati riconoscimenti anche per i singoli atleti e sarà premiato il “corridore più combattivo”. Infine, lungo il tracciato, ci saranno tre traguardi valevoli per il Gran Premio della Montagna: Meana di Susa, Salbertrand e Grangesises (frazione di Sauze di Cesana). Ma sono previsti altri riconoscimenti speciali che saranno annunciati domani.

Intanto Venaria si prepara ad accogliere la partenza dei ciclisti con alcune limitazioni al traffico.

Dalle 8 fino al termine del passaggio sarà vietata la sosta lungo la via XX settembre, che sarà anche chiusa al traffico, così come la via Mensa (fino all’incrocio con la via XX settembre), dalle 12. Transito vietato da mezzogiorno anche in via Mascia Quirino, via Montello (fino all’incrocio con via Prati), via Prati, via Don Sapino (fino all’incrocio con corso Machiavelli) e corso Machiavelli fino al confine con Collegno. Le uniche eccezioni valgono, naturalmente, per i mezzi di soccorso e per i veicoli utilizzati come staffette dai club che partecipano alla gara.

Paolo Morelli

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium