/ torinosportiva.it

Che tempo fa

Cerca nel web

torinosportiva.it | 25 gennaio 2019, 17:02

The Ice Challenge: a Pragelato arriva Gigi Galli e salta il muro dei 40

Nella località dell'Alta Val Chisone anche la prossima tappa

The Ice Challenge: a Pragelato arriva Gigi Galli e salta il muro dei 40

Record di partecipanti per la serie bianca che richiama in Alta Val Chisone anche il protagonista dei rally iridati di una decina di anni fa Gigi Galli. Dopo lo spettacolo di Livigno si attendono conferme, a partire dai fratelli Alessio e Michele Bormolini, riscatti parziali di Ivan Carmellino, veloce ma non vincente, Aldo Pistono e Sergio Durante, meno veloci delle loro intenzioni, Giovanni Saracco, rallentato nelle fasi centrali della gara, fino ai riscatti totali di Luciano Cobbe e Armando Bracco fermi fin dalle prime battute. Particolarmente attesi al rientro anche il campione italiano 2017 Alessandro Pettenuzzo, Roby Novara e Mara Capella, che torna al volante della sua Delta dopo alcuni anni di assenza. Grande attesa anche nei kart-cross con la ripetizione della sfida fra Christian Tiramani e Simone Firenze, con nuovi ingressi in gara. A Pragelato si sono verificate salutari nevicate in settimana, con sole e temperature gelide sabato e domenica. Le condizioni ideali per correre. Sabato pomeriggio prove libere e manche di qualificazioni. Domenica Warm-Up, manche di gara e Master King.

PRAGELATO (TO), 24 gennaio – Parafrasando un vecchio proverbio The Ice Challenge dopo aver fatto quaranta, fa 41. Tanti sono gli iscritti alla gara di sabato 26 e domenica 27 gennaio.

Era il nostro obiettivo. Raggiungere quota quaranta e ci siamo riusciti”, commenta soddisfatto Luca Meneghetti di BMG Motor Events che organizza la Serie Bianca.

Gigi Galli sfida i maestri del ghiaccio. Oltre ad avere un risultato numerico sicuramente positivo è da sottolineare l’altissima qualità di piloti e macchine che promettono un fine settimana di spettacolo e sfide di adrenalinica tensione. A cominciare dall’ingresso di Gigi Galli, il campione livignasco che è stato l’ultimo italiano ha vestire i galloni ufficiali di una squadra nel mondiale rally. Il valtellinese che sulla pista di casa si era esibito in una serie di funambolici traversi, a Pragelato sarà al volante di una Kia Rio Proto che condividerà con Graziano Boetto, puntando ad un risultato di prestigio. A Pragelato saranno in pista i principali protagonisti della gara di apertura. A cominciare dai giovanissimi fratelli Alessio e Michele Bormolini, veri mattatori della gara con la loro Škoda Fabia R5 che hanno sfruttato a meraviglia la perfetta conoscenza della pista di casa per imporre la loro legge. Fra coloro che hanno qualche sassolino nella scarpa da togliersi e lo vorranno fare a Pragelato, ci sono principalmente Aldo Pistono, che si è espresso al meglio con la sua Opel Astra solo nell’ultima manche, e Sergio Durante, cui la vittoria nel Master King pomeridiano con la sua Citroën DS3 non è stata sufficiente a cancellare totalmente una giornata grigia e non solo per la neve. Da seguire Ivan Carmellino, che ha lottato per gran parte delle manche con Alessio Bormolini al volante della sua Grande Punto Proto arrendendosi solo alla fine, e Giovanni Saracco, all’esordio con la Mitsubishi Lancer, che ha subito dimostrato di avere un ottimo passo, rallentato dallo stop anticipato nella seconda manche. La maggior delusione l’ha sicuramente patita Luciano Cobbe, che praticamente non ha girato con la sua Focus WRC azzoppata da una toccata fin dalle prove, per questo il portacolori della Meteco ha raddoppiato la posta e si presenterà in Alta Val Chisone con una Škoda Fabia R5, oltre alla consueta Focus WRC. In pista troveremo anche Rudi Bicciato e suo figlio Lukas con la loro Delta con la quale si sono ben comportati a Livigno, cosi il giovane talento Matteo Antonazzo con la Mitsubishi Lancer, quarta forza nella classifica finale a Livigno. A Pragelato troveremo anche altri protagonisti di Livigno, come Massimo Snichelotto e la sua Peugeot 206 WRC, Luca Maspoli, positivo all’esordio con la Mitsubishi Lancer, il giovane Luca Cortellazzi che ritroverà al suo fianco il padre Luigi, Maurizio Giovannini e Fulvio Benazzoli positivi con la loro Subaru WRX, stessa vettura di Enrico Tengattini, mentre i fratelli Gabriele e Gianluca Casadei proseguono l’apprendistato con la loro Mitsubishi Lancer ed infine Mauro Bormolini sarà in solitaria al volante della sua Mazda 323.

Nuovi ingressi, più competizione. Prima gara stagionale per Alessandro Pettenuzzo, al gran rientro con la Mitsubishi Lancer che gli ha regalato il titolo tricolore due stagioni fa; in pista ritroveremo la Toyota Yaris di Roberto Novara, mentre l’onore del gentil sesso è affidato a Mara Capella, al rientro dopo alcune stagioni sabbatiche. A Pragelato ci saranno Adriano e Max Zanatta, già protagonisti condividendo la Mitsubishi Lancer nella scorsa stagione, ed Alex Pregnolato che disporrà di una Subaru Impreza, oltre Franco Mollo che torna sulla pista che pose fine alla sua incandescente stagione 2018 con la Fiesta Proto ed ancora la famiglia Morganti a condividere la Punto con i fratelli Emanuele ed Alessandro, Paolo Sottosanti con la sua Citroën AX. Sempre incandescente la sfida fra le due Ruote Motrici vissuta a Livigno fra Mattia Cola e Sergio Giacomuzzi che hanno condiviso la loro Volkswagen Golf.

I velocissimi kart-cross, sempre più numerosi. Sarà battaglia anche fra i kart-cross, dopo che a Livigno si è vista una gran battaglia sul filo del centesimo di secondo fra Christian Tiramani e Simone Firenze, con il campione in carica Armando Bracco fermato da un capottamento nelle prove del sabato e fermato dalla frizione domenica e Raffaele Silvestri che ha conquistato un convincente podio a Livigno. A tutti loro, con ambizioni non celate, si aggiungeranno Giacomo Costenaro, già visto in gara lo scorso anno e il nuovo entrato Stefano Trucco.

A Pragelato si gira come le lancette dell’orologio. Si ritorna a Pragelato, dove lo scorso anno si disputarono due gare, una in senso orario, l’altra in senso anti orario. Lo scorso anno qui vinsero Aldo Pistono prima e Sergio Durante poi.

Anche se non ci sono state precipitazioni la pista Ice Pragelato c’è ed è in perfette condizioni, grazie alle cure di Adriano Priotti” analizza Luca Meneghetti.

Le previsioni del tempo, inoltre, sono decisamente favorevoli allo svolgimento della gara, con temperature costantemente sotto zero nella località dell’Alta Val Chisone per tutta la settimana con punte di -12 nelle giornate di venerdì e domenica. Inoltre mercoledì e giovedì sono previste nevicate che renderanno la pista Ice Pragelato perfetta. Il sole di sabato e domenica, infine, renderanno le condizioni perfette sia per i piloti in gara sia per gli spettatori sugli spalti.

Le gare saranno concentrate tutte nel periodo di gennaio-febbraio senza soluzione di continuità, con la sola sospensione del primo fine settimana di febbraio, coincidente con la rassegna Automotoretrò di Torino. Si è cominciato a Livigno, che già nelle passate edizioni è stata sede di sfide particolarmente infuocate; per proseguire con i tradizionali appuntamenti due appuntamenti in Val Chisone a Pragelato e chiudere con la trasferta sul versante francese delle Alpi a Serre Chevalier.

La struttura delle gare è pressoché immutata rispetto alle scorse stagioni con verifiche sportive e tecniche il sabato nella mattinata di sabato, con prove libere e qualifiche nel pomeriggio dalle ore 16.00, mentre la domenica si svolgerà il Warm-Up, la batteria di qualificazione e le tre manche di gara, cui farà seguito nell’immediato pomeriggio il Master King, la spettacolare sfida ruota contro ruota riservata ai piloti più veloci della giornata. Come sempre della sfida finale saranno protagoniste le vetture delle gare della mattinata, siano esse a quattro ruote motrici (Prototipi, Gruppi ed N), due ruote motrici, che hanno entusiasmato piloti e pubblico, come previsto dal regolamento della serie, pubblicato sul sito www.icechallenge.it che offre tutte le informazioni sulla serie ghiacciata.

Dai spettacolo e vinci il Trofeo Concessionaria ErreBi. Essere veloce in pista sarà importante, ma sarà altrettanto importante dare spettacolo. Per questo è stato istituito il Trofeo Concessionaria ErreBi che ad ogni appuntamento premierà il concorrente che esalterà maggiormente il pubblico con le sue gesta. A decretare il vincitore sarà una giuria popolare composta da cinque spettatori scelti fra le presone che assisteranno sugli spalti. I giudici della gara di Livigno saranno i primi cinque spettatori che acquisteranno il biglietto d’ingresso.

Il sito ti dice tutto.

“Sul sito www.icechallenge.it piloti, preparatori e tifosi possono trovare tutte le notizie a loro necessarie. Dal modulo per l’iscrizione al Challenge, alla dettagliata descrizione delle piste, a tutte le informazioni necessarie per partecipare ed assistere nel migliore dei modi alle gare” commenta Luca Meneghetti. Nel frattempo sono state definite anche alcune partnership, con Yokohama che sarà sponsor tecnico, così come D4S Motorsport che hanno abbinato i loro marchi alla serie ghiacciata.

Il calendario

12-13 gennaio: Livigno (SO) , coefficiente 1

26-27 gennaio: Pragelato (TO) , coefficiente 1

9-10 febbraio: Pragelato (TO) , coefficiente 1,5

16-17 febbraio: Serre Chevalier (Francia), coefficiente 2

J.M.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium