/ torinosportiva.it

Che tempo fa

Cerca nel web

torinosportiva.it | martedì 06 novembre 2018, 18:10

UN 20ENNE SUGLI SCUDI - Federico Gianinetto, 13 gol in due mesi a Caselle. E aveva smesso di giocare...

Il classe 1998 è diventato anche rigorista: due gol domenica al Fenusma.

UN 20ENNE SUGLI SCUDI - Federico Gianinetto, 13 gol in due mesi a Caselle. E aveva smesso di giocare...

CASELLE-FENUSMA 2-1 - Prima girone C

Caselle: Leone, Guelfo, Machetta, Alestra Gaetano, Bussi, Mazza, Zullo, Rucchione (6' st Alestra), Damiani (25' st Abubakar), Aprà (8' st Gentile), Gianinetto. All.: Di Muro.

Fenusma: Biscardi, Ferraris, Rosson, Rossetto, Gagliardi, Accattino, Dalla Zanna, Giordano, Marsilio (33' st Serra), De Masi, Grange. All.: Vallet.

Reti: 6' st rig. Grange (F), 29' st rig. e 32' st rig. Gianinetto

La freschezza di un 20enne. Federico Gianinetto, bomber del Caselle con 13 gol realizzati in due mesi (7 in campionato, 6 in Coppa), non è solo giovane ma anche molto bravo. Il classe 1998 aveva smesso di giocare per scelta personale dopo le esperienze in Eccellenza e Promozione col Lucento, ma poi il club rossonero gli ha fatto tornare l'entusiasmo. E lui sta ripagando tutti con una sfilza di gol.

Gianinetto studia Economia, lavora e gioca a calcio. Una vita impegnata con tutto il dinamismo e la vitalità di un 20enne. Oggi è ai nostri microfoni.

Federico, raccontaci il tuo passato calcistico: "Sono stato sette anni al Toro, poi sono passato alla Valenzana la cui prima squadra in quel momento era in serie C. Successivamente sono stato ingaggiato dalla Pro Vercelli e girato in prestito al Lucento, dove ho poi scelto di rimanere esordendo in prima squadra e segnando i primi gol coi grandi l'anno scorso. Per due anni ho poi deciso di smettere. Ora sono contento di essere tornato in campo. Sono felice e mi diverto...".

Compagni di squadra e girone: "Mi trovo davvero molto bene coi ragazzi. Nello spogliatoio c'è un clima di grande entusiasmo e fiducia, poi ci sono tanti giovani bravi oltre ai nostri giocatori esperti e trascinatori, come Damiani, Zullo, il 2001 Piu che è sicuramente un talento in prospettiva e molti altri...La rosa è veramente competitiva. La sfida con il Venaria è aperta. Siamo a pari punti dopo 9 giornate, penso che loro siano la squadra da battere...". Scaramanzia? Chissà.

Continua Gianinetto: "Credo che un occhio lo si debba dare anche a Montanaro, Quart e Mathi, tre ottime formazioni. Per quanto riguarda me sono felice di come l'allenatore Di Muro sta gestendo la squadra e il nostro momento. Siamo sempre cattivi nonostante le tante vittorie. In più ho avuto la possibilità di battere due rigori e sento grande fiducia nei miei confronti. L'obiettivo? Non mollare mai la presa, fino alla fine. E naturalmente provare a vincere il campionato...".

Michele Rizzitano

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore