/ torinosportiva.it

Che tempo fa

Cerca nel web

torinosportiva.it | 18 dicembre 2018, 06:00

Itinera Cus Ad Maiora Rugby 1951: trionfano la Seniores e la Femminile di Serie A

Sconfitta in trasferta per i Bulls

Itinera Cus Ad Maiora Rugby 1951: trionfano la Seniores e la Femminile di Serie A

L’Itinera CUS Torino c’è. I biancoblu sconfiggono in casa il CUS Genova 28-15, giocando una partita quasi perfetta. La squadra guidata da coach Lucas D’angelo ha ribaltato le aspettative, partendo con il piede sull’acceleratore già dal primo minuto a differenza delle prime uscite in cui la squadra partiva più lentamente. Il piano partita ha colto i liguri di sorpresa permettendo ai biancoblu di passare in vantaggio già dopo sette minuti con la meta di Gianmarco Perrone (trasformata da Facundo Columba), che ha coronato un drive offensivo ricco di fasi (7-0).

La prima frazione di gara è stata dominata dai padroni di casa che sfruttando il gioco aperto, hanno costretto il CUS Genova a chiudersi in difesa. Al ventesimo minuto il CUS Torino conquista una touche sulla linea dei 22 metri. Sfruttando l’ottimo gioco di maul degli avanti, i biancoblu hanno macinato metri e in pochi secondi si sono ritrovati davanti all’area di meta genovese, a quel punto nulla ha potuto fermare l’avanzata dei torinesi che sono entrati in meta grazie al pilone Mattia Racca (14-0, con i due punti addizionali di Columba).

Al venticinquesimo minuto la partita viene fermata per 10 minuti, a causa di un brutto episodio: l’ala del CUS Genova Giorgio Rettagliata viene colto da una crisi epilettica e i medici si precipitano sul terreno di gioco per soccorrerlo. Il ragazzo è uscito in barella e fortunatamente si è poi ripreso. Alla ripresa del gioco la musica non cambia, forte delle due mete di vantaggio i biancoblu controllano il possesso del pallone andando a riposo con la partita in mano.

Nella ripresa il CUS Genova parte forte e alla prima azione accorcia le distanze con la meta dell’ala Migliorini, non trasformata da Buso (14-5). Il CUS Genova sembra un’alta squadra rispetto al primo tempo, crea molto gioco impegnando la difesa del CUS Torino in diverse occasioni che però non cede di un centimetro. Al minuto 50 però complice un fallo die biancoblu i genovesi giocano la palla velocemente sorprendendo la difesa del CUS Torino, che concede la meta del 14-12 segnata dall’apertura Paolo Buso che segna anche i due punti addizionali.

Con la partita in bilico coach D’angelo ricorre ai cambi per dare più freschezza ai suoi 15, che infatti rispondono subito alla segnatura degli ospiti con la meta dell’ala Gian Mattia Cisi, pescato libero sull’ala dall’assist di Enrico Monfrino abile anche nel rompere un placcaggio. Con il punteggio sul 21-12 i padroni di casa si lanciano all’attacco della quarta meta che darebbe il punto di bonus in classifica. Il CUS Genova però alza un muro respingendo gli attacchi dei biancoblu. Con poco tempo sul cronometro gli ultimi punti degli ospiti arrivano su punizione con un piazzato di Buso (21-15). Nel finale con la difesa avversaria stremata l’Itinera CUS Torino trova la quarta meta per il bonus, grazie alla tenacia di Andrea Caputo che dopo aver strappato il pallone agli avversari, serve nello spazio Nevio Racca che va a marcare in mezzo ai pali (28-15 con la trasformazione di Columba).

Con questa vittoria i Torinesi balzano al quarto posto in classifica a 21 punti, superando proprio il CUS Genova (quinto a 20 punti).

In contemporanea alla gara della Seniores si è anche giocata la partita della Femminile di Serie A, che sul terreno di casa supera il Benetton Treviso 20-10. La partita è stata decisa delle 3 mete di: Giulia Bruno, Rebecca Pantaleoni, Elisa Salvatore, una delle quali è stata trasformata dall’azzurra Camilla Sarasso autrice anche di un calcio piazzato.

Le ragazze hanno giocato un’ottima partita rimanendo in controllo e chiudendo la pratica nel finale. Questa vittoria è un passo importante per il CUS Torino che mantiene la quarta posizione in classifica a 27 punti, rimanendo rispettivamente a più 8 dal Benetton (quinto) e accorciando a meno 5 punti dal Valsugana Rugby Padova che però ha una partita in meno. L’obiettivo stagionale di migliorare il quinto posto della passata stagione ora è alla portata, l’importante sarà affrontare i prossimi impegni con la stessa attitudine.

Delusione invece in casa Bulls, la cadetta di serie C esce sconfitta 23-10 dal confronto in trasferta con l’Union Riviera Rugby. I Bulls rimangono fermi in penultima posizione a quota 6 punti.

G.R.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium