/ torinosportiva.it

Che tempo fa

Cerca nel web

torinosportiva.it | martedì 18 dicembre 2018, 17:00

Eurogymnica Torino Cascella splendida sesta in Serie A

Ottimo debutto per la chivassese Luna Chiarello

Eurogymnica Torino Cascella splendida sesta in Serie A

Si è concluso a San Sepolcro, in provincia di Arezzo, quello che nell'ambiente internazionale della ginnastica ritmica viene definito come "il campionato più bello del mondo", quello di Serie A.

La medaglia di bronzo ottenuta nella terza prova solo poche settimane fa è stata nuovamente alla portata delle EGirls allenate da Tiziana Colognese, Elisa Vaccaro e Sonia Landolina, sabato sera presso i palasport di Via Saragat. La concorrenza spietata e qualche perdita di attrezzo hanno impedito un clamoroso bis a una delle squadre con l'età media più bassa di tutto il circuito ma la limpidezza di tutto il precorso durato tre mesi non è per questo stata minimamente offuscata.

A fine giornata le ginnaste del Presidente Giannone hanno fatto registrare il sesto miglior punteggio con un totale di 89,100 maturato anche grazie al 12,00 al Corpo Libero di una giovane Luna Chiarello, classe 2006, da un solo anno nella scuderia biancoblu.

Luna è stata gettata nell'agone dalla Colognese che in questo campionato ha permesso di debuttare a ben tre ginnaste. Oltre alla chivassese, si sono infatti cimentate per la prima volta nel massimo campionato anche Laura Golfarelli (classe 2007) e Giulia Turolla.

Naturalmente, per queste tre giovani speranze della ritmica il bello inizia ora e questo si traduce nello sport come un obbligo o un desiderio a lavorare ancora più alacremente e con passione. Passione che già da qualche anno anima invece le compagne di squadra che hanno magnificamente accolto e sostenuto Luna. Parliamo ad esempio dell'Azzurra Alessia Leone, fresca medagliata con il Team Italia Junior a Minsk, che a San Sapolcro è scesa in pedana con due attrezzi: Palla, un po' sotto gli standard abituali (14,55) e soprattutto Nastro (15,35), perfetto. Oppure di Gaia Garoffolo, in crescendo, che al Cerchio (15,90) ha fornito una prova spumeggiante.

Benissimo anche la romana NIna Corradini alla fune (15,35) sempre molto efficiente e pronta nelle sue esecuzioni.

A chiudere la rotazione la greca Eleni Kelaiditi, che nell'arco del campionato ha sorprendentemente superato le attese, dando un apporto importante alla causa e facendo registrare una sola flessione proprio nell'ultima tappa, alle Clavette (15,95).

Il talento e l'impegno di queste cinque ginnaste sommato a quello delle già citate Golfarelli e Turolla, impiegate nelle tappe precedenti, ha permesso ad Eurogymnica Torino Cascella di raggiungere un prestigioso traguardo: il sesto posto nella classifica generale con 359,00 punti totali, alle spalle delle più titolate società italiane e ben oltre quel dodicesimo posto, tanto desiderato e che già di per se stesso avrebbe significato la permanenza nella massima serie.

Così, il Campionato di Serie A1 2019, che a seguito della riorganizzazione dei calendari federali voluta dalla DTN Emanuela Maccarani si svolgerà d'ora in poi da gennaio a marzo, vedrà ai nastri di partenza ancora una volta l'Eurogymnica Torino Cascella, unica rappresentante del Piemonte. Poco più di un mese dunque per ritarare la macchina e tentare ancora una volta di stupire, per l'undicesima volta.

G.R.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore