/ Juve

Che tempo fa

Cerca nel web

Juve | lunedì 22 ottobre 2018, 08:31

Caso Bucci: nel discusso suicidio dell’ex ultrà, c’è anche il mistero del borsello sparito

Non risulta tra gli oggetti riconsegnati ai parenti nell’immediatezza dei fatti ma ricompare alcuni giorni dopo. In una intercettazione: “Temeva gli ammazzassero il figlio, per questo si è buttato”

Caso Bucci: nel discusso suicidio dell’ex ultrà, c’è anche il mistero del borsello sparito

C’è anche un misterioso borsello di color scuro che sparisce e poi riappare, nel giallo della morte dell’ex ultrà juventino Raffaello Bucci, il cuneese che a luglio di due anni fa si è buttato giù da un viadotto dell’autostrada Torino-Savona, lasciando dietro di sé una lunga scia di dubbi e domande.

Un borsello che Bucci indossava sempre, ma che nell’immediatezza del fatto, non si trova tra gli oggetti lasciati in auto dall’uomo e riconsegnati ai parenti a distanza di poche ore dalla sua morte.

Un borsello che, chissà come, riappare alcuni giorni dopo.

Chi lo ha preso? E cosa cercava? Ma soprattutto ha trovato quello che voleva? Domande che per ora restano senza una risposta.

Intanto questa sera - lunedì 22 ottobre - su Rai 3 andrà in onda la prima puntata dopo la pausa estiva, di Report, che documenterà un’avvincente inchiesta dove si intrecciano i rapporti tra spie, ultrà, mafia e calciatori con documenti inediti.

Il conduttore Sigfrido Ranucci ha spiegato che al centro della puntata ci sarà anche il misterioso suicidio di Raffaello Bucci, "ex ultrà accusato di riciclaggio, assunto come elemento di contatto tra dirigenza, forze dell’ordine e gruppi della tifoseria i cui leader fanno capo alla criminalità organizzata".

Poche ore fa, Report ha diffuso un'anticipazione della puntata, ossia un'intercettazione di Alessandro D'Angelo, dirigente bianconero, il quale, parlando del suicidio di Bucci, dice: "Il capo ultrà si è suicidato per paura che gli ammazzassero il figlio".

Un figlio ancora minorenne, che da oltre due anni chiede di poter conoscere la verità sulla morte del suo amato papà.

Bucci era l’anello di congiunzione tra il tifo e la dirigenza juventina e, questo è quanto si dice, ad un certo punto si toglie la vita temendo di essere sotto indagine.

L’ex ultrà dei Drughi è morto a seguito della caduta dal viadotto dell’autostrada A6, ma l’inchiesta portata avanti da Report, ha cercato di ricostruire quello che è accaduto nelle ore precedenti al suo suicidio.

Molte le testimonianze raccolte ed i documenti esaminati, per una puntata che potrebbe anche dare una svolta all’inchiesta sulla morte dell’ex ultras juventino, sulla quale ora indaga la procura di Cuneo, che ha aperto un fascicolo contro ignoti per la morte di Bucci, ipotizzando il reato di “istigazione al suicidio”.

NaMur

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore