/ torinosportiva.it

Che tempo fa

Cerca nel web

torinosportiva.it | 16 dicembre 2018, 08:29

Con il rigore di Ronaldo il derby porta anche 9 arresti e 5 denunce. In manette anche un ultrà bianconero che in Francia fa il poliziotto

Intorno alle 15.45 un contatto tra tifosi avversari in piazzale Arnaldo da Brescia, mentre altri disordini si sono verificati durante il corteo dei sostenitori bianconeri diretti allo stadio

Lo  stadio "Grande Torino" in un'immagine di repertorio

Lo stadio "Grande Torino" in un'immagine di repertorio

Una rissa tra tifosi avversari in piazzale Arnaldo da Brescia e disordini durante il corteo dei tifosi della Juventus nel cammino di accesso allo stadio, per un totale di nove arresti e cinque denunce.
Pur senza evidenziare criticità particolari, il derby di ieri sera tra Torino e Juventus ha comunque avuto strascichi importanti. In particolare, accanto ai 26588 spettatori che sono entrati all'Olimpico (di cui 1489 ospiti), c'erano 750 uomini delle forze dell'ordine che fin dalla serata di venerdì hanno eseguito operazioni e controlli per fare in modo che il tutto si svolgesse senza problemi.

In particolare, gli agenti sono dovuti intervenire intorno alle 15.45 nel piazzale a pochi passi da via Filadelfia a seguito di una rissa tra 4 tifosi appartenenti al gruppo juventino “Tradizione” e 2 torinisti. Un tifoso juventino di 19 anni è stato arrestato per lancio di oggetti durante manifestazione sportiva e denunciato per rissa in concorso. Un altro tifoso torinista, minorenne, è stato denunciato per lo stesso titolo di reato e per rissa in concorso. Gli altri tre tifosi juventini ed il quarto, torinista, sono stati a loro volta denunciati per rissa in concorso.

Altro momento "caldo" del pomeriggio che ha portato al derby è stato - come previsto - il corteo dei gruppi ultras della Juventus iniziato attorno alle 17, cui hanno preso parte oltre 400 persone e nel corso del quale sono stati esplosi numerosi petardi, accesi fumogeni e bengala. Quando il corteo è arrivato in corso Unione Sovietica, 8 tifosi juventini francesi del gruppo “Drughi” sono stati individuati e isolati. La perquisizione personale del gruppo di tifosi, estesa anche al mezzo che avevano usato, ha permesso di trovare e sequestrare numerosi bengala, fumogeni e petardi. Gli 8 tifosi, tra cui un appartenente alla Polizia Francese, sono stati tratti in arresto per esplosione di petardi e bombe carta.

Nessun problema, invece, alla fine della gara, all'uscita dall'Olimpico.

M.S.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium