/ Sport acquatici

Che tempo fa

Cerca nel web

Sport acquatici | 13 gennaio 2019, 09:00

Contro la Torino ’81, il Crocera Stadium agguanta la parità a tre secondi dal suono della sirena

Con un gol di Andrea Fulcheris, abile a sfruttare una situazione di superiorità numerica. I piemontesi torneranno in vasca sabato prossimo quando andranno ad affrontare alla Piscina Mompiano il Brescia Waterpolo

Contro la Torino ’81, il Crocera Stadium agguanta la parità a tre secondi dal suono della sirena

Match al cardiopalma presso la Piscina Monumentale: la Reale Mutua Torino ’81 Iren viene raggiunta a tre secondi dal termine dai liguri del Crocera Stadium. La gara termina con un pareggio, 10-10. Ottimi i primi due parziali dei padroni di casa che all’intervallo lungo si trovano in vantaggio 4-1 grazie alle tre reti Brancatello e a quella di Azzi. Le due reti in avvio di terzo periodo da parte dei ragazzi di coach Campanini, però, riaprono la partita. Azzi e compagni, sembrano accusare un po’ di stanchezza, ma arrivano a giocarsi l’ultima frazione avanti di quattro reti nel punteggio (9-5) anche grazie alla tripletta di Vuksanovic, alla prima rete in serie A di Eduardo Capobianco e all’uscita temporanea dalla vasca dell’estremo difensore ospite Graffigna.

Nell’ultimo, però, succede l’imponderabile: i liguri, senza Congiu e Pedrini, giocano un quarto tempo di grande intensità, credendoci fino alla fine e raggiungendo la parità a tre secondi dal suono della sirena grazie ad Andrea Fulcheris, abile a sfruttare una situazione di superiorità numerica. I piemontesi torneranno in vasca sabato prossimo quando andranno ad affrontare alla Piscina Mompiano il Brescia Waterpolo.

Queste sono le parole del Vice Presidente Marco Raviolo al termine del match: “C’è rammarico per questo pareggio. Per noi si tratta più di due punti persi piuttosto che di uno guadagnato. Ci tenevamo a iniziare l’anno come avevamo finito quello precedente, con una vittoria davanti al nostro pubblico. Purtroppo non è andata così. Non ci resta che continuare a lavorare sodo per tornare alla vittoria. Ci tengo, però, a fare i complimenti ai nostri avversari. Il Crocera Stadium si è dimostrato ostico e soprattutto determinato a raggiungere il pareggio. Per loro questo risultato è più che positivo, perché sono riusciti a rimontare lo svantaggio dei primi tre parziali. Dovremo dimenticare il prima possibile questo finale, focalizzandoci sul prossimo impegno che ci vedrà affrontare in trasferta una squadra di livello come il Brescia Waterpolo. Il campionato di serie A2 è imprevedibile e molto difficile. Ogni partita può riservare sorprese e noi dovremo essere padroni del nostro destino, senza lasciare nulla al caso, ma sono sicuro che questo pareggio servirà molto ai ragazzi per crescere, sotto tutti i punti di vista.”

REALE MUTUA TORINO ’81 IREN - CROCERA STADIUM  10-10 (2-0, 2-1, 5-4, 1-5)

REALE MUTUA TORINO ’81 IREN: Aldi, Seinera, Cialdella, Azzi 2, Ermondi, Oggero, Brancatello 3, Vuksanovic 4, Capobianco 1, Loiacono, Audiberti, Gattarossa 1, Costantini. Coach: Aversa.

CROCERA STADIUM: Graffigna, Pedrini, Giordano, Chirico, Congiu, Figini, Ieno, Davite, L. Fulcheris, Dellepiane, Bavassano, Manzone, A. Fulcheris.

Andrea Colella

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium