/ torinosportiva.it

torinosportiva.it | sabato 06 ottobre 2018, 08:00

XXII Rowing Regatta: doppietta per il Politecnico, vittoria nella gara maschile e femminile (Foto)

L’Albo d’Oro della manifestazione resta però sul punteggio di 12 a 10 in favore dell’UniTo

XXII Rowing Regatta: doppietta per il Politecnico, vittoria nella gara maschile e femminile (Foto)

Il Politecnico di Torino, per il terzo anno consecutivo, ha vinto la Rowing Regatta.

La XXII edizione della sfida a remi ormai storica tra gli equipaggi dei due atenei, ha visto il trionfo del “Poli” sull’Università degli Studi di Torino, portando così l’Albo d’Oro della manifestazione sul punteggio di 12 a 10, sempre però a vantaggio di UniTo. Anche la gara femminile ha visto l’equipaggio di PoliTo avere la meglio su UniTo.

L’evento è stato inserito nel programma dell’Ottobre Remiero Piemontese, che la Federazione Italiana Canottaggio, con l’ausilio dell’Assessorato allo Sport della Regione Piemonte, ha promosso nel novero delle iniziative tese a celebrare il 130 anni di canottaggio della Federazione.

Il pomeriggio ha preso il via alle ore 17,20 con la benedizione delle imbarcazioni presso il Rettorato dell’Università degli Studi di Torino a cura di Fra Dario Fucilli della Pastorale Universitaria della Diocesi di Torino, che poi hanno sfilato lungo via Po, direzione Murazzi del Po. Alle 18,05 sono scesi in acqua gli equipaggi femminili con le atlete di Università e Politecnico di Torino che hanno gareggiato nel 4 di coppia. La vittoria è andata all’equipaggio di PoliTo per due manches a zero, formato da Eleonora Carpino (Canottieri Esperia . Ingegneria fisica), Laura Marchetti (CUS Torino – Ingegneria del cinema– Campionessa del Mondo Univesitaria), Bianca Saffirio (Canottieri Esperia – Fuori quota) e Silvia Crosio (Amici del fiume – Ingegneria meccanica – Campionessa del Mondo Under 23).

A seguire è stata la volta della gara maschile che ha visto per il terzo anno consecutivo il trionfo del Politecnico di Torino, due manches a una sull’Università degli Studi di Torino. L’equipaggio era formato da Riccardo Italiano (Canottieri Esperia . Ingegneria civile – Campione del Mondo Under 23 - Vicecampione del Mondo Universitario), Achille Benazzo  (Reale Società Canottieri Cerea – Fuori quota), Alberto Vincenti (Reale Società Canottieri Cerea – Ingegneria dell’autoveicolo), Alberto Martino (Reale Società Canottieri Cerea – Ingegneria energetica), Lorenzo Galano (Canottieri Esperia – Ingegneria dell’autoveicolo), Andrea Cavallero (Amici del fiume - Ingegneria dell’autoveicolo), Filippo Fornara (Canottieri Armida– Fuori quot), Andrea Carando (Reale Società Canottieri Cerea – Ingegneria meccanMECCica) e dal timoniere Haoni Jiang (CUS Torino – Quinto ai Mondiali Junior).

Tra le personalità che hanno preso parte alla manifestazione e alle premiazioni il Presidente CUS Torino Riccardo D'Elicio, il Magnifico Rettore del Politecnico di Torino Guido Saracco, la Prorettrice dell’Università degli Studi di Torino Elisabetta Barberis, la Direttrice Generale del Politecnico di Torino Ilaria Adamo, la Vice Rettrice per l'Internazionalizzazione del Politecnico di Torino Francesca Verga, il Vice Rettore per la valorizzazione del patrimonio edilizio dell’Ateneo e la programmazione dello sviluppo edilizio dell’Università degli Studi di Torino e consigliere CUS Torino Bartolomeo Biolatti, il Coordinatore della Commissione Strategie per le Tecnologie dell'Informazione del Politecnico di Torino e consigliere CUS Torino Marco Mezzalama, la Delegata del Rettore per le Valutazioni Strategiche del Politecnico di Torino Laura Montanaro, la Delegata del Rettore per la Semplificazione del Politecnico di Torino Anita Tabacco, il Delegato allo Sport del Rettore del Politecnico di Torino Marco Barla, il Vice Presidente CUS Torino Stefano Longhi, i consiglieri Ottaviano Iuliano e Roberto Polloni. 

Entusiasmo nelle parole del Presidente CUS Torino Riccardo D’Elicio: “Un evento che ha ormai una lunga tradizione per il sistema universitario torinese, quest’anno impreziosito dai festeggiamenti dei 130 anni della Federazione Italiana Canottaggio. La gara è stata di alto livello tecnico e l’evento è ormai una vetrina per il canottaggio piemontese e nazionale. E’ ormai un appuntamento fisso per i nostri Atenei e per la nostra città, sempre più universitaria”.
Un ringraziamento alla Federazione Regionale di Canottaggio, alla Federazione Italiana di Canottaggio, a quella di Canoa e alla Regione Piemonte. Un grazie particolare a tutti gli sponsor, alle società remiere torinesi, a tutti gli atleti, all'Associazione di Volontariato Sportivo Primo Nebiolo, alla Protezione Civile e all’Esercito per l'immancabile supporto e l'entusiasmo espresso nei confronti di questa manifestazione.

R.G.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore