/ torinosportiva.it

Che tempo fa

Cerca nel web

torinosportiva.it | lunedì 05 novembre 2018, 12:00

Il Tennis Beinasco due volte a segno: in A1 ed in A2 a squadre

Successo esterno per 3-1 sul Tc Parioli Roma (raggiunto il Circolo della Stampa Sporting battuto a Prato) e affermazione interna contro le beneventane del TC 2002

Federica Di Sarra

Federica Di Sarra

Domenica da ricordare per l’US Tennis Beinasco che ha colto due vittorie in altrettante sfide in A1 e A2 femminile a squadre. La più importante è arrivata nella massima serie e si è materializzata sui campi del Tc Parioli Roma. Successo esterno per 3-1 e 3 punti d’oro che hanno permesso alla formazione capitanata da Cristina Coletto di raggiungere a quota 6 punti le “cugine” torinesi del Circolo della Stampa Sporting, battute a Prato dalle campionesse in carica.

US Tennis Beinasco a segno per 3-1 grazie alle vittorie in singolare di Federica Di Sarra su Nastassja Burnett per 6-4 6-2 e di Federica Rossi su Martina Biagianti, per 6-1 6-3 e a quella ancora più preziosa di Federica Di Sarra e Federica Rossi sul tandem romano Di Giuseppe / Burnett per 6-4 7-5. Nulla da fare invece nel primo singolare di giornata, perso in tre set da Giulia Gatto Monticone per mano della romana top 200 Wta Martina Di Giuseppe (6-0 3-6 6-2).

In serie A2 affermazione interna per le giocatrici del Beinasco, al quarto successo su 5 gare nella competizione in corso. Le beneventane del TC 2002 si sono arrese sullo score di 4-0 maturato in virtù dei punti portati da Michelle Zmau, alla prima uscita in campionato da singolarista, da Martina Colmegna, da Maria Canavese e dal tandem Colmegna / Canavese opposto a Leone / Verardi: “Un doppio successo – affermano dalla dirigenza dell’US Tennis Beinasco – che conferma l’attaccamento alla maglia delle nostre giocatrici e continua a tenere accese le speranze di proseguire il nostro cammino in entrambe le serie”.

 

 

R.G.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore