/ Juve

Che tempo fa

Cerca nel web

Juve | sabato 15 dicembre 2018, 22:52

Toro-Juve, le pagelle: disastro Zaza, Chiellini insuperabile (VIDEO)

Granata da applausi, ma l'erroraccio dell'ex rovina tutto. Tra i bianconeri bene la difesa e poco altro: quanto basta comunque per portare a casa un altro successo.

Toro-Juve, le pagelle: disastro Zaza, Chiellini insuperabile (VIDEO)

Il derby è bianconero: vince la Juve, ma sul risultato pesa come un macigno l'erroraccio di Zaza che da il là al rigore da tre punti firmato da Cristiano Ronaldo. Primo tempo a tinte più granata che bianconere, nella ripresa il Toro cala fisiologicamente mentre sale la Juve: alla fine è un episodio a condannare la squadra di Mazzarri. Allegri, invece, sorride per l'ennesimo successo.

TORINO

SIRIGU 7: abbandona il campo dopo neanche venti minuti per un infortunio a cui prova resistere stoicamente, la parata su Ronaldo al 15' vale il voto alto. (dal 20' Ichazo 6 gettato nella mischia a freddo si fa trovare pronto, Zaza lo induce però al fallo da rigore su Ronaldo: rigore che per non poco neutralizza. Prima della battuta sfida il portoghese (forse con qualche mala parola di troppo), CR7 non glielo perdona una volta che il pallone è nel sacco.

IZZO 6,5: al 25' infiamma lo stadio con un no look ronaldiano, nel secondo tempo di testa sfiora il gol. Nel complesso una prova più che sufficiente.

NKOULOU 7: un gigante nella retroguardia del Toro, arriva ovunque.

DJDJI 6,5: a volto non proprio bello da vedere, ma estremamente efficace.

AINA 5,5: alcune volte, con tocchi sbagliati e approssimativi, non sfrutta degli spazi interessanti per ripartire (dal 40'st Berenguer s.v.)

BASELLI 7:al minuto 13' si immola su Dybala e salva un gol quasi fatto, una chicca in più in una prova da cuore Toro.

RINCON 6: lotta come è abituato a fare, tanta quantità poca qualità.

MEITE 6,5: più fisico che tecnica, ma dalle su parti non si passa quasi mai.

ANSALDI 6: cerca di proporsi, ma si impegna soprattutto in fase difensiva (dal 30''st Parigini s.v.)

ZAZA 4: ammonito al 26' per un fallaccio inutile ai danni di Alex Sandro Al 35' ha una buona occasione, ma essendo troppo solo contro la difesa avversaria è costretto a calciare senza pretese verso la porta di Perin. Disastroso in occasione del retropassaggio ad Ichazo, che si trova così costretto ad abbattere CR7. Decisivo, ma al contrario.

BELOTTI 7 (il migliore): leader indiscusso dell'attacco granata, ad inizio ripresa con un suo tiro deviato fa tremare la Juve. Con il gol sarebbe stata una partita da 8.

ALLENATORE: Walter Mazzarri 6,5

Imbriglia la Juve nel migliore dei modi, la sua squadra onora il derby come raramente accaduto negli ultimi anni. Poi Zaza gli rovina i piani.

JUVENTUS

PERIN 6: il primo vero intervento lo compie al 32' smanacciando in qualche modo un colpo di testa ravvicinato di Belotti, mentre al 35' risponde presente ad un tiro non irresistibile di Zaza. Nel secondo tempo praticamente inoperoso.

DE SCIGLIO 6: svolge il suo compito senza infamia e senza lode, gregario.

BONUCCI 7: con Chiellini forma una coppia difensiva da sogno, ma non è una novità. Gara senza sbavature condotta oltretutto con la solita grande eleganza.

CHIELLINI 7,5 (il migliore): sul finire del primo tempo ci prova addirittura di tacco sugli sviluppi di un corner, Ichazo non si lascia sorprendere. Zaza al suo cospetto pare un pulcino. Senza ombra di dubbio il giocatore davvero indispensabile per questa Juve, anche più del compagno con il numero 7. 

ALEX SANDRO 6: ha tecnica e dalle sue parti i campioni d'Italia provano a sfondare con maggior insistenza, sbatte però spesso contro la difesa di Mazzarri.

EMRE CAN 6: si gioca il jolly dell'ammonizione al 5'st per fermare Belotti lanciato in contropiede. Deve recuperare la miglior condizione e si vede, ma cresce man mano che passano i minuti e quanto mostrato nel secondo tempo gli fa strappare la sufficienza.

PJANIC 5,5: primo tempo insufficiente, ad inizio ripresa si becca un giallo sacrosanto per fallo su Belotti. Nervoso e a tratti svogliato, praticamente il solito Pjanic.

MATUIDI 6,5: corre e recupera palloni, tanta roba in un derby.

DYBALA 6: non brilla per le caratteristiche che lo hanno fatto conoscere al grande calcio. Prova a dare il suo contributo con spirito costruttivo, ma è anche vero che da uno come lui ci si attende di più.

MANDZUKIC 6,5: la solita grande prova a tutto campo, che lo porta a conquistare il rigore poi trasformato da Ronaldo. Segna ma una posizione di offside gli nega la gioia del gol. Uomo squadra.

RONALDO 6,5: sotto tono per larga parte del match, va a segno dal dischetto e sfoga la sua rabbia su Ichazo beccandosi un'ammonizione evitabile che gli costa anche mezzo voto in meno. Al netto di tutto risulta comunque il match winner e mette la sua sigla d'autore sul gol numero 5000 della Juventus in serie A.

 

 

ALLENATORE: Massimiliano Allegri 6

Non è una grandissima Juve e forse nemmeno grande. Merito di un Torino in grande spolvero forgiato dal collega Mazzarri. Arriva però la vittoria numero 15 in 16 gare di campionato (senza nemmeno effettuare un cambio), peraltro pochi giorni dopo la conquista del primato nel girone di Champions. Che dire? Alla fine ha ragione lui, ancora una volta.

 

 

Massimo De Marzi e Roberto Vassallo

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore