/ Sport acquatici

Che tempo fa

Cerca nel web

Sport acquatici | giovedì 11 ottobre 2018, 16:04

La riunione con le Società apre la stagione di pallanuoto in Piemonte e Valle d'Aosta

E' l'occasione per tracciare il bilancio dei mesi scorsi e per iniziare a programmare l'attività dei prossimi

La riunione con le Società apre la stagione di pallanuoto in Piemonte e Valle d'Aosta

La stagione agonistica 2018/2019 della pallanuoto piemontese si è aperta ieri sera con la tradizionale riunione tra Comitato Regionale e Società. Tutte rappresentate all'incontro tenuto al Palazzo del Nuoto, occasione per tracciare il bilancio dei mesi scorsi e per iniziare a programmare l'attività dei prossimi. In apertura ha parlato Gianluca Albonico, presidente FIN Piemonte e Valle d'Aosta, con una panoramica sui risultati ottenuti dal movimento pallanuotistico regionale nella passata stagione. Innanzitutto la Torino 81, tornata in A2 dopo due anni nella massima serie. “Due anni nei quali grazie alla Torino 81 la pallanuoto piemontese è stata rappresentata ai massimi livelli nazionali” ha sottolineato Gianluca Albonico, augurando poi alla società gialloblu un nuovo ritorno in A1.

Quindi la Dinamica, giunta a un passo dalla promozione in A2 e fermata nella gara 3 della finale playoff dal Brescia, al termine di un campionato vissuto da protagonista. In serie C hanno militato Aquatica Torino e Sa-Fa 2000, che nella prossima stagione saranno raggiunte dalla neopromossa River Borgaro. Quest'ultima ha conquistato a giugno il campionato regionale di Promozione, torneo nel quale ha affrontato Waterpolo Novara e la biellese Dynamic Sport.

A livello femminile il Piemonte è stato rappresentato in serie B dall'Aquatica, giunta per il secondo anno di fila allo spareggio per accedere ai playoff. Momenti importanti per la pallanuoto regionale sono stati il Trofeo Mattia Aversa, organizzato dalla Torino 81 in concomitanza con il Calcaterra Challenge, e il Waterpolo Day, autentica festa della pallanuoto torinese con tutte le squadre della città coinvolte.

Nel corso della serata sono intervenuti il vicepresidente FIN Piemonte e Valle d'Aosta Luca Longo, i consiglieri Luca De March e Fabio Cavallini, settoristi della pallanuoto. Tutti e tre hanno sottolineato i risultati positivi delle rappresentative regionali femminile e maschile, rispettivamente settima e undicesima al Trofeo delle Regioni; risultati che hanno confermato la crescita del movimento giovanile piemontese a livello nazionale, anche considerando il fatto che le rappresentative schierano atleti provenienti da diverse società della regione.

Passando per i campionati giovanili si è poi parlato dell'attività promozionale dedicata agli under 11, esperienza sicuramente positiva che verrà riproposta – probabilmente con qualche modifica – con l'obiettivo di far nascere realtà di pallanuoto negli impianti e nelle società del territorio regionale dove queste sono ancora assenti. Si è infine ricordata la Coppa Piemonte, iniziativa nata a gennaio per dare a tutti i tesserati la possibilità di giocare in un contesto agonistico; iniziativa che verrà riproposta, anche se con qualche probabile variazione di regolamento.

Per quanto riguarda la stagione alle porte sono in fase di definizione le formule dei campionati e la collocazione “geografica” delle squadre partecipanti. A livello regionale under 13 e under 15 inizieranno i rispettivi campionati nel mese di novembre, con un unico girone all'italiana (partite di andata e ritorno) e una successiva giornata finale di playoff. Under 17 e under 20 debutteranno più avanti, così come le società impegnate nei campionati senior di livello interregionale e nazionale.

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore