/ Sport acquatici

Che tempo fa

Cerca nel web

Sport acquatici | giovedì 13 settembre 2018, 16:58

Europei Junior, altri titoli per Andrea Vivalda e Francesca Pasquino

Nel nuoto per salvamento

Proseguono nel migliore dei modi i Campionati Europei Junior di nuoto per salvamento per Andrea Vivalda e Francesca Pasquino, che anche nella seconda e ultima giornata della rassegna dedicata alle gare in vasca (domani inizierà la tre giorni di prove oceaniche) sono saliti sui gradini più alti del podio. Alla Sport Complex Arena dell'Università di Limerick il programma del pomeriggio si è aperto con la finale dei 200 super lifesaver femminili, gara conquistata da Francesca Pasquino con il tempo di 2'32"42 davanti all'altra azzurra Alessia Locchi, seconda in 2'33"44, e alla spagnola Martinez, terza in 2'36''54. Da ricordare che Francesca Pasquino detiene il record mondiale Youth della distanza (2'26''46), stabilito a fine maggio a Riccione in occasione degli Assoluti.

Titolo europeo anche per Andrea Vivalda, tesserato per la Sa-Fa 2000 Torino e allenato da Giorgio Cecchi, a segno nei 100 manichino pinne in 46"52 davanti al tedesco Hetfeld (48''18) e al compagno di nazionale Emanuele Mattei (48"50). Si tratta della seconda affermazione di questi campionati per Andrea, che dei 100 manichino pinne detiene inoltre il primato del mondo Youth in 46''06, nuotato agli Assoluti 2018 di Riccione.

Passiamo alle staffette, nelle quali Francesca Pasquino ha raccolto altre due medaglie d'oro. Nella 4x50 mista ha nuotato in terza frazione dopo Elena Spagnolo, Lucrezia Fabretti e prima di Giulia Calistri.

Il quartetto azzurro ha chiuso in 1'41"63 e stabilito un fantastico record del mondo di categoria, migliore di 29 centesimi rispetto a quello precedente, fissato dalla staffetta italiana agli Europei giovanili 2017 di Bruges. Sul podio le azzurrine hanno preceduto Germania e Spagna.

La giovane atleta tesserata per i Nuotatori Canavesani e allenata dal tecnico responsabile delle nazionali giovanili Gianni Anselmetti, anch'egli in Irlanda, si è ripetuta nella 4x50 lifesaver mixed, chiudendo il quartetto con Gaetano Spagnuolo, Lucrezia Fabretti e Vincenzo D'Angelo. La formazione azzurra ha vinto in 1'55"96 davanti a Germania e Spagna.

Squalificata, invece, la 4x50 mista maschile che avrebbe vinto in 1'30"40 davanti a Germania e Polonia, a soli 17 centesimi dal record del mondo. Nella squadra italiana hanno nuotato Vincenzo D'Angelo, Andrea Vivalda, Gaetano Spagnuolo e Emanuele Mattei. L'Italia ha così archiviato la seconda giornata di gare in piscina con 7 medaglie d'oro, 4 d'argento e 2 di bronzo, che si aggiungono ai 6 ori e 3 argenti di ieri.

Per quanto riguarda i due piemontesi, Andrea Vivalda ha conquistato il titolo nei 100 manichino pinne, nei 100 manichino pinne e torpedo e nella 4x25 manichino; Francesca Pasquino nei 200 super lifesaver e nell 4x50 mista, ostacoli e lifesaver mista, oltre all'argento nei 200 ostacoli e nei 100 manichino pinne e torpedo. Oggi ci si sposta a Kilkee per le prove oceaniche.

R.G.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore