/ torinosportiva.it

Che tempo fa

Cerca nel web

torinosportiva.it | 05 gennaio 2019, 06:00

Valanghe: grado di pericolo senza variazioni. Attività spontanea perlopiù ridotta o assente

Si consiglia però prudenza per la presenza di croste da fusione e rigelo e croste da vento molto dure o ghiacciate

Valanghe: grado di pericolo senza variazioni. Attività spontanea perlopiù ridotta o assente

Il perdurare di condizioni meteorologiche stabili, con assenza di precipitazioni e ventilazione sostenuta soprattutto sui settori settentrionali, non determina sostanziali differenze sul grado di pericolo valanghe.

Sui settori di confine di Alpi Pennine e Alpi Lepontine il grado di pericolo si mantiene 2-Moderato per la presenza di lastroni di neoformazione localmente ancora sollecitabili con debole sovraccarico,  soprattutto nelle zone di passaggio tra poca e molta neve in corrispondenza di colli e bruschi cambi di pendenza.

Sui restanti settori il distacco provocato rimane molto circoscritto a zone di cresta estremamente ripide ed è legato al forte sovraccarico.

L'attività valanghiva spontanea è perlopiù ridotta o assente in tutti i settori. Si consiglia prudenza per la presenza di croste da fusione e rigelo e croste da vento molto dure o ghiacciate

R.G.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium