/ Altri sport

Che tempo fa

Cerca nel web

Altri sport | sabato 24 novembre 2018, 10:02

Gli Sportdipiù Tori Seduti alla ricerca dei primi punti stagionali nel Campionato Italiano di Para-Ice Hockey

Doppia trasferta proibitiva in terra bolzanina

Gli Sportdipiù Tori Seduti alla ricerca dei primi punti stagionali nel Campionato Italiano di Para-Ice Hockey

Una trasferta proibitiva per confermare i progressi delle ultime sfide ma anche, perché no?, l'occasione per cancellare la cifra 0 alla casella punti in classifica e dare una bella scossa al morale dopo le quattro sconfitte ottenute nelle prime giornate del Campionato Italiano di Para-Ice Hockey: saranno questi i temi principali della doppia sfida ai Campioni d'Italia dei South Tyrol Eagles, in programma nel weekend; le gare si svolgeranno sabato 24 (ore 19.15) e domenica 25 novembre (ore 10) alla Würth Arena di Egna (BZ).

La presentazione delle gare, questa volta, è affidata ad Andrea Macrì, assente nella doppia sconfitta all'esordio contro l'Armata Brancaleone e indicato, da tecnico e compagni, come l'uomo che ha contribuito a dare solidità alla fase difensiva nell'andata contro le Aquile: “Stiamo preparando il weekend – annuncia – al meglio delle nostre possibilità: l'obiettivo è quello di giocare come abbiamo fatto a Torino, compattandoci come squadra, facendo meno errori possibili in fase difensiva e sfruttando al massimo le occasioni che ci capiteranno”. Macrì, pur senza scoraggiarsi e mantenendo la positività che lo contraddistingue, è realista e non nasconde le difficoltà obiettive che stanno influenzando la stagione dei Tori: “Siamo a corto di giocatori – ammette – anche se, per fortuna, ci sono stati grandi rientri come quello di Claudio Zannotti. I ritiri della scorsa stagione, purtroppo, ci hanno influenzato sia a livello tecnico che caratteriale: gli unici tre giocatori d'esperienza, compreso il sottoscritto, sono tutti difensori e questo ci penalizza in fase offensiva; ci manca un attaccante che faccia gol ma ci stiamo lavorando, Gabriele Lanza può e deve puntare ad essere quel tipo di giocatore, sia per i Tori che per la Nazionale. Nonostante tutto, il gruppo è più unito che mai e tutti entrano in campo con l'obiettivo di vincere e di dare il massimo”.

Parlando di obiettivi, la situazione è chiara: “Dobbiamo trovare – conclude Macrì - nuovi giocatori per avere una rosa numerosa che permetta alla squadra di crescere e migliorarsi, riducendo le difficoltà al minimo. La partita più importante per noi, però, sarà quella che giocheremo a metà dicembre a Torre Pellice contro l'Armata Brancaleone e dedicata ad Andrea “Ciaz” Chiarotti: ci teniamo davvero tantissimo”.

R.T.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore