/ Juve

Juve | 24 novembre 2018, 09:00

Torna in campo la Juve: alle 18 allo Stadium arriva la Spal

Per la sfida agli estensi il tecnico bianconero Allegri sceglie Perin tra i pali ("Lui e Szczęsny sono sullo stesso livello"), mentre in avanti si affida al duo Mandzukic-Ronaldo: "Insieme si trovano bene".

Mattia Perin, oggi toccherà a lui difendere la porta bianconera

Mattia Perin, oggi toccherà a lui difendere la porta bianconera

Riprendere da dove si è lasciato. Con tale obiettivo la Juve torna in campo quest'oggi, tra le mura amiche dell'Allianz Stadium, contro la Spal (ore 18.00, arbitro il signor Federico La Penna della sezione di Roma) nel match valido per la tredicesima giornata del campionato di Serie A. Nel corso della conferenza stampa della vigilia, il tecnico bianconero Massimiliano Allegri ha preannunciato qualche novità nello schieramento che affronterà la compagine estense, tenendo conto anche dell'imminente impegno casalingo in Champions League contro il Valencia (martedì prossimo alle ore 21.00 ndr):

"Gioca Perin - ha esordito l'allenatore livornese, svelando chi schiererà tra i pali - lui e Szczęsny sono sullo stesso livello anche se Szczęsny è il nostro primo portiere. Se Chiellini può riposare? Con l’invecchiare è diventato più bravo: devo cercare di gestire i nostri difensori perchè abbiamo tre partite in una settimana, vediamo. Se non gioca Giorgio, ci sarà uno tra Rugani e Benatia".

"A centrocampo? Matuidi ieri non si è allenato, l’ho tenuto a riposo perché aveva bisogno di riposare - ha inoltre aggiunto Allegri - è probabile che domani stia fuori, ha giocato tante partite all’inizio e ha avuto un calo fisico e mentale. Può giocare anche Cancelo mezzala. In attacco? Dybala è rientrato giovedì, ci sono probabilità che parta dalla panchina. Chi giocherà sicuramente sono Mandzukic e Ronaldo, poi bisogna che mi tenga un cambio dalla panchina".

Il punto sugli infortunati: "Khedira non sta bene, se va bene ci sarà tra due settimane - ha confidato il mister juventinoBernardeschi invece vedremo se ci sarà martedì".

Buone notizie giungono invece dal recupero di Emre Can: "Si sta riatletizzando, tra due settimane dovrebbe essere a disposizione per almeno 20 minuti. Interventi sul mercato? La rosa è a posto così, anche perché non so dove mettere i giocatori: ne ho talmente tanti che vanno bene questi".

A seguire qualche riflessione su alcuni dei principali protagonisti del team campione d'Italia:

"Ronaldo e il Pallone d'Oro? Non so niente sui finalisti, ma lo meriterebbe. Dybala in gol con l’Argentina? Paulo tiene molto alla sua nazionale, il gol è un passo avanti per l’autostima: è in un ottimo momento, la sua crescita non si deve fermare".

Infine parole al miele per Mandzukic  e Pjanic: "Mario segna più del previsto? Sì, perché il calcio non è una scienza esatta, è fatto di alchimia. E Ronaldo e Mandzukic insieme si trovano bene. Pjanic si è tolto tutti i difetti che aveva, ora ha buone geometrie, a Milano ha giocato una bella partita anche come traiettorie: legge meglio le palle intercettate per andare in contropiede, che sono le più pericolose".

 

PROBABILI FORMAZIONI

JUVENTUS (4-3-3): Perin; Cancelo, Bonucci, Benatia, De Sciglio; Bentancur, Pjanic, Cuadrado; Douglas Costa, Cristiano Ronaldo, Mandzukic.

ALLENATORE: Massimiliano Allegri.

 

SPAL (3-5-2): Gomis; Cionek, Djourou, Bonifazi; Lazzari, Missiroli, Schiattarella, Kurtic, Fares; Antenucci, Petagna.

ALLENATORE: Leonardo Semplici.

Roberto Vassallo

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium