/ Juve

Che tempo fa

Cerca nel web

Juve | 26 dicembre 2018, 08:00

Juve, a Bergamo con Cristiano Ronaldo in panchina. Allegri: "Per una volta guarderemo la partita assieme"

Santo Stefano in campo per la Signora, ospite alle 15 dell'Atalanta di Gasperini. Il tecnico bianconero su CR7: "Abbiamo bisogno che sia al top a marzo, quando arriveranno le sfide di Champions".

Juve, a Bergamo con Cristiano Ronaldo in panchina. Allegri: "Per una volta guarderemo la partita assieme"

"Cristiano Ronaldo andrà in panchina: per una volta guarderemo la partita assieme". È questa la principale novità (peraltro attesa viste le anticipazioni dei giorni scorsi) che Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus, ha svelato alla vigilia dell'impegno odierno allo stadio "Atleti Azzurri d'Italia" di Bergamo contro l'Atalanta (ore 15, arbitro Luca Banti della sezione di Livorno).

Nel primo storico "Boxing Day" italiano, la Vecchia Signora è ospite dei nerazzurri di Gian Piero Gasperini in quello che è il penultimo impegno del 2018. Per la prima volta in stagione (senza contare la gara casalinga di Champions League contro lo Young Boys saltata per squalifica ndr), CR7 non farà parte della formazione titolare:

"Sono molto contento di quello che sta facendo, come tutti - ha spiegato il tecnico bianconero a Sky Sport - quella di quest'anno è stata la sua miglior partenza a livello di gol e a livello di numeri. Abbiamo bisogno che sia al top a marzo, quando arriveranno le sfide di Champions: dovrà essere decisivo come lo è stato negli ultimi anni".

"Dobbiamo giocare una partita seria, ci sono in palio tre punti - ha poi aggiunto Allegri a proposito del match contro gli orobici fissato nel giorno di Santo Stefano - bisogna prepararsi al meglio in un clima diverso dagli altri anni, che però dobbiamo rendere più normale possibile. È importante arrivare bene a livello mentale, altrimenti faremmo un regalo all'Atalanta: affrontiamo una squadra fisica e aggressiva, che arriva dalla sconfitta di Genova, in un campo sempre difficile. Per noi è un passaggio importante, serve una bella prestazione per portare via i tre punti che ci servono per continuare il cammino Scudetto".

In conclusione, un pensiero legato al periodo natalizio: "Quali regali chiedere per la Juve? Che gli obiettivi che ci siamo prefissati diventino trofei - ha spiegato infine il mister livornese - il 16 gennaio con la Supercoppa Italiana è un regalino, ma può essere l'inizio. Un regalo che farei al calcio italiano in generale? Un regalo no, perché mi sentirei un po' troppo presuntuoso: mi piacerebbe che si lavorasse tutti in una stessa direzione, sia a livello politico che a livello tecnico e di campo".

 

PROBABILI FORMAZIONI

ATALANTA (3-4-1-2): Berisha; Mancini, Djimsiti, Masiello; Hateboer, Pessina, Freuler, Gosens; Gomez; Ilicic, D. Zapata.

ALLENATORE: Gian Piero Gasperini.

 

JUVENTUS (4-3-3): Szczęsny; De Sciglio, Benatia, Chiellini, Alex Sandro; Khedira, Emre Can, Bentancur; Dybala, Mandzukic, Douglas Costa.

ALLENATORE: Massimiliano Allegri.

Roberto Vassallo

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium