/ Toro

Che tempo fa

Cerca nel web

Toro | giovedì 01 novembre 2018, 08:40

Toro, gli striscioni della vergogna fanno ancora discutere. Cairo: “Mi aspetto scuse doppie da Andrea Agnelli”

Il presidente difende Mazzarri e Belotti: “Senza errori della Var saremmo in zona Champions”

Toro, gli striscioni della vergogna fanno ancora discutere. Cairo: “Mi aspetto scuse doppie da Andrea Agnelli”

L’occasione è stata la presentazione dell’edizione numero 102 del Giro d’Italia, ma Urbano Cairo, oltre che parlare di ciclismo, si è intrattenuto soprattutto su vicende calcistiche. Ad iniziare dagli striscioni della vergogna su Superga di cui tanto ha parlato la trasmissione Report.

Ho chiesto le scuse ad Andrea Agnelli per gli striscioni contro Superga. Lui ha detto di averle già fatte, sono convinto che vadano ripetute in maniera chiara ed inequivocabile”.

Il presidente granata non ha usato giri di parole ma è andato dritto al punto, dopo le accuse rilanciate dalla trasmissione di Rai 3, che ha detto che i dirigenti sapevano degli striscioni esposti dai tifosi della Juve in occasione del derby del febbraio 2014.

E' stata una bruttissima pagina, serve rispetto per tutte le persone che non ci sono più”, ha aggiunto Cairo.

Il Grande Torino era una squadra straordinaria, ragazzi con il mondo ai piedi e la vita in mano”.

E intanto sui social e i forum granata viene rilancoata la richiesta di non far entrare Agnelli e D’Angelo all’Olimpico, in occasione del derby del prossimo 15 dicembre.

Dal passato al presente il passo è breve.

Il Toro ha una classifica discreta ma nulla più, però qui Cairo si è detto sicuro: “Con una Var equa il Torino avrebbe qualche punto in più e sarebbe in zona Champions”.

Il patron granata è tornato sugli errori successi contro Roma e Udinese, quelli più clamorosi, sottolineando anche le altre sviste subite dalla sua squadra, ma poi ha invitato a guardare avanti: “Non pensiamo solo alla Var e al passato. Mi è piaciuta la capacità di reazione della squadra come contro la Fiorentina”.

Domenica i granata saranno di scena a Marassi contro la Sampdoria senza Mazzarri in panchina e qui il presidente ha difeso il suo allenatore, squalificato per un turno: “Ha protestato ma voleva solo spiegarsi con l'arbitro, non è stato certamente aggressivo, era rimasto male per alcune decisioni arbitrali”.

Toro con un Mazzarri in tecnico e la speranza di avere un Belotti in più: “Non è in crisi - ha tagliato corto Cairo -. Ha segnato due reti ma ci sono momenti per un attaccante in cui la palla non entra”.

La speranza è che la musica cambi già da domenica: “Belotti ha tanta qualità, è assolutamente in condizione di ribaltare tutto”.

Massimo De Marzi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore