/ torinosportiva.it

torinosportiva.it | 22 dicembre 2018, 16:00

La fase regionale della Coppa Brema conclude a Torino la stagione agonistica di Piemonte e Valle d'Aosta

Domenica 23 dicembre, al Palazzo del Nuoto, con due turni di gara – mattino e pomeriggio – che prevedono tutte le gare del programma olimpico (in vasca da 25 metri) esclusa la 4x200 stile libero

La fase regionale della Coppa Brema conclude a  Torino la stagione agonistica di Piemonte e Valle d'Aosta

Manca poco più di una settimana alla conclusione del 2018, ma prima di festeggiare Natale e Capodanno le società di Piemonte e Valle d'Aosta si troveranno al Palazzo del Nuoto di Torino per la fase regionale del Campionato Nazionale a Squadre – Coppa Caduti di Brema. Si tratta dell'ultima gara di nuoto dell'anno solare e si terrà domenica 23 dicembre con due turni di gara – mattino e pomeriggio – che prevedono tutte le gare del programma olimpico (in vasca da 25 metri) esclusa la 4x200 stile libero. Nel dettaglio:

1° turno (a partire dalle 9.30): 200 misti F / 400 stile libero M / 200 stile libero F / 100 farfalla M / 100 rana F / 200 rana M / 100 dorso F / 200 dorso M / 200 farfalla F / 100 stile libero M / 50 stile libero F / 400 misti M / 800 stile libero F / 4x100 misti M / 4x100 stile libero F

2° turno (a partire dalle 16, analogo a quello del mattino con gare maschili e femminili invertite): 200 mx M / 400 sl F / 200 sl M / 100 fa F / 100 ra M / 200 ra F / 100 do M / 200 do F / 200 fa M / 100 sl F / 50 sl M / 400 mx F / 1500 sl M / 4x100 mx F / 4x100 sl M

Alla fase regionale piemontese della Coppa Brema partecipano 17 squadre sia in campo maschile sia in ambito femminile. In acqua, naturalmente, tutti i più forti nuotatori del panorama regionale, chiamati con le loro prestazioni a trascinare le rispettive società il più in alto possibile nelle classifiche nazionali, che saranno rese note nei giorni successivi alla manifestazione. Le graduatorie decideranno naturalmente l'accesso alle finali nazionali, in programma il 7 aprile a Riccione, all'indomani degli Assoluti. Nella passata stagione la squadra maschile del Centro Nuoto Torino vinse il bronzo nella finale di A1; le formazioni femminili di Centro Nuoto Torino e Rari Nantes Torino si qualficarono invece alla finale di A2, traguardo sfiorato dalle ragazze della Dynamic Sport.

Il regolamento della Coppa Caduti di Brema

La manifestazione deve il suo nome al tragico incidente aereo avvenuto nel 1966 nei cieli sopra la città tedesca di Brema, nel quale persero la vita – tra gli altri – 7 giovani nuotatori della nazionale italiana (Sergio De Gregorio, Bruno Bianchi, Amedeo Chimisso, Luciana Massenzi, Dino Rora, Carmen Longo e Daniela Samuele), il tecnico federale Paolo Costoli e il giornalista Rai Nico Sapio. Nelle fasi regionali della Coppa Brema organizzate in ogni Comitato, per ogni gara gli atleti ricevono un punteggio in base alla prestazione nuotata, secondo tabelle federali.

Il punteggio totale di ogni società è quindi dato dalla somma dei punteggi conquistati da ogni suo atleta e dalle proprie staffette.

Ne conseguono una classifica nazionale femminile e una maschile. Le prime otto società del settore femminile e le prime otto del settore maschile si qualificano alla finale nazionale di serie A1, mentre le società classificate dal 9° al 16° posto si qualificano alla finale nazionale di serie A2. Le società che al termine della fase regionale sono classificate dal 17esimo al 40esimo posto determinano direttamente la graduatoria della Serie B.

Nelle finali nazionali il punteggio viene attribuito a ogni atleta e staffetta in base al piazzamento, non in base al tempo. Da ricordare, inoltre, che ogni società può iscrivere un solo concorrente per ogni gara individuale e una sola squadra per ogni gara a staffetta. Ogni concorrente, inoltre, può partecipare a un massimo di quattro gare individuali più le staffette. Le squadre possono essere composte da atleti appartenenti alle categorie Senior, Cadetti, Junior, Ragazzi o Esordienti A, in numero massimo di 10 nuotatori per ciascun settore (maschile o femminile).

R.S.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium