/ torinosportiva.it

Che tempo fa

Cerca nel web

torinosportiva.it | venerdì 14 dicembre 2018, 18:05

Sportdipiù Tori Seduti a Torre Pellice per Andrea “Ciaz” Chiarotti

Weekend ad alto contenuto di significati, nel ricordo dell’indimenticato e indimenticabile giocatore dei Tori, Capitano della Nazionale Italiana e fondatore del movimento hockeystico sul ghiaccio per persone con disabilità in Italia

Andrea “Ciaz” Chiarotti

Andrea “Ciaz” Chiarotti

Un weekend ad alto contenuto di significati per gli Sportdipiù Tori Seduti, impegnati sabato 15 dicembre in una gara molto speciale contro la Polha Armata Brancaleone Varese, valida per l'ultima giornata della regular season del Campionato Italiano di Para-Ice Hockey. I ragazzi di coach Mirko Bianchi, infatti, scenderanno eccezionalmente sul ghiaccio di Torre Pellice (TO) in occasione del 1° Memorial di Hockey Giovanile Under 9 e 11 dedicato ad Andrea Ciaz Chiarotti, indimenticato e indimenticabile giocatore dei Tori, Capitano della Nazionale Italiana e fondatore del movimento hockeystico sul ghiaccio per persone con disabilità in Italia; per l'occasione indosseranno di nuovo casco, guanti e stick anche Valerio Corvino, Luigi Grill e Gregory Leperdi ritiratisi dall'attività al termine della scorsa stagione. L'appuntamento è fissato per le ore 18 allo Stadio del Ghiaccio Cotta Morandini.

La partita di sabato sarà, inevitabilmente, emozionante per tutti quelli che hanno avuto il piacere e l'onore di conoscere Andrea Chiarotti dentro e fuori dal ghiaccio, atleta eccezionale e uomo di eccezionale carisma, generosità, entusiasmo e umanità: “Giocare in casa sua - ammette Gabriele Araudo, portiere dei Tori e della Nazionale quarta classificata ai Giochi Paralimpici di Pyeongchang 2018 – sarà un'emozione fortissima ma non cambierà nulla perché lui era, è e sarà sempre con noi. Un ricordo di Ciaz? Ce ne sono tantissimi perché i suoi modi di fare e di vivere hanno lasciato un segno indelebile in ognuno di noi. Tra i tanti ce ne sono due, particolarmente divertenti, che vale la pena raccontare: il primo, durante una delle tante trasferte a Egna contro le Aquile, in cui io feci finta di restare chiuso dentro al bagno gridando ‘Fräulein’ (signorina in tedesco) e lui, dimostrando il suo grande altruismo, cercò di tranquillizzarmi promettendomi di cercare aiuto. Il secondo, quando un nostro compagno saltava un allenamento a causa di un infortunio, lui lo prendeva in giro facendo finta di organizzare un torneo in suo ricordo; quando giocheremo, davvero, il Memorial Chiarotti tutto sembrerà irreale.

La cosa che ci manca di più, comunque, è il suo essere anima, leader e trascinatore all'interno dello spogliatoio: i suoi discorsi pre-partita da capitano della Nazionale, i suoi suggerimenti durante il riscaldamento, l'aver coinvolto giocatori, tecnici e giovani alle prime armi. Senza di lui il para-ice hockey in Italia non sarebbe mai nato e tutto ilmovimento gli deve essere riconoscente”.

Il commento tecnico è affidato a coach Mirko Bianchi: “Sabato – dichiara – sarà una giornata speciale grazie a Sportdipiù e all'Hockey Club Vapellice che ci hanno permesso di giocare in casa di Ciaz: sono molto contento perché in suo nome torneranno in pista giocatori che avevano deciso di smettere come Corvino, Grill e Leperdi.

Domenica, invece, anche se saremo di nuovo a ranghi ridotti vorrei vedere un cambiamento rispetto a inizio stagione. L'Armata dovrà ancora giocare l'ultima di campionato contro le Aquile ma, avendo qualche possibilità di raggiungere la finale, vogliamo giocarcela fino in fondo: lo zoccolo duro si sta riprendendo e negli ultimi giorni abbiamo lavorato molto bene, al di là del risultato ci sono i presupposti per fare qualcosa di positivo”.

Il secondo e ultimo match tra Sportdipiù Tori Seduti e Polha Armata Brancaleone Varese andrà in scenadomenica 16, alle ore 10, al PalaTazzoli di Via Sanremo 67, a Torino

R.S.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore